Archivi tag: America

red velvet (21)b

Red Velvet Cake

Quando è uscita la moda dei dolci americani, ero scettica, anzi per non dire orribilata, io che vengo dalla terra di cannoli, cassate e gelati artigianali con storia millenaria, assaggiare un dolce pieno di coloranti e burro a più non posso…. mmm non credevo potercela fare.

Ma anche io un giorno ho ceduto alla tentazione … mi sono messa all’opera… fare una ricetta e poi scrivere un post su una pietanza tipica o cmq di un altro paese sia una cosa cosi facile da fare:

1. cercare la vera ricetta, non quelle italianizzate che si trovano cliccando su google in cima alla pagina, chi voglia intendere intenda, con mille errori di traduzione e con ingredienti sbagliati [un esempio lampante è la ricetta della Paella Valenciana che si fa con il riso Bomba (chicco tondo) non con il riso Basmati (chicco lungo)!]

2. cercare gli ingredienti giusti, che spesso in Italia non sono cosi facili da reperire nonostante la vasta scelta di ingredienti che abbiamo in commercio, non sempre il latticello è cosi comune al supermercato, soprattutto se si vive in una città piccola della provincia pavese.

3. trovare il momento giusto per far coincidere: preparazione – tante bocche da sfamare, non a dieta e non intolleranti ai latticini, per mangiare una bomba calorica di tale entità! Si altrimenti io dopo due giorni finirei a rotolare sul tappeto ai piedi del divano con il cucchiaino in bocca o qualcuno quatto quatto durante la notte a mangiarla direttamente dal frigo e tornare a letto come se nulla fosse.

Trovati i suddetti punti, mi sono messa all’opera, con uno scetticismo che fa invidia a chiunque.

Io non sono una grande pasticcera: sono frettolosa, molto pasticciona, poco precisa con le decorazione (lo noterete dalle foto), e non ho per niente dimestichezza con la spatola; a questo si aggiunge che non amo alcuni tipi di dolci: sopratutto quelli budinosi come panna cotta, creme cremine e co,  che invece G. adora e potrebbe mangiarne fino a scoppiare, e quelli con la frutta cotta (della torta di mele faccio un eccezione per la prima fetta, nella seconda poi le scarto). Ho cotto le basi, messe in frigo, preparato la crema al formaggio e via dicendo… fino al momento dell’assaggio ormai 24 ore dopo l’inizio della preparazione: ecco la mia meraviglia,  un esplosione di sapore, una goduria che non vi dico… cosi mi sono dovuta ricredere… anche i dolci americani possono stupire una siciliana.

Eccomi a distanza di qualche mese a prepararla per la seconda volta, in un raptus di follia del sabato sera, per gustarla in un pranzo della domenica non programmato con la famiglia si alle volte quella voglia che ti spinge a metterti ai fornelli ha un doppio fine che non ti aspetti; come critici ho scelto degli appassionati USA, ed ero sicura che avrei fatto affiorare i loro ricordi di viaggio.

Ancora ho da affinare le dosi di colorante, per ottenere quel risultato di vero rosso velluto, ma parlando con l’amica americana che mi ha passato questa ricetta, credo che sia proprio la qualità del colorante italiano a differire da quello americano, forse per legge. Migliorare con la spatola per la copertura e affinare la tecnica di decorazione, ma il risultato è ottimo cosi per me.

Rossa o non rossa vi assicuro che il risultato è favoloso… e anche se non ha quel impatto visivo come nelle pasticcerie americane, io (e G.) me la pappo volentieri, sognando un giorno di poter andare a fare anche io questo lungo viaggio oltre oceano!red velvet (5)b

Ingredienti per 8-10 porzioni

Continua a leggere

Coach outlet

goedkope energie

muffin al pistacchio (19)b2

Muffin al Pistacchio

Eccomi finalmente nella mia cucina, a spignattare allegramente tra le mie mille cacavelle, stampini e formine. Nonostante io sia gia a casa da due giorni, non sono stata molto in cucina, giusto il tempo di preparare qualcosa di veloce veloce da mettere il tavola per pranzo e scappare a fare altre mille e una cosa… valigia da svuotare, dispensa da riordinare e trovare il posto per i viveri siculi, armadi da sistemare con i vestiti invernali, piante da accudire, acquario da potare.. e si potrei continuare ancora con una lista infinita.

