Pink Muffin alle Fragole

Le fragole una tira l’altra… ma quando le fragole invadono il frigo, diventano tante e non sai più come smaltirle senza farne un indigestione ecco che iniziano a comparire i dolci alla frutta per la colazione… o la merenda…! Adoro cucinare i muffin, queste deliziose tortine velocissime da preparare e sopratutto da cuocere, comode da portare in giro perché non occorrono: posate e tavagliolini… ideali per il pic nic con gli amici o per la merenda dei bambini al parco. Se volete rendere felice la vostra bambina e stupire le amichette che vestono interamente di rosa questi muffin alle fragole sono la loro merenda perfetta per i pomeriggi di gioco.

Ho provato tantissime ricette di muffin, ma alcune sono veramente troppo stoppacciose e per questo non le ho mai postate qui sul blog, ma questi muffin alle fragole sono stati un amore a primo assaggio: mi ha colpito per il loro profumo, la morbidezza e quel pizzico di umidità dato della fragola fresca che li ha resi veramente appetitoti senza però renderli stucchevoli. Ho aggiungo poi quel pizzico di colore usando un po di colorante rosso alimentare liquido, che avevo nel cassetto delle spezie insieme al lievito e a tutti i prodotti per la pasticceria. Si perché le fragole fresche hanno un bel colore rosso intenso screziato di bianco ma una volta cotte il loro bel colore si perde diventando di una tinta scura non tanto appetitosa.

Se volete preparare qualcosa di ancora più spettacolare potete anche decorare la superficie con i topping bianco o rosa che preferite, io adoro la crema al formaggio americana per intenderci quella che si usa per la Red Velvet e concludere posizionando sulla sommità piccole fragole per decorarli ulteriormente. Non vi resta che versare gli ingredienti nelle ciotole e con una paletta dargli una veloce mescolata, mentre il forno si riscalda.

pink muffin fragole (67)b

Ingredienti per 8 muffin alle fragole
Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone

Chili improvvisato Vegetariano

Quando parlo di svuota-frigo, parlo del vero senso del termine svuota frigo: ho aperto lo sportello e preso tutti i barattoli che avevo li aperti da precedenti ricette: zuppe, paste, secondi e contorni; ho disposto tutto sul bancone e ho iniziato a pensare cosa volessi ottenere da tutto quel ben di dio… il cassetto delle spezie è sempre un aiuto sopratutto quando si parla di cucina etnica… la lampadina si è accesa ed ecco che ho buttato tutto in padella …. anche se gli ingredienti non sono stati accuratamente scelti il procedimento del chili rimane quello… e alla fine il risultato: un piatto vegetariano/ vegano favoloso è venuto fuori … tanto da richiamare l’attenzione della mia vicina D. che mi ha chiesto cosa avessi preparato per pranzo e cos’era quel delizioso profumino di spezie che inebriava le scale, la cucina tex-mex più o meno seria ha sempre un suo perché!!!!

Sicuramente come il chili vero anche questo non è per stomaci delicati o per signorine dal palato fine: peperoncino e spezie abbondano, patate e fagioli sostituiscono a meraviglia la carne macinata e più che un contorno è un piatto unico completo. Anche se non ho mandriani in casa che vagano per le praterie texane devo cmq sfamare gli affamati anche senza fare scorta di proteine animali.

chilli veg (13)b

Ingredienti per 2 persone

Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone
cavolfiore pancetta (19)b

Linguine con Cavolfiore e Pangrattato Saporito

Ormai gli ultimi cavolfiori in tavola… aspettando il boom delle verdure primaverili, intanto prepariamo qualcosa di semplice ma sfizioso giusto per non annoiarsi mai, la cucina è bella anche per questo… un po quello che ti va di mangiare, un po quello che contiene la dispensa, un po quello che si trova al supermercato di tutto un po è cosi che nascono le ricette… alcune toccano il cuore di tutti altre un po meno ma il risultato se ben mescolato è sempre apprezzato da tutta la famiglia.

