Tonnarelli Cacio e Pepe per le Vacanze Romane

Tonnarelli Cacio e Pepe per le mie Vacanze Romane…

Vacanze Romane, la mia prima vera vacanza nella Capitale e il mio primo piatto di veri Tonnarelli Cacio e Pepe. Sono sempre stata a Roma di passaggio non l’avevo mai visitata da turista (si lo so una pecca che per una girovaga come me non poteva esistere) ed ecco l’occasione perfetta per una visita nella Capitale sono state le nostre vacanze di Natale.

Fontana di Trevi

Vi ho raccontato in questo post, quanto mi mancasse trascorrere il Natale nella mia Isola, con la mia famiglia e i miei amici bee quest’anno non ho avuto modo di sentire la nostalgia di casa perché un pezzo della mia isola si è spostata nella capitale, si per una vacanza di famiglia. Grazie alla mia sorellina (mia cognata) che ha organizzato in Natale in famiglia a Roma.

Piazza di Spagna

E io mi sono sentita nuovamente a casa, con la mia famiglia e l’amore incondizionato che scoppietta come un fuoco nel camino. Tra risate, chiacchiere e pasticci in cucina. Tanti pasticci, tanto da aver battezzato la cucina di casa, che di ragù e besciamella per un esercito non ne aveva mai visto.

Non sono stata solo ai fornelli o a tavola (anche se la bilancia potrebbe dire diversamente), abbiamo fatto i turisti con tanto di macchina fotografica al collo e naso all’insù per ammirare le bellezze dalla capitale, abbandonata la macchina eccoci saliti sulla metro per iniziare il nostro tour con due ciceroni speciali.

Abbiamo girato parecchio e siamo riusciti a vedere solo una minima parte di Roma ma non poteva mancare una visita al simpatico #spelacchio a cui i romani si sono affezionati lasciandogli dolcissimi messaggini.

Vittoriano a RomaNon mi sono certo fatta scappare una cena in un ristorante tipico romano a

Testaccio

da Flavio per assaggiare i tonnarelli cacio e pepe, la Gricia, la Matriciana e il carciofo alla Giudia e vogliamo parlare dello street food per le vie della capitale: il supplì e la pizza romana, una sosta per affondare il cucchiaino in due tiramisù da viaggio (pistacchio e frutti di bosco) da una nota catena di pasticcerie romane e fare merenda dentro un pastificio artigianale storico del centro di Roma con una Matriciana da paura, si una merenda cosi non non l’avevo mai fatta.

Finite le vacanze e tornata a casa non ho neanche disfatto le valigie e sistemato, mi sono  subito fiondata al pc (erano 4 giorni che non lo accendevo) alla ricerca della vera ricetta dei

Tonnarelli cacio e pepe

Gli ingredienti sono pochissimi, il procedimento semplicissimo e occorrono 10 minuti per mettere a tavola questo piatto delizioso a patto che usiate gli ingredienti giusti: il pecorino romano DOP (io l’ho trovato nel banco frigo con tanto di certificato) e pepe nero macinato al momento. La ricetta dei Tonnarelli cacio e pepe ha trovato un  posto speciale nel mio cuore insieme al ricordo di questo bellissimo Natale in famiglia.

Qualche curiosità: i tonnarelli o spaghetti alla chitarra sono gli spaghetti quadrati che vengono tagliati con il Telaio per pasta alla Chitarra, composto  proprio con corde di chitarra. Io ho scelto di usare la trafila: Spaghetti alla Chitarra della Marcato per la mia sfogliatrice Atlas 150.

Non mi resta che augurarvi uno 
scoppiettante San Silvestro, 
un Felice Anno Nuovo
e un arrivederci al 2018 !!!!

Ingredienti per 4 persone

  • Per i tonnarelli i cacio e pepe

500 g di tonnarelli/spaghetti alla chitarra freschi (qui la ricetta) o 400 g spaghetti secchi
16 cucchiai di pecorino romano DOP grattugiato al momento (circa 250 g)
2 cucchiaini di pepe nero macinato al momento
sale marinino iodato

  • Utensili

Padella bassa antiaderente

Tempo di preparazione 10 minuti

 

  • Prepare i tonnarelli cacio e pepe

Iniziate grattugiate con una grattugia a fori piccoli il pecorino romano DOP e tenetelo da parte.

Portate a bollore acqua sufficiente per la cottura della pasta, salatela poco e aspettate che riprenda il bollore, versate i tonnarelli e fateli cuocere al dente mescolando di tanto in tanto.

Intanto che i tonnarelli cuociono versate nella padella fredda il pecorino grattugiato e il pepe nero macinato mescolate con un mestolo e per amalgamare gli ingredienti aggiungete poca acqua di cottura della pasta per creare una crema.

Quando i tonnarelli saranno pronti con una pinza trasferiteli nella padella con il cacio e pepe e mescolate aggiungendo acqua di cottura della pasta se necessario, potete disporre la padella sulla pentola di cottura della pasta per permettere al calore di mantecare il piatto, senza dover accendere il fuoco. Mescolate accuratamente fino ad ottenere una crema che avvolga completamente i tonnarelli.

Servite i tonnarelli cacio e pepe caldissimi in tavola con un bicchiere di buon vino romano.

English version

Tonnelli Cacio e pepe

Ingredients for 4 people

400 g of tonnarelli or spaghetti
16 tablespoons of cheese grated (pecorino romano)
2 teaspoons of freshly ground black pepper
salt

Preparation time 10 minutes

In a low and wide pan pour the cheese and pepper mix and add a ladle of water to cook the pasta to get a cream. Cook the tonnarelli in boiling salted water. Drain the pasta and mix with the cheese. To serve.

Cucina Regionale
Lazio

Facebook
Facebook
Google+
https://www.profumodisicilia.net/2017/12/30/tonnarelli-cacio-e-pepe/
Twitter
Visit Us
Pinterest
Instagram

4 pensieri su “Tonnarelli Cacio e Pepe per le mie Vacanze Romane…

  1. Rosa

    Tanti auguri anche a te! Sempre bellissima Roma. A me piace persino Spelacchio. Mischino, lo sapeva che era destinato comunque a seccarsi dopo le feste…e allora si è seccato subito e si è tolto il pensiero. Bbonu fici! Per me è bello anche così.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.