cavolfiore pomodori (31)b

Mezza maniche con Cavolfiore e Pomodori secchi

Ormai siamo alle ultime battute per il buon cavolfiore, le verdure primaverili e la frutta sono in arrivo, finalmente un po di insalatina tenera, gli spinaci in abbondanza e frutta fresca che non sa di frigo. Sfruttiamo queste ultime delizie invernali per preparare una pasta che sa tanto di Sud Italia: ricca di sapori e di profumi e per me carica di emozioni.

In casa pomodori secchi e alici non mancano mai, sono un legame fortissimo che ho con la mia terra, insieme ad un buon pezzo di provala dei Nebrodi (qui trovate una ricetta) e di ricotta infornata. Capperi e Anelletti palermitani poi regnano in dispensa dalle loro capienti bocce. Mi manca solo la mia amata trinacria a sventolare dalla finestra.

Spesso leggo le vignette satiriche sui terroni che vanno a vivere al nord e i parenti mandano loro i viveri.  Beee se non sei un terrone che vive al nord non potrai capire, viceversa se lo sei so bene che leggendo ti verrà un attimo di nostalgia di casa. E’ vero al nord abbiamo tutto quello che c’è al sud e aggiungerei anche di più, ma non è lo stesso!!!! Formaggi, verdure, le conserve fatte a casa hanno tutto un altro sapore, e poi vuoi mettere il tocco di mamma, nonna e zia che preparano: pomodori pelati, tonno sott’olio, le melanzane, peperoni e via discorrendo???

Ricordo quando ero bambina: i miei nonni e i miei zii preparare le “bottiglie” di pomodoro, giornate di agosto a pulire e lavare pomodori, macinarli e cuocerli. Il grande fusto di acqua bollente, colmo di vasetti e anche i pomodori distesi a seccare al sole, che andavano girati, entrati la notte e usciti nuovamente al mattino. Ripensando al loro sapore… sono convinta che c’è sempre un ingrediente segreto: l’amore!

E questa ricetta nasce proprio dall’amore per le materie prime del nostro territorio. Mio padre racconta che si preparava in casa della mia bisnonna (di cui ho un bellissimo ricordo!) con le mie zie all’opera tra i fornelli e per me proporvela è fare un tuffo nel passato, nella mia grande famiglia.

cavolfiore pomodori (26)b

Ingredienti per 4 persone

380g mezze maniche di grano duro ( altra pasta a scelta)
1 cavolfiore bianco di medie dimensioni
1 cucchiaino semi di finocchio secchi
8-10 pomodori secchi siciliani
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 grosso spicchio d’aglio italiano
2 alici sott’olio (facoltativo)
peperoncino rosso contuso o in polvere
pepe nero macinato
prezzemolo fresco
sale marino iodato fine
sale marino iodato grosso
olio evo

Pangrattato tostato fine o pecorino stagionato grattugiato

cavolfiore pomodori (3)bPulite il cavolfiore rimuovendo le foglie e il gambo troppo spesso. Dividete il cavolfiore in cimette delle stesse dimensioni e mettetelo a bagno in acqua fredda per eliminare eventuali impurità, sciacquatelo e scolatelo.

Mettete a bagno i pomodori secchi in acqua calda per circa 30 minuti, trascorso il tempo tagliateli con un coltello affilato o di ceramica in piccoli pezzi. Nel mortaio pestate leggermente i semi di finocchio e teneteli da parte.cavolfiore pomodori (37)bIn una padella molto capiente rosolate l’aglio intero o tagliato a pezzi grossi con il peperoncino, i semi di finocchio e le alici sott’olio, mescolando spesso per evitare che le alici brucino. Quando le alici saranno sciolte unite il concentrato, 1 mestolo d’acqua calda e i pomodori secchi, mescolate il tutto e insaporiteli con il resto del sugo.cavolfiore pomodori (29)bPortate a bollore in una pentola capiente acqua sufficiente per la cottura del cavolfiore, insaporite con il sale grosso e cuocete le cimette per il tempo necessario a farle diventare tenere, controllate spesso la cottura per evitare che diventi scotto e si rompa.

Con una schiumarola prelevate il cavolfiore dall’acqua, che terrete in caldo per la cottura della pasta, e unitelo al sugo di pomodori secchi, insaporitelo a fuoco vivo e regolate se necessario con sale fine e pepe nero macinato al momento, cospargete con il prezzemolo fresco tritato finemente.

cavolfiore pomodori (34)bCuocete la pasta nell’acqua di cottura del cavolfiore scolatela e ripassatela in padella con il sugo di cavolfiore e pomodori secchi. Servite la pasta con cavolfiore e pomodori secchi calda con il pangrattato tostato o il pecorino grattugiato.

Cucina Regionale
Sicilia

 

Salva

Salva

Salva

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

10 pensieri su “Mezza maniche con Cavolfiore e Pomodori secchi

  1. saltandoinpadella

    Sinceramente devo dire che i prodotti meravigliosi che si trovano al sud, noi qua ce li sogniamo purtroppo. Sai che avevo mai sentito di un sugo in cui si abbinassero i cavolfiori con i pomodori secchi? Sembra squisita

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltando in padella… beee non tutti lo capiscono … e io sono felice di leggerlo su un tuo commento! Provalo se ami i sapori intensi e rustici… tipici del sud Italia! A presto LA

      Rispondi
  2. Serena

    Sono assolutamente d’accordo con te, l’unica cosa che rimpiango del mio ex compagno sono le conserve, i formaggi e le verdure dell’orto che ci arrivavano periodicamente dall’Irpinia… per ovviare, mi sono risolta a coltivare qualcosina in giardino e a invasare il più possibile. spero di proporre presto anch’io sul mio blog qualcosa di autoprodotto

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Serena, come ti capisco… anche io ho il balcone pieno di vasi con insalate, pomodori e piante aromatiche, sto pensando di colonizzare di nascosto anche il cortile del palazzo… presto arriveranno dei frutti meravigliosi da poter utilizzare per buonissime ricette! A presto LA

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>