Io adoro la salsa di pomodoro come avrete notato dalle tante ricette al sugo, ne mangio sempre tanta ma poi arriva un momento dopo giorni e giorni di pasta con sughi rossi… che occorre cambiare e necessariamente mettere in tavola qualcosa che sia di un altro colore, ed ecco che nasce la ricetta di queste linguine dal sapore ricco, che nonostante non siano rosse sono state apprezzate anche da G.

Non potevo non concludere il tutto con una bella spolverata di pangrattato croccante e profumato per esaltare ancora di più i sapori con le mie adorate erbette aromatiche, raccolte sul mio balcone durante l’estate: maggiorana e origano; in primavera non possono mancare e per chi ama la buona cucina. Prodursi in casa gli ingredienti base non ha prezzo, spesso il tempo a nostra disposizione è tiranno e quindi difficile da attuare, ma le erbe aromatiche non richiedono nessuna cura… un po di acqua ogni due-tre giorni in primavera e poca ogni mattina in estate, crescono tranquille sui vostri davanzali e sono anche resistenti molto più delle piante ornamentali, il loro profumo tiene lontani alcuni insetti, il che aiuta sopratutto quando teniamo le finestre spalancate.
Recatevi al vostro ipermercato o meglio ancora in un vivaio ben fornito e acquistate quelle che amate di più, vedrete in breve tempo come anche i piatti più semplici acquisteranno un favoloso profumo che non avreste mai sentito. Quando in estate saranno enormi e rigogliose tagliate alcuni rametti, metteteli a testa in giù in un sacchetto di carta per il pane e dopo 20-30 giorni potrete raccogliere le foglioline e conservarle per l’inverno in piccole bocce di vetro.

cavolfiore pancetta (1)b2

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone

Miglio e Verdure Affumicate al Curry

Il miglio è uno di quei cereali che adoro, potrei mangiarne quintali, ovunque lo cucino al primo boccone mi rispondono “il mangiare degli uccellini!” ma già al secondo cambiano idea e al terzo lo trovano delizioso, saporito e diverso dal solito…. io intanto resto della mia idea e lo mangio sempre volentieri… poi: chi vuole mangia… chi no… va alla pizzeria sotto casa e si fa preparare una pizza da asporto…

Da quando ho comprato il miglio al mulino, l’ho preparato spesso, in tante varianti diverse dalle polpette alla zuppa. Ora che è arrivata la primavera lo trovo favoloso spadellato con le verdure come si fa con il riso o il cous cous … è comodissimo perché si può cuocere in anticipo lasciandolo al dente, spadellandolo per riscaldarlo al momento di portarlo in tavola, se ancora non siete in vena di piatti freddi, o a temperatura ambiente per le schiscette da portare in campagna/mare per i prossimi giorni di festa o a lavoro durante le prime giornate calde.

Io ho preparato un piatto unico e saporito , dal profumo un pò speziato per il curry e dal sentore affumicato grazie alla pancetta ma nessuno vi vieta se siete vegetariani di provarlo senza, anzi sicuramente un più leggero da digerire con il caldo estivo.

E con questo piattino delizioso e semplicissimo vi auguro un buon we di primavera!!!! A presto

    miglio verdure curry (18)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone

Pasta alle Melanzane e Olive

E’ primavera… Pasqua e Pasquetta sono appena passate … Anche se i nostri piani per trascorrerla in campeggio al mare in Liguria sono saltati a causa del freddo, non ci siamo lasciati scoraggiare e siamo stati a passeggiare tra: Piemonte, Emilia e Lombardia. Sabato tra le vie di Alessandria, Domenica in provincia di Piacenza tra le bancarelle di una grande fiera dove dire che c’ era di tutto è riduttivo e Lunedì tra le campagne pavesi.. abbiamo caricato le nostre bici in macchina e raggiunto il Parco del Ticino, per iniziare non abbiamo voluto esagerare una pedalata di 10km sull’asfalto insieme alla mia Etta (la bicicletta); anche se il sole era splendente e non faceva tanto freddo c’ era una fresco, troppo fresco, venticello un po fastidioso, ma la giornata all’aria aperta è stata veramente bella e diversa dalle mie solite pasquette davanti ad una griglia con quintali di carne; il nostro menù quasi vegetariano è stato leggero e fresco con un saporito taboulè di cous cous integrale, quasi improvvisato con quello che avevo tra frigo e dispensa, che presto rifarò nuovamente perché ha avuto grande successo tanto da far fare il tris a G. verdure al vapore, formaggi e l’immancabile  pane con pasta madre fatto in casa. Non vedo l’ora che la temperatura raggiunga livelli accettabili anche qui in oltre po per poter togliere dagli armadi: giubbotti pesanti, stivali imbottiti e piumoni … e mettere in giro ballerine e maglie colorate e svolazzanti. Ho una voglia matta di sole di passeggiate all’aria aperta, voglia di sapori freschi e di profumi speciali…