Ma la domenica è d’obbligo mettere in tavola per la colazione un dolcino: che ne di te di un muffin non troppo laborioso??? Veloce da cuocere… magari con ingredienti che vengono direttamente dalla mia isola: pistacchi di Bronte e qualche goccio di essenza di limone…  il tempo di raccattare farina, uova, burro, due scodelle, il mio fedele lecca padelle ed accendiamo il forno.

Il segreto per dei buoni muffin è la velocità si la velocità, non richiedono lunghe lavorazioni, anzi la vera ricetta americana dice che la parte liquida va incorporata con quella in polvere e mescolata velocemente fino ad ottenere un composto grossolano, basta una frusta o una spatola.

In 20 min i muffin sono pronti per la colazione, giusto in tempo per sentire il gorgoglio della caffettiera e apparecchiare la tavola per l’occasione.

Buon inizio settimana a tutti voi!

muffin al pistacchio (23)b

Ingredienti per 8-10 muffin

Continua a leggere

pollo piccante (10)b

Bocconcini di Pollo Speziati

Quando sono arrivata in Olte Po ho dovuto modificare tristemente la mia alimentazione: accontentare il mio amato pesce per fare un pò (ma solo un pò) di posto alla carne, molto più facile da reperire su questo mercato e soprattutto molto apprezzata da G. e dal parentato.

Manzo, maiale, pollo… a go go… alle volte te ne esci con poco e con ricette semplici da fare in pochi minuti senza neanche impegnarsi (la cotoletta o la sgaloppa ad esempio) poi ci sono i giorni che invece ti capita quel pezzo di carne che non hai mai cucinato in vita tua.
Che a casa non sai neanche se il macellaio lo chiama cosi, non meravigliatevi ma io all’inizio ho trovato molte difficoltà a trovare i tagli di carne per fare alcuni piatti, anche banali, perché con nomi diversi da quelli con cui li chiamavo io, per non parlare delle occhiatacce quando ho chiesto dei tagli per fare i nostri piatti tipici siciliani come le braciole alla messinese.

Poi sfortunatamente se vai al banco macelleria del supermercato raramente trovi il macellaio, ma solo un addetto alla macelleria, non me ne vogliano tali persone, ma la carne come il pesce e qualunque altro prodotto ha bisogno di essere: studiato, coccolato ecc ecc e non sempre la macchina affettatrice è capace di fare quello che l’uomo dopo anni e anni di esperienza impara a fare con i coltelli.

Ma torniamo a noi… dopo qualche mese che vivevo qui è arrivato l’inverno, il tempo delle pietanze “caloriche”, dei sapori forti cioè il tempo delle costine di maiale…(vi state chiedendo e che c’entra con il pollo? abbiate pazienza!) dopo le prime due infornate di costine… e la mia faccia un po schiva una volta messe a tavola, buone si ma piatte e grasse tanto grasse! Ho detto a G, non vale la pena impestare una casa, sporcare il forno e dover passare un ora a sgrassare teglie, per avere questo risultato e la discussione costine è stata accantonata. Un giorno un amico le ha preparate al bbq, in montagna dopo una scarpinata, con una deliziosa polvere magica che li ha rese favolose: sarà stata la fame, sarà stata la cottura sul bbq, sarà stata la baita di pietra e il camino acceso, ma vi assicuro che erano da leccarsi le dita…. ed ecco che inizio la mia ricerca per trovare la ricetta della polvere magica … e dopo giorni e giorni di studio ho trovato la ricetta del Magic Dust Rub, spezie, spezie spezie… a go go… si le ho tutteeeeeeee e vai!

Andiamo per ordine il Rub è un mix di spezie che viene usato in America per insaporire la carne, come la marinatura, prima di metterla a cuocere sul bbq. Questo rub in particolar modo è stato creato da Mike Mills nel suo ristorante: 17th Street Bar & Grill a Murphysboroin Illinois. Io ho trovato la ricetta su BBQ4ALLtratta dal libro “Peace, Love & Barbecue“, scritto dallo stesso inventore del rub in questione.

