Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone

Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone

Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone
Vicino casa ho alcuni supermercati, il più vicino e pratico da raggiungere a piedi è di una nota catena della zona, non molto famosa nel resto dell’Italia. Non è grandissimo ma ha di tutto anche la pescheria, ci vado di tanto in tanto quando devo prendere le cose d’emergenza: latte, formaggio, pane … non oltre perché sfortunatamente in alcuni periodi dell’anno sembra di fare shopping in una gioielleria in via Montenapoleone, altre invece ha ottime offerte.

Questa settimana ci siamo stati proprio per un offerta: la nostra birra da tavola preferita, ad un prezzo ridicolo, la chiamo da tavola perché è quella che bevi volentieri a cena tutti i giorni quando fuori fa caldo dopo una giornata di lavoro e impegni vari senza però un impegno vero, non parlo di birre particolari o artigianali che quelle trovarle a prezzi umani è diventato praticamente impossibile.

Con i tempi che corrono bisogna sempre buttare un occhio alle offerte, è quasi un lusso trovare sulle tavole italiane prodotti di buona qualità non per forza di nicchia; si diciamocelo il prezzi di qualunque cosa stanno arrivando alle stelle, ma non sempre sinonimo di qualità e oltretutto: cosa causa l’innalzamento cosi repentino dei prezzi anche per prodotti a km 0 che dovrebbero costare pochi spiccioli???

Mentre giravamo nel reparto ortofrutta … ho visto le fave ed ecco nascere una diatriba coniugale tra nord e sud….

– G. “Compriamo le fave?”
– L. “Ok, abbiamo anche il pecorino sardo!”
– G. “Che centra il pecorino con le fave?”
– L. “Come che c’entra… fave, pecorino e un pezzo di pane… perché come le vuoi mangiare?”
– G. “Mai mangiate con il pecorino, qui le fanno con lo stracchino!”
– L. “Io sono terrona, a casa mia le fave si sono sempre mangiate con il pecorino!”

e da dietro le mie spalle una signora che rideva, ascoltando le nostre discussioni terrone/polentone davanti il banco dei formaggi freschi, se mettere o no lo stracchino nel carrello della spesa. Alla fine lo stracchino è finito nel carrello, ma l’abbiamo mangiato spalmato su una fetta di pane fatto con pasta madre, mentre le fave sono state divorate un po crude e un po cotte.

A questo punto sorge spontanea la mia domanda: “Voi con cosa mangiate le fave crude? Formaggio morbido o formaggio duro?” Io li ho sempre mangiate con il pecorino: sardo, siculo, romano, toscano… ognuno ci metta il suo in base alla regione!

Noi avevamo ancora in frigo un pezzetto di un regalo, uno di quei regali mai tanto graditi, si lo sapete per me, altro che fiori, i regali migliori sono sempre quelli che ti danno soddisfazione nell’anima e cosa può rendere felice una foodblogger e un goloso di formaggi come G? Se non il cibo, il buon cibo sopratutto! Ecco allora una forma di pecorino che ha trascorso una notte in nave, infestato la macchina di un puzzo di piedi come le scarpe da tennis di un 15 enne dopo una partita di calcetto, per arrivare fino a noi e colonizzare per poco il nostro frigo. Grazie per questo regalo dei parenti dell’altra isola (questa volta la Sardegna) che sono venuti a trovarci per qualche giorno.

Qualcuno aveva desiderio di risotto ed eccolo accontentato, ma un risotto un po terroncello… con fave e pecorino, poteva mica mancare l’aggiunta per rendere ancora più particolare un piatto… una grattata di scorza di limone siciliano e qualche erbetta aromatica del mio balcone ed ecco il mio Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone.

Provate il Risotto con Fave, Pecorino Sardo e Scorza di Limone…. un nuovo mondo si aprirà al vostro palato. Profumo di primavera e di estate, sognare ad occhi aperti, a me capita questo quando assaporo qualcosa con dentro il profumo del limone e le erbe aromatiche: una casa in riva al mare, la brezza che entra delle finestre spalancate, la cena pronta in tavola che aspetta di essere gustata, un buon bicchiere di bolle freddo al punto giusto e una compagnia con cui condividere tutto ciò….risotto fave (23)b

Ingredienti per 4 persone

  • Per il Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone

340g riso Carnaroli
500g di fave fresche in baccello
1 cipolla piccola bionda
1.5 lt brodo vegetale fatto in casa
1/2 bicchiere vino bianco
1/2 limone bio siciliano (scorza)
2 rametti timo fresco
2 noci di burro
pecorino sardo stagionato
pepe nero macinato
sale marino iodato fine
olio evo

  • Per il brodo vegetale

1 cipolla bionda
1 carota media
1 costa di sedano
pepe nero in grani
sale marino iodato grosso
acqua qb

  • Utensili

Tegame

Tempo di preparazione 40 minuti

risotto fave (46)b

  • Preparate il brodo vegetale

Lavate le verdure, spellatele e tagliatele a pezzi grossi. Mettetele in una pentola con acqua sufficiente e con il coperchio, aggiungete il sale mettetele a cuocere sul fuoco medio per circa 30 minuti. Le verdure rilasceranno nel brodo il loro sapore.risotto fave (24)b

  • Preparare le fave

Pulite le fave: sbucciatele, se grosse rimuovete la pellicina esterna, e rimuovete il picciolo. Lavatele in un colino con acqua corrente fredda.fave (12)bPortate a bollore in un pentolino acqua sufficiente per immergerle, cuocetele per 3-4 minuti e scolatele, mettetele a bagno in acqua fredda.

fave (20)b

  • Preparare il Risotto con Fave, Pecorino Sardo e Scorza di Limone

In una padella capiente rosolate la cipolla tritata con 1 noce di burro e olio evo, aggiungete il riso Carnaroli e lasciate tostare per circa 2 minuti, sfumate con il vino bianco a fiamma alta permettendo cosi alla parte alcolica di evaporare.Una volta che il vino sarà evaporato aggiungete brodo bollente a coprite il riso e iniziate a mescolare il risotto, aggiungete le fave e successivamente aggiungete il brodo necessario di volta in volta.risotto fave (26)b

Mescolate con un cucchiaio di legno di tanto in tanto per evitare che il risotto attacchi al fondo della padella.

risotto fave (30)b

Mantecate il Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone con il burro, formaggio pecorino, formaggio grattugiato, la scorza di limone, agli di timo, pepe e se necessario ancora un pizzico di sale.

risotto fave (32)b

Lasciate riposare il Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone qualche minuto coperto prima di servirlo in tavola.risotto fave (40)bServite in tavola decorando ulteriormente a piacimento con scaglie di pecorino o aghi di timo.risotto fave (45)b

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Instagram

2 pensieri su “Risotto con Fave Pecorino Sardo e Scorza di Limone

  1. Claudia

    Pazzesco il tuo risotto!!!! io sere fa l’ho fatto con fave.. speck e pecorino romano!!!!mipiace latua versione con la scorza di limone.. baci e buon w.e. :-*

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Claudia,
      allora anche tu le fave le mangi con il pecorino!!!! La prossima volta che mi trovo le fave in casa… preparo la tua versione mi hai incuriosito! A presto e buon we anche a te! Baci

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.