pasta_melanzane_menta (99)b

Pasta con Melanzane, Jalapegno e Menta

Ecco che il profumo della primavera è nell’aria, e come ogni anno anche i sensi iniziano a risvegliarsi dal lungo inverno. Quest’anno poi è stato particolarmente strano… tanto freddo al centro/sud come metri e metri di neve e qui al nord poco e niente… tanto che anche in montagna la stagione è stata un po triste. Magari torno a sciare sull’Etna il prossimo inverno anzi ché andare in Valle d’Aosta!

Ma veniamo a noi… sono comparse le prime melanzane, anche so benissimo che provengono dalle serre,  ma non ho potuto fare a meno di a acquistarne qualcuna. Ho già in mente una o due ricettine da preparare prossimamente con questo ingrediente, intanto potete sbirciare qui quelle già postate, appena arrivano quelle coltivate al sole..

Intanto spalancate le finestre e armatevi di una pentola capiente… si frigge, come nelle migliori cucine siciliane! Siiii dopo un inverno senza con poca frittura (per carnevale ho fritto!). Ho deciso di friggere le melanzane per la pasta! Doveva essere una semplice Pasta alla Norma ma si è trasformata in corso d’opera in qualcosa di ben più ricco e saporito: la pasta con melanzane, jalapegno e menta… Si perché non c’è primavera senza sole e non c’è sole senza il profumo di erbe aromatiche! Io ho già iniziato a piantare il basilico per la nuova stagione….!

L’uso del peperoncino jalapegno è voluto, perché pizzica poco ma profuma tanto e con la menta si sposa veramente bene… se non lo trovate optate per un pezzettino di peperino verde. Io ne ho ancora in frizzer dopo la scorta dello scorso anno! Per la pasta, fate voi io ho usato penne ma qualunque formato lungo o corto, fresco o secco andrà bene… per accompagnare questo buonissimo sugo!pasta_melanzane_menta (32)b

 Ingredienti per 4 persone

380g pasta corta o lunga di grano duro ruvida a scelta
1 melanzana nera
400g circa di polpa di pomodoro (1 latta di pomodori datterini)
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo)
1 spicchio d’aglio italiano
1 peperoncino jalapegno
1 cucchiaio di capperi sotto sale di Salina
2 rametti di menta
sale marino iodato grosso
sale marino iodato fine
olio evo
olio per frittura

Tempo di preparazione 60 minuti   pasta_melanzane_menta (6)b

  • Preparare le melanzane

Lavate accuratamente la melanzana sotto l’acqua corrente, rimuovete la parte con il picciolo e tagliatela a dadini con tutta la buccia. Potete mettere i dadini a bagno in acqua e sale grosso per circa 30 minuti, la salamoia rimuoverà il sapore amaro dalla polpa. O disporli in uno scolapasta alternando manciate di sale e posizionando un peso sopra per 30 minuti. Una volta trascorso il tempo sciacquate e asciugate bene con un panno da cucina pulito.pasta_melanzane_menta (36)bRiempite un pentolino di olio per frittura per metà, portate a temperatura e quando l’olio sarà ben caldo (se immergete un cucchiaio di legno vedrete la comparsa delle bollicine), friggete un pugno o due a seconda, delle dimensioni del pentolino, di melanzane per volta fino a farle dorare su tutta la superficie, aggiungendo poche melanzane per volta l’olio rimarrà in temperatura creando una frittura perfetta e sopratutto asciutta, oltre che veloce.

Con una schiumarola/ragno rimuovetele e mettetela a sgocciolare su della carta da cucina o su della carta paglia, per assorbire l’olio in eccesso.pasta_melanzane_menta (45)b

  • Preparare il sugo

Prendete il peperoncino jalapegno rimuovete il picciolo, tagliatelo in due per la lunghezza e con la punta del coltello rimuovete i semi e tagliatelo in piccoli pezzi.

Mettete a bagno i capperi in acqua tiepida per circa 10 minuti, lavateli sotto l’acqua corrente per rimuovere ulteriore presenza di sale e teneteli da parte.pasta_melanzane_menta (25)bIn un tegame rosolate l’aglio e il peperoncino a pezzettini a fuoco dolce evitando che si brucino, aggiungete il pomodoro pelato e il concentrato di pomodoro, insaporite con i capperi e lasciate cuocere a fuoco dolce con il coperchio per circa 10 minuti. Spegnete la fiamma e assaggiate il sugo, regolate di sale solo a fine cottura, per evitare che il sugo diventi troppo sapido.

Unite  infine le melanzane fritte leggermente salate e le foglie di menta mescolate delicatamente  il sugo e tenetelo da parte.pasta_melanzane_menta (65)b

  • Preparare la pasta

In una pentola portate a bollore acqua sufficiente, salatela con il sale grosso aspettate che riprenda il bollore e cuocete la pasta per il tempo necessario o quello riportato sulla confezione, scolatela al dente aiutandovi con una schiumarola o con uno scolapasta, tenendo da parte un mescolo di acqua di cottura.

Condite la pasta con il sugo di melanzane mescolando delicatamente e se necessario aggiungendo l’acqua di cottura per rendere il sugo più fluido. Servite la pasta con melanzane, jalapegno e menta in tavola decorando con foglie di menta a piacere.pasta_melanzane_menta (85)b

Cucina Regionale
Sicilia

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

10 pensieri su “Pasta con Melanzane, Jalapegno e Menta

  1. Danja

    Anche io ho già fatto rifornimento di erbe aromatiche per il mio balcone! :-)
    Bella questa pasta, adoro l’abbinamento melanzane e menta! Mi viene già fame!!! :-p

    Rispondi
  2. Claudia

    Mi sembra di sentirne il profumo!!!! deve essere buonissima.. e mi incuriosisce parecchio quel peperoncino.. Chissà se lo troviamo in giro a Roma… Baciotti

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Claudia… si profumare parecchio… Sicuramente la troverai ormai è abbastanza comune… sia fresco tra la frutta e verdura (io l ho visto più volte nella catena iper)che la piantina da vivaisti forniti… a presto LA

      Rispondi
  3. saltandoinpadella

    Questo piatto è davvero una tentazione per una che dovrebbe stare a dieta :-) fantastico!!! sai che non sapevo che lo jalapegno stesse bene con la menta? ne avrei un vasetti sott’aceto, chissà se andrebbe bene comunque magari sciacquandolo un po’.

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltando in Padella, non mi parlare di dieta… non riesco ad entrare in nessuno dei vestiti primaverili… ma qui la voglia di cucinare non passa mai! A me piace molto il sapore del japalegno … sott’aceto l’ho mangiato solo al messicano…non so se resta il sapore forte della marinatura!A presto LA

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>