Archivi tag: Zucchine

gnocchi-farina-zucchine-gorgonzola-37b

Gnocchi di Farina con Crema al Gorgonzola e Zucchine

Lunedì! tragico lunedì! Avete trascorso bene il WE?
Noi il solito, faccende in casa, supermercato ecce ecc tutte le volte che vado in azienda agricola mi faccio prendere la mano e torno a casa con tantissime verdure e tante idee per cucinarle, ne compro talmente tante da doverle mettere sul davanzale perché il frigo non si chiude più.

Ecco spuntare ancora qualche zucchina dalla casetta stracolma di meraviglie, tra poco spariranno quasi del tutto per fare posto a: finocchi, verze e cavolfiori, più le erbette e tutte le insalate invernali perfette per tante nuove ricette da provare e magari postarvi.

Volevo preparare un piatto dal sapore morbido e dalla consistenza cremosa, più adatto a questa temperatura in picchiata, ma non troppo pesante ci basteranno i mesi futuri per provare le ricette invernali. L’idea iniziale era quella di preparare gli gnocchi di patate, ma aimé non mi sono accorta del tempo che passava e mi sono dimenticata di mettere a bollire le patate, ormai è vicina l’ora di pranzo. Per fortuna in mio soccorso arrivano gli gnocchi di farina, velocissimi da preparare, semplicissimi e dal successo assicurato; li trovo deliziosi, potete prepararli anche giocando con i vostri figli, sono un semplice impasto di acqua calda e farina.

Gli gnocchi di farina letteralmente geniali: il loro sapore dolce, come quelli di patate, e dalla consistenza compatta ma non troppo soda li rende sfiziosi per tante occasioni, raccolgono benissimo il sugo sia bianco che rosso.

Quando non riuscivo a preparare gli gnocchi di patate, si l’ho sempre detto ho passato anni a preparare colla e sassi, prima di sfornare dei buoni gnocchi di patate perfetti da servire in tavola a tutta la famiglia, gli gnocchi di farina venivano sempre in mio soccorso e più volte ho giocato con composti e ingredienti.

Oggi condiamo gli gnocchi di farina con una golosa crema al gorgonzola e zucchine aromatizzati con piccoli aghi di timo raccolti dalle mie piantine prima dell’arrivo dell’inverno, trovo che il timo con le verdure crei un profumo stuzzicante e una fragranza delicata ma presente e ben riconoscibile, perfetta per la stagione più fredda.

Questa è una ricetta velocissima che si prepara in pochi minuti ma il risultato è assicurato, un bel piatto di gnocchi golosi e cremosi fanno sempre piacere per stuzzicare il palato e accompagnare magari un buon bicchiere di vino rosso. Se non li avete mai provati è arrivato il momento di farli, non preoccupatevi se all’inizio otterrete una poltiglia dalla consistenza strana, pochi e rapidi movimenti per incorporare tutta la farina e via a preparare gli gnocchi per il pranzo.

gnocchi-farina-zucchine-gorgonzola-20b Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

zucchine-e-funghi-31b

Tagliatelle all’Uovo con Zucchine e Funghi

Giornate uggiose fanno il capolino in questo periodo e si ormai è autunno inoltrato! fuori pioviggina ormai a giorni alterni. La temperatura è abbastanza stabile per fortuna, ma l’estate è un vago ricordo ormai e il cambio di stagione è stato fatto quasi completamente. In tavola iniziano anche a cambiare le verdure ed ecco compaiono: i funghi, le castagne e tutti quei meravigliosi prodotti che questa stagione ci regala.

Dalla mia ultima visita in azienda agricola però ho portato ancora a casa piccoli regali della terra di fine estate: zucchine baby con il fiore ancora attaccato, in pochi minuti ho messo sul fuoco le padelle per preparare una pasta semplice semplice, veloce e sopratutto buona per sfruttare la freschezza di questi prodotti. Un condimento ideale per grandi e piccini che amano i gusti delicati, per renderla ancora più speciale questi prodotti ci vuole un pizzico di rustico che solo una pasta fatta in casa all’uovo può dare. Montata la mia sfogliatrice un paio di giri di manovella ed eccoci pronti per sederci a tavola e gustare un buon piatto vegetariano.