Qualche giorno fa facendo la spesa ho trovato delle belle melanzane sicule ed eccole finire nel mio carrello anche se fuori periodo, ma vi giuro non ne posso più di mangiare verdure invernali… Le melanzane sono l’ideale per portare in tavola un sugo terrone, come li chiama G., per condire qualunque formato di pasta voi amiate. Io ho scelto gli spaghetti ruvidi di grano duro, che nella mia dispensa non mancano mai, sono sicuramente il formato di pasta che consumiamo di più, sopratutto con i sughi rossi e corposi. Sicuramente non è un piatto di pasta light ma non si può sempre vivere di gusti delicati… ogni tanto è bello dare una sferzata di sapore e colore a quello che mettiamo in tavola. Le erbe aromatiche sono in ripresa vegetativa e finalmente riempiono la casa di magici profumi e arricchiscono i nostri piatti.

sugo melanzane (25)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone

Rotolo Dolce con Panna e Cioccolato per un dolce veloce e goloso

Stranamente nel mio frigo stanziava da qualche giorno della panna fresca ancora da montare, avanzata da un dolce precedente fatto per una cena con amici, non potete immaginare quanta difficoltà ho avuto per trovarla in questa valle desolata di dolci confezionati anche nelle pasticcerie… che nervi… parliamo di mezzo litro di panna non di oro in sfoglie per guarnizioni da alta pasticceria francese. Non sapevo che farci o meglio avevo mille idee ma non sapevo tra quale scegliere: se una torta semplice per la colazione o un tortone da Ginnes dei primati che poi mi avrebbe fatto sentire in colpa per le mille calorie in vista della bella stagione … e allora rispolveriamo vecchie ricette, quelle che facevo da bambina che ti riportano indietro con la mente a tanti tanti anni fà quando ancora non avevi la possibilità di usare sola il forno e i coltelli, quando la cucina era ancora solo un gioco e che poi da li a poco sarebbe diventata una passione… e a seguire la nascita di questo blog, una ricetta veramente antica… tramandata da generazioni in generazioni e tutte le volte che la preparo è sempre un successo, tanto che in breve tempo sparisce, ma tranquilli non è nulla di complicato, e per la farcitura potete usare qualunque cosa la fantasia vi suggerisce (ho già in mente una farcitura per la prossima volta).

Questo dolce ha una sequenza ben precisa … quindi spegnete qualunque aggeggio (telefono, tv, tablet) possa distrarvi dallo svolgimento, preparate tutti gli ingredienti già pesati sul bancone e accendete il forno…. in 20 min avrete finito ma non dovrete perdere neanche un attimo a fare altro altrimenti rischiate di compromettere tutto il dolce o ottenere un rotolo troppo cotto che diventa poi troppo croccante. Pronti ….. VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!
rotolo al cioccolato (25)bIngredienti per un rotolo

