Una rivistazione degli anni ’90: le Pipe con i Piselli

Qualche settimana fa mentre giravamo per i reparti del supermercato riempiendo di ogni cosa possibile e immaginabile il carrello, ecco comparire un formato di pasta che raramente acquisto… le pipe. Una voce da dietro mi dice… “Quante ne mangiavo quando ero piccolo a casa di mia nonna!… me le prepari con i piselli e la panna?” E si, proprio i ricordi di infanzia di tanti bambini sono legati a questo formato di pasta con i piselli, il prosciutto cotto e la panna…, immancabile ingrediente per legare il tutto durante quel periodo culinario. Non conoscono: ragazzo, uomo o donna (italiano/a) che non abbia almeno una volta nella vita preparato e mangiato questo piatto di pasta durante l’adolescenza… Quella ricetta che per iniziare a spignattare tra i fornelli era perfetta, ideale per riempire la pancia in fretta quando si era soli a casa;  lo ammetto mi ci trovo anche io tra questi, forse una delle prime cose che con mio fratello abbiamo cucinato da soli in casa. Ma oggi non potevo certo postarvi la ricetta delle pipe con i piselli e la panna… ma qualcosa di un po più elaborato, ma mica tanto, e con ingredienti di una tipologia un po diversa… Il taleggio stagionato (si noi lo compriamo e lo lasciamo li una 20ina di giorni perché raggiunga quel grado di puzzo che quando apri il frigorifero i tuoi ospiti pensano che tieni la scorta di calzini usati dopo un pomeriggio di corsa tra la pasta madre e le bottiglie del vino), il prosciutto con della saporita pancetta affumicata per dare qual sapore speciale ad un piatto ed esaltare i pisellini, cosi delicati.  Un piatto di pasta deve dare un qualcosa e credo che questo lo faccia egregiamente ricordando il passato ma con quel pizzico in più della cucina di oggi. Buon Lunedì a tutti e tanti ricordi d’infanzia!

piselli e taleggio (24)b

Ingredienti per 4 persone
(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Phad Thai … street food dalla Thailandia

Amo molto la cucina thailandese, anche se è un paese dove non sono mai stata in viaggio ma che mi piacerebbe veramente tanto visitare, per i suoi meravigliosi paesaggi e luoghi, per la sua cultura variopinta e per i suoi favolosi profumo. Il Phad Thai è un piatto tipico, forse il più tipico, della cucina thay, lo si prepara ai margini delle strade su colorati banchetti con ruote o motorizzati, all’istante. E’ considerato lo street food per eccellenza di questo paese, è un piatto unico che unisce numerosi tipi di proteine animali e vegetali, ne esistono tante varianti ma la più comune e ricca è quella a base di pollo, tofu, gamberi e uova con noodles di riso. Questa è una ricetta che si prepara velocemente (e anche con un pò quello che si ha a disposizione in casa ) e per questo necessità di preparare prima tutti gli ingredienti, in comode scodelline a portata di mano per poi di aggiungerli nell’ordine di cottura. Ecco che in pochi minuti sarete tutti a tavola a gustare il vostro piatto di noodles thailandesi come se vi trovaste per le vie di questo luogo incantato.Phad Thai (17)b

Ingredienti per 4 persone

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Tacconelli al Basilico per la Zuppa di Borlotti

Avete mai mangiato questa pasta? Per chi non li conoscesse i “tacconelli” sono un tipico formato di pasta tradizionale abruzzese: piccole losanghe di pasta di semola o all’uovo che vendono usate nelle zuppe di legumi ma anche servite con sughi a base di pesce (che scoperta paradisiaca); fino a qualche anno fà non sapevo neanche cosa fossero questi piccoli rombi, finchè i miei non li portarono da un loro viaggio in questa bellissima terra ed ecco che nacque un amore tra me, la pasta e i legumi!!! Posso sentire le mie papille gustative, mentre vi scrivo, che si arricciano ripensando al loro magico sapore, cucchiaiata dopo cucchiaiata!
I tacconelli che vi preparo oggi sono un pò speciali sempre seguendo la tradizione ma con un tocco in più, aromatici… chiamiamoli così: con piccole foglie di basilico nano a palla: una pianta che a guardala sembra più ornamentale che aromatica ed utilizzabile in cucina, con il suo aroma delicato e persistente… Ho trovato raramente questo basilico nei negozi della mia zona e nei vivai, quando ne ho avuto l’occasione ho comprato direttamente i semini per piantarli in primavera nei miei vasi in balcone… Il basilico nano non ha bisogno di cure particolari, rimane bassa e piccola nel vaso o sulle balconiere ma cresce molto in fretta. Cosi a fine estate il mio frizzer è pieno di bustine profumate di queste meravigliose foglioline da poter usare per tutto il resto della stagione. Solitamente amo aromatizzare la pasta e fagioli con il basilico o con il pesto, ma questa volta mi sono detta perchè il profumo non metterlo già nella pasta? Ed ecco che nascono in pochi minuti i miei tacconelli al basilico nano…. Volete un assaggio?