Io utilizzo per preparare la pasta semola di grano duro rimacinata e uova fresche allevate a terra se ho la possibilità ancora meglio quelle del contadino della zona. Un mix perfetto che la rende decisamente più buona, saporita e con un ottima consistenza, perfetta per ogni sugo e da mangiare in ogni periodo dell’anno.

Per il formato… io ho preparato le tagliatelle, perché sono le preferite di G. una volta preparata la sfoglia potete scegliere voi la larghezza a cui tagliarla e se vi avanzano i rimasugli non buttateli, qualche taglio al coltello ed ecco dei buonissimi maltagliati o tacconelli (un formato di pasta abruzzese) ideali per le zuppe invernali: lasciateli seccare qualche ora e poi via in congelatore e all’occorrenza ecco un altro primo piatto pronto in pochi minuti.

Non vi resta che sporcarvi le mani e iniziare ad impastare, per far passare la malinconia autunnale e magari far spuntare un po di sole nella vostra cucina.

zucchine-e-funghi-20b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

risotto-zucchine-curry-5-b

Risotto con Zucchine e Curry

Ormai sono le ultime zucchine del contadino, non potevo lasciarle li! Si il mio contadino pianta in ritardo le verdure cosi da averle fino ad autunno, per mia fortuna.
Quando le ho viste erano cosi piccole e tenere, quasi dipinte, con il loro fiore ancora attaccato alla sommità. Non me le sono fatte scappare, ma arrivata a casa ecco la domanda più banale del mondo: “Cosa prepariamo con queste zucchine?”

Da quando siamo rientrati dalle ferie ho preparato tanta pasta ma veramente tanta pasta, qualche dolce e pochissimi secondi…ma nessun risotto… io che il risotto lo preparo almeno 1 volta la settimana allora che ne dite di riprendere le vecchie abitudini e di mettere sul fuoco un risottino morbido morbido, leggero e coccoloso?

L’idea era un semplice risotto con zucchine ma mentre stavo li a tostare il riso, mi si è accesa una lampadina… “Con il riso basmati preparo spesso le zucchine al curry e se ora invece il curry lo mettessi nel risotto???” “Chissà come viene? ma si tentiamo per dargli quel tocco in più senza strafare! (G. dice che con le spezie sono pericolosissima).” Adoro le spezie, potrei usarle ovunque, aprire il mio cassetto delle spezie è come fare un salto nei 5 continenti, ognuna con il suo nome e adatta ad un piatto specifico o li a disposizione per inventare qualcosa di nuovo.

La preparazione è molto semplice, niente di strano rispetto ad un risotto classico con lo zafferano (ma senza midollo/brodo di carne), si aggiunge a metà cottura e via a mescolare di tanto in tanto fin ché il nostro bel risotto cremoso e al dente non è venuto fuori.

Una cosa che ho notato che spesso è possibile preparare un buon risotto cremoso anche vegano (non sono ne vegetariana ne vegana ma mi piace mantenere un alimentazione sana e prendere spunto da alcune ricette vegane per diminuire il consumo di derivati animali nella mia dieta), non gridate all’eresia perché mi è capitato che nessuno si accorga della differenza, sopratutto se a base di verdure che di loro una volta cotte diventano cremose.

Perché tutto quello che cuciniamo deve necessariamente essere una fonte di calorie /grassi, quando  si può ottenere comunque un buon piatto adatto a tutti i giorni? Voi cosa ne pensate? Avete mai provato a preparare qualcosa omettendo o sostituendo ingredienti classici?

Con questi quesiti vi lascio la ricetta del risotto con zucchine al curry (vegano) e vi auguro un buon we!

risotto-zucchine-curry-1-b Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

ragu-zucchine-26b

Ragù misto con Zucchine

Una cosa a cui non mi sono mai abituata da quando vivo in Lombardia il fare la spesa al centro commerciale. All’inizio si era bello, ne ero affascinata, tanti ingredienti, supermercato immenso, potevi acquistare tutto in unico posto senza uscire pazza: sali e scendi dalla macchina, trova parcheggio, il traffico ecc ecc. ma a lungo andare ho capito che questa comodità alla fine non risolveva comunque il problema.