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone

Zuppa di Miglio e Lenticchie al Ras el Hanout

“Primavera dove sei????”
Dopo un solo giorno di sole… ecco la pioggia non smette da due … che stress stare dietro le finestre a guardare il cielo grigio, sperando che arrivi il bel tempo in fretta… ho bisogno di asciugarmi, di togliermi i vestiti pesanti e le scarpe invernali, ho voglia di colori e leggerezza…. di aria tra i capelli e di foulard svolazzanti, di uscire dal garage la mia Etta e pedalare per i campi e le vigne….
Intanto che aspettiamo l’arrivo della vera primavera perchè a quanto pare per ora è solo sul calendario… mettiamo in tavola qualcosa di colorato e profumato… un po speziato, cremoso e con quel gusto morbido che consola l’animo in una giornata uggiosa… Una cosa semplice senza nessuna pretesa ma adatto a grandi e piccini…ma tanto nutriente per prepararci alle giornate all’aperta: il miglio è un cereale che adoro … anche se mi prendono in giro dicendomi che mangio il cibo degli uccellini… faccio un carico di vitamine e sali minerali non indifferente e poi con le lenticchie crea una zuppetta vegetariana dal sapore delizioso… un con pizzico di piccante per esaltare il tutto. Non resta che andare a fare la spesa e mettere tutto in pentola per portare un pò di colore e allegria sulla tavola.

miglio lenticchie  (39)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone
ragù bianco al latte (12)b

Ragù Bianco al Latte e la Pasta dell’infanzia per renderlo Speciale

Sono anni che ho questa ricetta appuntata in mente… ma siccome qui siamo tradizionalisti e il ragù deve essere rigorosamente rosso… ho sempre rimandato… e rimandato fin ché a tradimento, ho messo in tavola questo delizioso e saporito condimento per pasta, se sapete fare il ragù bolognese classico sicuramente questo sarà un gioco da ragazzi, la base è la stessa ma al posto della salsa ecco comparire il latte… Molto tempo fà una Signora mi disse che nella vera ricetta del ragù bolognese va anche il latte, prima di mettere la salsa di pomodoro, ma questa cosa di unire salsa di pomodoro e latte non è mai fischiata bene nelle orecchie… “prima o poi proverò” risposi! Eccomi a distanza di anni a provare quella ricetta che ha continuato a girarmi in testa per ora solo nella versione bianca poi chissà anche in quella rossa.

Nel mio frigo il latte non manca mai, ne consumiamo tanto, fresco e intero, lo compro direttamente dalla “mucca” cioè dal distributore automatico di latte crudo, si lo stesso (più o meno) che si consumava 50 anni fa, proviene da una stalla sulle colline sopra Varzi, un piccolo borgo con case a facciate in pietra, a una manciata di km da casa (se guardate su internet/facebook troverete la mappa del distributore di latte crudo di tutta l’Italia, per conoscere quello più vicino a casa vostra). Il latte crudo ha tantissimi elementi in più di quello pastorizzato in cui sono andati persi durante il processo di conservazione, quindi molto più ricco e nutriente, l’unico svantaggio che per qualunque preparazione che non richiede cottura deve essere bollito in precedenza per annullare eventuali cariche batteriche e non dura molti giorni in frigo massimo 3, ma qui se ne consuma tantissimo e quindi non arriva mai ad andare a male.

Andare a comprare il latte al distributore crea un rito antico… e la cosa bellissima per un amante di bocce e boccettine avere anche in dispensa le bottiglie del latte, come una volta, nella loro casettina pronte per essere riempite; all’occasione salto sulla mia Etta, la bicicletta, lego la bottiglia nel mio cestino e via a pedalare fino al distributore. Potete far scorta a qualunque ora del giorno e della notte, non resterete mai senza latte perché è aperto 24/24, ricordatevi solo le monetine.

Per la pasta io ho scelto le pipe, per G. sono come un tuffo nell’infanzia e ormai ne ho sempre una scorta in casa, quando non ho idee o non voglio preparare qualcosa di complicato butto in pentola un po di pisellini surgelati su un soffritto di cipolla e una manciata di pipe e lui è contento. Voi potete usare qualunque formato preferiate… sicuramente della pasta all’uovo fatta in casa non troppo ruvida si sposa a meraviglia con questo ragù bianco al latte.

ragù bianco al latte (13)b

Ingredienti per 4 persone
Continua a leggere

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone