Taboulè estivo e veloce per una cena improvvisata

Nonostante siamo ormai a settembre, qui in Sicilia continua a fare caldo… ma veramente tanto caldo,  ogni occasione è buona per scappare dalla città che ornai si è ripopolata e dal caos delle macchine per trovare pace e tranquillità in campagna…Il bello di questa città è che non occorre fare tanti km, basta prendere qualche strada provinciale che costeggia il mare e seguirla fino a quando la benzina nel serbatoio c’è. E’ la strada che ti porta fino a piccoli borghi silenziosi orma abbandonati a ridosso della collina…. insieme ad un bel posto calmo e tranquillo il miglior modo di rilassarsi è passare il tempo in buona compagnia, la compagnia di amici veri, di persone fidate, di coloro che conoscono le tue gioie e i tuoi dolori, non fanno domande e non vogliono risposte..per intenderci la mia Famigghia…

Queste temperature cosi piacevoli, anche la sera, ci danno l’occasione di continuare a sfruttare il patio della casa di campagna in ristrutturazione… dove ancora non c’è praticamente nulla … ma a noi serve ben poco per stare insieme… una lampadina volante, una panchina di pietra tra alberi di ulivo e di arance, una buona bottiglia di vino e 4 amici per chiacchierare.
Non avendo li ancora un posto dove poter cucinare, occorre provvedere prima di arrivare … cosi tra la telefonata “sto passando a prenderti andiamo in campagna!” e le pentole sul fuoco sono passati pochi secondi… un piatto fresco e saporito per far contenti vegetariani e non.

Il piatto di plastica non è certo da grand hotel ma … capite le condizioni precarie!

 

Ingredienti per 4 persone

250g di bulgur
1 scatola di ceci
1 cetriolo (facoltativo)
15 pomodorini pachino
1 limone bio
2 rametti di menta fresca
1 spicchio d’aglio italiano tritato
1 ciuffo di prezzemolo fresco
2 cucchiaini di coriandolo secco (se lo avete fresco meglio!)
1 cucchiaio di dado vegetale fatto in casa o sale qb
sale marino iodato fine
pepe nero
olio evo

Riscaldare circa 1/2 lt di acqua salata o di brodo vegetale (io ne uso un pò meno perchè amo che resti croccantino anche mangiato dopo parecchie ore)

In una capiente padella tostare il bulgur a fuoco molto vivo per pochi minuti, aggiungere l’acqua o il brodo bollente e aspettare che questo venga assorbito, sgranarlo con una forchetta e lasciarlo raffreddare.

Lavare accuratamente il limone e con l’aiuto di un rigalimoni o di un pela patate ottenere delle striscette sottili. Conservatene il succo per condire il burgur secondo i vostri gusti.

In una capiente insalatiera preparate le verdure: tagliate a dadini molto piccoli pomodori e cetriolo precedentemente spellato, scolare i ceci dalla loro acqua di vegetazione, aggiungerli nell’ insalatiera e condire con le spezie, il limone, l’aglio, l’olio, sale e pepe nero secondo i gusti, aggiungere il bulgur sgranato e mescolare il tutto delicatamente.
Riposare un paio d’ore a temperatura ambiente o in frigorifero.

Servire come primo piatto o come insalata di contorno a piatti a base di carne speziati.

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.