Ecco svelato l’arcano: se hai la comodità non sempre hai la qualità o la freschezza o il giusto prezzo. E allora ecco che inizi a scartare gli ingredienti: verdure no! carne no! pesce men che meno!… e torni ad acquistare come quando andavi nel piccolo supermercato dietro casa della mia città natale e a dover andare dal fruttivendolo, dal macellaio e dal pescivendolo.

Cosi il sabato o la domenica ci armiamo di buona volontà e andiamo a fare i nostri giri di acquisti: dal contadino in azienda agricola o al mercato rionale sotto casa da un contadino locale. Torno a casa con cosi tante cose che spesso e volentieri il frigo non mi si chiude neanche. Questa volta scorta tra zucchine, melanzane e peperoni … ormai gli ultimi raccolti e l’inizio dei prodotti invernali… erbette, broccoli, verze e cavolfiori. Per il vino andiamo direttamente in una cantina sulle colline a scegliere quello che vogliamo, se vi interessa bere qualcosa scrivetemi che vi suggerisco qualche buona cantina della zona…. e per il resto???

Finalmente dopo tanti parrucchieri (15 solo nel centro storico) e bar (4 solo nei 100mt sotto la mia finestra) era ora che anche in questo posto aprisse una macelleria. SI una vera macelleria, con un macellaio, che conosce e sa tagliare la carne e che vende prodotti di origine italiana di razza piemontese. Cosi eccomi pronta a fare la spesa e a poter interagire con una persona in carne e ossa: “Buongiorno, mi serve del macinato per preparare un bel ragù, me lo dia un po grassoccio…!” eccolo allora pronto a macinare al momento la carne che mi occorre, mescolando grasso e magro e aggiungendo un pezzetto di maiale per rendere il tutto ancora più succoso, ripassato due volte per avere una grana abbastanza fine. Finalmente un macellaio che non ti chiede “Signora la vuole sceltissima per il sugo…. ?” e non lamentatevi poi se il vostro sugo non sa di niente o la carne è troppo dura…. se gli avete fatto togliere tutto quello che la rendeva morbida e tenera. E sopratutto scegliete la carne giusta per la cottura giusta… non ci puoi fare il bollito o lo spezzatino con pezzi da cottura veloce senza grasso.

Torno a casa, metto sul fuoco il mio soffritto con carota, cipolla e sedano ed ecco che inizio a preparare il mio sugo, ma in corso d’opera il profumo erano cosi inebriante che ho abbandonato l’idea della salsa di pomodoro in favore di qualcosa di più delicato, saporito e goloso allo stesso tempo. Un ragù bianco con le zucchine, si una cosa semplice ma buonissima che a G. (grande consumatore di sugo rosso) nonostante l’assenza del pomodoro è piaciuta tantissimo.

Per accompagnare un buono sugo, a questo punto, dobbiamo preparare una buona pasta, 30 minuti ed ecco che anche la pasta all’uovo (con uova di galline felici) è li ad asciugare, noi siamo in due ma ne preparo sempre il doppio cosi una volta asciutta la surgelo per i giorni che ho meno tempo a disposizione per stare ai fornelli ma comunque portare in tavola qualcosa di buono da accompagnare con sughi più o meno semplici.

Non mi resta che augurarvi una buona settimana…. e tante buone ricette da mettere in tavola.

ragu-zucchine-25b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

zucchine e feta (48)b

Pasta Integrale con Zucchine e Feta Greca

Le ultime zucchine dell’orto prima di doverle tornare a comprarle dal fruttivendolo o al supermercato, spero di riuscire a fare un salto in una delle aziende agricole della zona in questi giorni per rifornire il frigo e la dispensa di qualcosa di fresco e a KM ZERO.

Qui durante il giorno fa ancora caldo (la sera per fortuna si assesta e ci fa dormire tranquillamente) e cosi ho deciso di preparare una pasta veloce veloce e semplice semplice proprio per non stare troppo tempo ai fornelli, ma che sia carica di gusto e ricca di sapori. Alle volte non bisogna per forza esagerare bastano pochi ingredienti per ottenere un risultato goloso.

