DSCN7673

Tiella di Riso Patate e Cozze

Mi hanno regalato delle magnifiche cozze tarantine piene da far paura… e per render omaggio alla magnifica puglia ho deciso di buttarle in pentola per una ricetta doc… cosi mi sono messa su google e sono andata alla ricerca della ricetta giusta….e qui potete vedere anche il video della ricetta!

Ingredienti per 5 persone

2kg di cozze non pulite
300g di riso originario
4 patate grosse
2 spicchi d’ aglio
1 cipolla
10 pomodorini
3 pugni di pecorino
1 mazzetto di prezzemolo
1pugno di pan grattato
olio evo
acqua calda qb
sale marino iodato fine

Pulire le cozze privandole dei gusci e tentando di raccogliere la loro acqua in una ciotola capiente.
In una ciotolina unire il prezzemolo tritato, il pecorino e l’ aglio schiacciato e tenere da parte.

Mondate e tagliate le patate a fette e i pomodorini a dadini, e teneteli da parte.

In una teglia da forno distribuire sul fondo abbondante olio, la cipolla tritata, qualche pomodorino, distribuire le patate a formare uno strato uniforme.

Spolverare con il composto di formaggio, distribuire 2/3 del riso in uno strato sottile, posizionare le cozze con la loro acqua, la restante parte di riso, una spolverata di formaggio, i restanti pomodorini e un nuovo strato di patate, concludere con abbondante olio evo e pan grattato.

Se l’acqua delle cozze nn riesce a raggiungere l’ ultimo strato di patate, aggiungete voi un pò acqua calda salata.

Cuocere in forno per circa 40 min a 230° e se occorre una passata veloce a gril per la doratura finale.

Lasciate raffreddare qualche minuto su una base e servire a cucchiaite ad ogni commensale.

Cucina Regionale
Puglia
goedkope energie

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

15 pensieri su “Tiella di Riso Patate e Cozze

  1. Sara

    Evviva la tiella salentina!! io l'adoro soprattutto se le cozze sono belle fresche e saporite! Vieni a mangiare l'originale giù a Lecce anche se ammetto che la tua ha l'aria di essere una signora tiella!! Bravissima Laura!!

    Rispondi
  2. Fabiana

    Un grande classico della cucina regionale che da solo meriterebbe un viaggetto a Taranto.
    Evidentemente hai un gran talento, la prima volta e …..ti è già riuscito così?!!!!

    Bravissima….un saluto

    Fabi

    Rispondi
  3. annaferna

    è una superbe preparazione della nostra regione..però….la cozza va messa con mezzo guscio ricordalo la prox..altrimenti è un surrogato di “tiella”…scusami ma ci tengo alle ricette doc della mia Puglia ^_^.
    cmq a parte tutto ti è venuta davvero benissimo bravissima
    bacini

    Rispondi
  4. clau

    Cercavo una ricetta per i biscotti al burro ed ho trovato questo blog meraviglioso che profuma di Sicilia ( la mia terra ) e seduce l ' olfatto , la vista , le papille gustative!Sei grande Laura.
    Io mi chiamo Claudia ed è un piacere seguire le tue peripezie culinarie.Col tuo permesso copio sul mio taccuino qualche ricetta da provare questa settimana. A prestissimo!

    Rispondi
  5. Lalla

    Mamma quanti commentiiii … questo è un buon motivo per uscire dal letto con tutta la febbre da cavallo che mi porto a spasso da tre giorni… e che neache a cannonate vuole scendere!!!!

    Vi assicuro che queste cozze erano veramente speciali… piene e profumatissimeeeee … e questo piatt è stato un vero successo!!!!

    x annaferna avrei messo anche i mezzi gusci ma cosi mi entravano meno cozze nella teglia ;), la prossima volta proverò come mi consigli!

    clau benvenuta spero di leggere spesso i tuoi commenti

    buona giornata a tutti
    lalla

    Rispondi
  6. Lalla

    ciao gio gel (a casa mia si saluta quando si entra da altri) nessuno ti costringe a guardarle…. spero di leggere qualcosa di + opportuno la prossima volta che scriverai un commento sul mio blog.
    a presto lalla

    Rispondi
  7. merendasinoira

    Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
    http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
    http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>