tacconelli al basilico (15)b

Ingredienti per 4 persone

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Ciabatta con Pasta Madre

Ancora profumo di pane a inebriare casa, dopo la visita al famoso mulino, tutte le settimane sforno qualcosa di diverso, per provare tutti i miei acquistini farinosi e non solo, oggi è il turno delle “ciabatte”, tipico pane italiano, apprezzatissimo sia da tavola per accompagnare i secondi o semplicemente per la succulenta scarpetta, speciale se farcito con i più svariati ingredienti mediterranei. Crosta croccante, interno morbido e profumato, grandi alveoli,  ricoperto con quel pò di farina che pizzica al naso al primo morso. Per me è un pò il pane dei ricordi d’infanzia, quello che mio nonno comprava più spesso alla bottega sotto casa e che mio fratello da piccolo (3 -4 anni), non conoscendone il nome esatto, chiamava “pane con la farina” , già tutto il pane è fatto con la farina, ma lui intendeva il pane che era ricoperto di farina, ricordo le sue piccole dita che lasciavano il segno sulla crosta infarinata.
Questo pane ci ha stregato per il suo profumo, presto lo preparerò nuovamente con la mia pasta madre e con questa buona farina e non mi stancherò mai di ripeterlo per avere un ottimo pane, bisogna avere un ottima farina, non sempre la buona farina è cara come l’oro o di marca superblasonata, alle volte basta trovare il luogo giusto e la farina giusta per ogni cosa.
Intanto auguro un buon lunedì a tutti!!!

ciabattine pasta madre (35)b

Ingredienti per 4 ciabatte

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Riccioli con Zucchine Affumicate

Anche se fuori stagione, ma dopo tutti i pranzi e cene luculliane di queste feste, avevo voglia di mettere in tavola qualcosa di fresco senza troppe pretese ma sempre saporito e con un po di verdure per riprendere un alimentazione equilibrata… cosi passeggiando per l’ortofrutta del supermercato (sfortunatamente qui niente fruttivendoli di fiducia come è ancora in uso in Sicilia ) c’erano li delle belle zucchine e mi sono fatta stregare … Ma a qualcuno mangiare solo la verdure non piace, ed ecco allora che per renderla sfiziosa e non sentirmi dire “ma siamo diventati vegetariani ?” (aggiungere: non sarebbe una cattiva idea! poi però penso al mio adorato pesce e ai deliziosi crostacei e non potrei mai fare questo passo) ho aggiunto qualche cubetto di buona pancetta tesa affumicata e un pò di una deliziosa polverina rossa che non è peperoncino… ed ecco il profumo che inebria la casa. Semplicità con gusto… se volte scoprire cos’è date una sbirciata al post!

riccioli zucchine pancetta (18)b

Ingredienti per 4 persone

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Zuppa di Broccolo Viola e Pecorino

Fuori fa un po freddo, qualche giorno fa ha nevicato, dopo tre Natali in Oltre Po ho visto per la prima volta le colline bianche e  la vera aria frizzante del nord. Ecco allora il clima ideale per mettere in tavola una bella zuppa di verdure, saporita e particolare un pò diversa dal solito per il suo colore viola… si non poteva mancare sulla tavola qualcosa di siculo anche con questo freddo come il broccolo viola. E per renderla ancora più speciale una bella grattugiata di pecorino (se avete le bucce del formaggio potete usare anche quelle) e dei buoni crostini di pane di pasta madre per accompagnare il tutto. Questa zuppa è anche ideale per non esagerare in vista dell’ultimo festeggiamento del 2014…e con questo vi auguro una Buona Fine e un Buon Inizio 2015!

zuppa broccolo viola (3)b

Ingredienti per 4 persone
(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Knödel o Canederli allo Speck con Funghi Porcini