Io ho scelto di usare una pasta integrale, che con le zucchine trovo si sposi benissimo. Come vi ho detto altre volte ne ho provate tante ma gira e rigira torno sempre alla mia preferita, comprata al negozio bio della zona. Un vecchio detto dice sempre chi tanto spende meglio spende, per tante cose non sono d’accordo ma per questa invece si. La qualità di questi prodotti ripaga in tavola.

Un formaggio che in casa non deve mai mancare è la feta greca, noi la usiamo tantissimo a crudo, a cotto, a pezzetti, tagliatela, sbriciolatela, grigliatela (si anche cosi ed è buonissima). Un panetto deve esserci sempre a disposizione, se non la conoscete provatela: il suo sapore leggermente pungente è dato dall’unione di latte di capra e di pecora, consistenza compatta morbida, non gommosa; il colore bianco latte. La trovate in comode confezioni quadrate da circa 200g nel banco frigo o nel banco del fresco potete farvi affettare il pezzo che gradite. Va conservata in frigo nel liquido se sgocciolata invece va consumata in pochissimi giorni.

Quando vivevo a Messina mi sono fatta una grande cultura di cibo greco, grazie a degli amici speciali. Ho imparato a cucinare alcuni piatti tipici seguendo i loro consigli e scoprire sapori nuovi che altrimenti non averei mai provato. Mi è capitato di comprare la feta direttamente al ristorante greco della città, diversa da quella che si trova al supermercato molto più compatta e pungente di sapore; grazie a loro ho scoperto che ne esistono di tantissime varietà più o meno stagionata, un po come i nostri formaggi. Un elemento indispensabile della cucina greca è l’aneto, fresco o secco, non deve mai mancare nei piatti, se lo trovate in commercio fresco fatene scorta in frizzer o lasciatelo essiccare. Io ho scelto di piantarlo sul mio balcone partendo dai semi in primavera ed ne ho abbastanza per tutto l’inverno.

Qui aimè di greco c’è ben poco e neanche il ristorante greco più vicino prepara dei veri piatti greci. Non vi dico la nostra faccia una volta arrivati e non avevano nulla di quello che speravamo di trovare… l’unica cosa che preparavano Ghyros pita e qualche polpettina, ma con un inflessione turca. Abbiamo cenato, il cibo non era male, ma siamo andati via più delusi che mai… Ed ecco ora mi tocca prepararmi una vera cena greca da sola a base di: agnello, foglie di vite, salsine e moussaka ecc ecc…

Intanto ci accontentiamo si fa per dire di questa pasta con questo tocco greco che non guasta mai per assaporare gli ultimi giorni d’estate.

zucchine e feta (47)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

polpette tonno zucchine (15)b

Polpette con Tonno e Zucchine

Eccomi di nuovo qui, sono rientrata a casa da due giorni!
Le ferie almeno per me sono finite, abbiamo fatto un tour italico in macchina di cui presto vi racconterò qualcosa (devo riuscire a selezionare poche delle oltre 500 foto scattate e riassumere gli oltre 3000km percorsi), per raggiungere la mia terra di origine la Sicilia. Dove ho trascorso qualche giorno con i miei parenti e con gli amici di sempre; alla fine tra le mille cose da fare non sempre ci si riesce a riposare fisicamente l’importante è essere in ferie.

Chi come me è stato al mare o chi in montagna, chi è rimasto a casa: le ferie sono ferie ovunque esse siano fatte… la parola d’ordine deve essere relax! Quindi spero che siate riusciti tutti voi a riposarvi, rilassarvi e godervi dei giorni sereni con amici e famiglia.

Relax alle volte è anche allontanarsi da tutte le buone o brutte abitudini che ci siamo portati dietro durante l’anno, non significa che esse siano sbagliate ma solo che per un periodo è necessario cambiare, regalandosi una sferzata di aria fresca.