Allora andiamo a comprare le costine voglio provareeeee questa polvere magica, ed ecco che ricomparvero le costine in casa nostra. Per l’intero inverno di costine al forno con il Magic Dust Rub non sono mani mancate, almeno una volta al mese o due (ho perso il conto!) e la cosa si è complicata con l’acquisto di teglie da forno appositamente per far entrare le costine e le patate nello stesso forno contemporaneamente….

Ora che siamo quasi in estate, la temperatura si è alzata è arrivato il momento di dire addio al maiale per fare posto a qualcosa di più leggero come i boccoccini di pollo con patate. A G. piacciano belle bruciacchiatine e croccanti quindi per i tempi di cottura, andate anche un pò ad occhio con i vostri gusti e quelli dei vostri commensali… se avete il bbq meglio ancora.. altrimenti anche in forno fanno la loro figura.

Questo Rub è un pò piccantino quindi regolatevi voi ad occhio/naso con quanta polvere magica cospargere i bocconcini, o al massimo diminuite la quantità di peperoncino quando pestate le spezie, il risultato sarà cmq delizioso. Ricordatevi che il sale è già presente nella miscela quindi non occorre aggiungere altro ingrediente. Non vi resta che sguainate i mortai e preparare il Magic Dust Rub.

pollo piccante (17)bIngredienti per 4 persone

Continua a leggere

Baked Potato all’Australiana (9)b

Baked Potato all’Australiana

Conoscete tutti la mia grande passione per la cucina straniera (non che quella italiana sia da disprezzare assolutamente!!!!) oggi voliamo in un posto parecchio lontano letteralmente dall’altra parte del mondo :)   l’Australia grazie alla mia carissima amica L. viaggiatrice instancabile per i 4 angoli del mondo, che qualche sera fa, in Italia per qualche settimana,  mi ha invitato a cena e ha preparato questo piatto succulento e ricco dal nome Baked Potato (e io aggiungo) all’australiana….

Le Baked Potato sono un tipico cibo della cultura anglosassone: dall’Inghilterra agli USA ne esistono milioni di versioni la base è costituita da semplici patate arrostite nel forno o sulla brace con tutta la buccia e poi condite con svariati ingredienti in base alla zona in cui ci si trova. In Australia sono molto ricche e abbracciano un po tutti gli ingredienti che vengono usati negli altri paesi: verdure, carne, formaggi, salsine varie; questo piatto è il tipico cibo da strada e da fiera un po come hot dog  e hamburger …

Semplice da preparare golosissimo e molto molto saporito grazie ai tanti ingredienti… diventa una di quelle cose a cui non si può rinunciare più una volta assaggiato il primo boccone.

Baked Potato all’Australiana (23)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

DSCN5776

Brownie Supercioccolatosi per la mia Cicia

Ieri pomeriggio fuori pioveva, stare in casa al caldo può essere piacevole e cosa può renderlo ancora più piacevole??? Preparare un dolcino … ma quale??? Cosi fra i vari suggerimenti ho preso al volo quello della mia Cicia, la mia cognatina dolcissima che in questo momento si trova in Spagna per l’Erasmus! MI MANCHI UN SACCOOOOOOOOOOOOOO…..

Avevo da tempo scritto una ricetta tra i tanti post-it del mio quadernino (non ricordo l’ origine della ricetta… internet o qualche rivista o libro di cucina…), una di quelle ricette che vanno assolutamente provateeee almeno una volta… ma sfortunatamente ieri sera la cucina era impegnata e ho dovuto desistere uff!

Ma questa mattina appena alzata mentre preparavo il caffè nel silenzio della casa ho deciso di fare una sorpresa a tutti e preparare un dolcetto caldo caldo per colazione… quindi senza far rumore (per me praticamente impossibile!) ho raccolto tutti gli ingredienti, acceso il forno e iniziato ad impastare il tutto…e prima ancora che si alzassero era già tutto pronto sul tavolo per la colazione!!!!

Come potete intuire dal titolo…. questa ricetta la dedico a Vale tanto dolce quanto golosa… ;) sperando di rivederla presto cosi da poterli mangiare sormontati da gelato alla vaniglia e riccioli di panna montata ;)!

Ingredienti per una tortiera rettangolare piccola

Continua a leggere