Passate bene le feste di Natale???? Pronti ad affrontare quelle di fine e inizio anno???? Avete già scelto il menù per questi nuovi giorni di festa??? Io invece sono gli unici giorni dell’anno che non sto in cucina a spignattare i piatti tipici delle feste…. non chiedetemi perché storia lunga!
Cosi in tutta calma e lontana dalla frenesia di questi giorni preparo qualcosa che sa di inverno e di montagna…come quelle dell’Alto Adige nella speranza che venga giù la neve e aprano tutti gli impianti, sogno di scivolare sulle bianche distese … e quale migliore occasione per preparare la pancia a qualcosa che profumi di neve… come i Canederli? Ne avevo ancora qualcuno in frizzer, preparato qualche settimana fà, ma non avendo in casa del buon brodo di carne sufficiente per cuocerli ho optato per preparali con i funghi porcini mica male è?…. Vi assicuro che anche in questa versione sono venuti buonissimiiiiiii e non hanno nulla da invidiare a quelli classici in brodo, tanto che non vedo l’ora di avere tra le mani qualche avanzo di buon pane bianco per prepararli nuovamente, sono cosi semplici da fare che mi stupisce il doverli andare a comprare a peso d’oro al supermercato (se sapete fare le polpette anche i Canederli per voi saranno un gioco da ragazzi). Presto troverete qualche altra versione più o meno tipica qui sul blog!!!

canederli funghi (16)b

 

Ingredienti per 4 persone

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Pane di Semola con Pomodori Secchi e Pasta Madre

Amo il pane di semola in qualunque occasione e mi piace molto arricchirlo di sapore con gli ingredienti più disparati. Dopo  essere stata al mulino come vi raccontavo qui la mia foga di pane è andata avanti ed ecco che la mia pasta madre sta dando vita a tante meraviglie della panificazione, ed ecco nascere questo meraviglioso pane; avendo anche a disposizione una buona scorta di pomodori secchi siculi, provenienti direttamente dalle Isole Eolie non potevo non provare questo incontro speciale tra i prodotti del sole e della mia terra.
Ideale da servire a tavola per accompagnare il pranzo o la cena, ma strepitoso da usare per l’aperitivo o spuntino saporito e perché no anche con due fette di salame buono che non guasta o verdure grigliate per gli amici vegetariani. Ne volte assaggiare una fetta anche voi???? Ci vediamo questa sera per un aperitivo rustico al sapore di sole e mare tra le valli dall’Oltre po.

pane e pomodori secchi (18)b 

Ingredienti per 2 filoni
(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Pollo alla Marocchina con Limone e Cumino

Da quando la mia collezione di spezie si è rimpolpata, ogni giorno è un buon giorno per usarle, gustarle, annusarle… (non sono ancora maniacale ma poco ci manca se continuo cosi) Domenica scorsa siamo stati alla Fiera dell’Artigianato a Milano e tra i 10.000 espositori presenti abbiamo comprato solo spezie e formaggi! Ogni giorno c’è una ricetta nuova da preparare con le tante spezie della dispensa e da portare in tavola. Il pollo solitamente è una di quelle cose che tengo sempre di scorta in frizzer, non ci vado pazza ma lo mangio, bastano pochi ingredienti per farlo in padella o una teglia da forno con qualche patata per portare in tavola qualcosa che piace a tutti, quando le idee per cena scarseggiano. Oggi ho voluto osare e preparare un piatto marocchino, sfortunatamente non ho ancora il tajine (non saprei proprio dove metterlo in questa dispensa, ma presto ci sarà anche lui tra le mille caccavelle della cucina) e ho optato per l’uso di ottime padelle dal fondo spesso e dal coperchio ermetico con buchino :). Questa ricetta è semplicissima e molto profumata soprattutto se amate il gusto fresco del limone o per le giornate estive dove la voglia di accendere il forno per preparare il pollo o cmq stare in cucina è praticamente 0 e il profumo di agrumi è ideale.  Potete servirlo con del taboulè di cous cous o semplicemente del pane arabo tiepido.

pollo marocchino limone e cumino (13)b

Ingredienti per 4 persone
(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook

Pasta con Verza Rossa Veronese e Pancetta Croccante

La domenica nella piazza centrale di questa piccola cittàdina dell’oltre po c’è stato il mercatino dell’antiquariato e dato che la giornata non era poi cosi brutta , siamo andati a fare due passi tra le cianfrusaglie, ma non avendo posto dove metterle in questa casa, siamo stati costretti a lasciare tante cose carine sulle bancarelle. In un angolo della piazza ai piedi del duomo c’erano le bancarelle dei coltivatori della zona, attratti da verdi e scintillanti spinaci, ci siamo avvicinati alla bancarella e incuriositi abbiamo chiesto che tipo di ortaggio era quella che c’era in uno dei cestini.. dal colore verde con screziature di un bel rosso intenso… Allora il coltivatore ci spiega che era una verza un pò rara del tipo veronese, ideale per tante preparazioni tra cui le zuppe. Ed ecco che non me la sono fatta scappare… per assaporare questo antico e raro ortaggio.

pasta verza e pancetta (16)b

Ingredienti per 4 persone

(more…)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Facebook