Anche se questo agosto 2016  verrà ricordato anche per altro, la felicità e la spensieratezza è stata rotta dalle lacrime per il terremoto del centro Italia: il dolore, l’angoscia, la paura, a cui questa nostra terra ci sottopone periodicamente; dopo il terremoto dell’Aquila e quello dell’Emilia, speravamo che tanto fosse cambiato, invece poco si è fatto e adesso come prima compaiono le lacrime, tante lacrime scorrendo i nomi di persone comuni vittime della casualità degli eventi.

Non voglio dilungarmi troppo (non sono un addetta ai lavori ne un giornalista di cronaca) e non voglio far polemica di quelle ne abbiamo sentite fin troppe negli ultimi giorni, sterili e inutili. Sono una persona che è cresciuta in una zona da bollino rosso: Messina è stata distrutta da una forte scossa nel dicembre del 1908 a cui si è aggiunta un onda anomala pochi minuti dopo; erano altri tempi, non si costruiva come oggi, non c’erano i mezzi e le persone addestrate a portare aiuti in tempi brevi, ma tante vite sono scomparse in pochi attimi oggi come ieri.

Il terremoto l’ho sentito più volte e spesso sono stata svegliata nel cuore della notte da scosse più o meno forti; quando sei piccola tutto è amplificato e ti chiedi se la casa reggerà e se ne arriverà un altra ancora più forte da li a breve. Tra i ricordi di infanzia c’è anche una valigia vicino la porta con: tute, giacche e scarpe da tennis, acqua e tutto quello che poteva servire in caso di fuga; so che sembra sconvolgente ma è cosi, chi vive nei luoghi a rischio ne è consapevole.

Dopo l’ennesima tragedia che ha sconvolto la nostra terra dobbiamo reagire: per chi è vivo e per chi non lo è, dobbiamo prepotentemente riuscire a vivere in case più sicure, costruite con criteri giusti e ristrutturare al meglio, per far si che questo non accada mai più. Dobbiamo denunciare chi lavora male e non rispetta le regole. Per far si che negli anni a venire non si debba più piangere cosi tante persone innocenti, tanti bambini che avevano ancora tutto da scoprire nel loro cammino.

Dopo un attimo di riflessione necessaria, torno a quello che sono capace di fare, cioè cucinare… vi scrivo una ricetta semplice per rimanere dal clima vacanziero: pochi ingredienti che sicuramente avrete in casa, un piatto ideale da mangiare caldo  o freddo durante queste giornate con ancora tanta voglia di sole e di aria buona.

Conoscete la mia passione che ho per le polpette, potrei farne e mangiarne milioni senza mai stufarmi; queste polpette con tonno e zucchine potete friggerle o cuocerle in forno o semplicemente scottarle in padella, scegliete voi in base al tempo e alla voglia che avete. Sono ideali come secondo piatto di pesce e verdure o se fatte piccine possono diventare un antipastino sfizioso servito in piccoli coppi o cestini.  Io le ho servite come secondo piatto con una ricca insalata mista e dei pomodori dell’orto e se gradite qualche goccio di succo di limone.

Non vi resta che aprire la dispensa e mettervi ai fornelli… in pochi minuti avrete un secondo adatto per grandi e piccini.

polpette tonno zucchine (25)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

cous cous pollo verdure (17)b

Cous Cous con Bocconcini di Pollo e Verdure Estive

Pronti per il we??? Avete già fatto le valigie o a voi tocca il prossimo per partire??? Per chi resta in città godiamoci una ricetta di cous cous, questa volta non userò aggeggi strani come il tajine o la cous coussiera ne lughissimi tempi di cottura, una ricetta veloce ideale per l’estate, quando il tempo a disposizione in cucina è veramente poco o è meglio sfruttarlo in maniera differente;

Si io sono una sostenitrice del buon tempo, non sprecatelo quando potete: abbandonate il pc, lo smartphone e uscite: una passeggiata, un giro in bici o semplicemente assaporare il sole sul viso. In questo ultimo anno, sarà che gli anni passano, sarà la maturità, sarà gli eventi della vita ma aimè sprechiamo tanto tempo dietro cose inutili. Lavoriamo troppo, la stanchezza si accumula, lo stress aumenta di livello; badiamo sempre troppo a cose che invece dovrebbero essere in secondo piano.

Alle volte anche le ore in cucina vanno ridimensionate per far posto ad altro (e se lo dico io che vivo per cucinare) per godersi le giornate e magari anche andare per i campi e negli orti a raccogliere gli ingredienti giusti per poi portare in tavola buoni piatti. Respirate aria pulita, pensieri puliti e lasciate nel ripostiglio tutto quello che al momento non vi fa bene, non è un modo di posticipare le cose, solo di vivere questa estate meglio che possiamo.

Per questo ho scelto di usare il cous cous precotto e i bocconcini al posto del pollo intero per velocizzare la cottura del pollo cosi da portare in tavola un piatto goloso e gustoso in meno di 40 minuti. Senza però rinunciare al gusto e al sapore delle spezie contenute nel Ras el Hanout

Cos’è il Ras el Hanout? “Capo o Testa della drogheria” un mix degli ingredienti più ricchi e preziosi esistenti: spezie, piante e fiori, in vendita nelle drogherie nordafricane, può contenere fino a 50 ingredienti. Le dosi per prepararlo in casa le trovate qui .

Esistono moltissime varietà, io per questa ricetta ho scelto di usare quello Giallo, molto delicato a base di curcuma. Ma in commercio troverete anche quello Rosso dal sapore più piccante e quello Bruno dal colore più scuro. In ognuno di questi mix predomina una o più spezie che lo caratterizza.

Da quando l’ ho scoperto ne sono diventata dipendente e lo uso spesso tanto da doverne fare sempre scorta appena possibile. Vi assicuro che un cucchiaino di questo mix speciale vi cambierà il sapore e il volto di un piatto semplice e veloce da preparare.

Per le verdure ho scelto quello che il nostro orto ci dona in questo periodo: zucchine e peperoni, in più non possono mancare i legumi, in questo caso i ceci, per ottenere un piatto unico e ricco. In estate uso spesso i ceci in scatola, li trovo comodi e pratici, non saranno i ceci migliori del mondo ma sicuramente con il caldo avere una pentola sul fuoco per almeno due ore non è il top.

Non vi resta che pulire o farvi pulire il pollo e mettere una capiente padella sul fuoco, per preparare questi bocconcini di pollo e verdure estive accompagnate da un buon cous cous.

cous cous pollo verdure (19)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

pesto e zucchine (22)b1

Tagliatelle all’uovo con Pesto alle Mandorle e Zucchine Grigliate

Da quando l’orto di famiglia ha iniziato a sfornare i suoi frutti, nel frigo non mancano mai le zucchine scure, rigorosamente bio e meravigliosamente profumate. Si possono usare per preparare qualunque cosa ma anche se esistono milioni di ricette con le zucchine gira e rigira tra il milione di altre cose da fare in questo periodo alla fine le cucino sempre nel modo più veloce.

Quando fuori fa caldissimo non c’è cosa migliore che uno di quei piatti freschi che sanno proprio d’estate e per me il piatto per eccellenza che sa d’estate è il pesto genovese, nel mio frigo/frizzer non manca mai.

Tanto che ho piantato cosi tante piantine di basilico genovese nel mio orto-balcone che mi sono ritrovata ad avere una foresta. Ho deciso questa volta di preparare il pesto genovese classico ma sostituendo i pinoli con le mandorle spellate con Il giusto quantitativo di aglio perché non mi pare che in oltre po ci siano i vampiri. Quando hai a che fare con le persone non puoi certo profumare di aglio per tutto il giorno.

Per rendere ancora più speciale questo piatto la pasta fresca fatta in casa: uova di allevamenti a terra e semola tutta italiana per un piatto di pasta da re. Io trovo che questo mix sia golosissimo e renda questo piatto ancora più saporito e diciamolo anche: praticamente completo. Se avete la fortuna di possedere un bimby o una planetaria e una sfogliatrice per la pasta sarà un gioco da ragazzi, altrimenti se avete voglia di impastare nella maniera classica tiriamo fuori le energie, la spianatoia e il mattarello.

Alle volte impastare la pasta o il pane è un valido antistress e per quei giorni dove i nervi sono prossimi o oltre il limite… è un buon modo per evitare di discutere con il primo che trovi a tiro anche senza motivo.

pesto e zucchine (32)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere