Archivi tag: Pasta

Pasta con Cavolfiore alla Napoletana

Grazie all’Italia nel piatto ho scoperto tantissime nuove ricette una più bella dell’altra e ho voluto riproporne qualcuna in casa. Ho iniziato con la trippa alla milanese di Chiara e ora voglio presentarvi la Pasta con cavolfiore alla Napoletana di Natalia anche questa ricetta è stata un successione tanto che G. ha fatto il bis confermandomi più volte che gli è piaciuta tanto e di rifarla al più presto!

Un piatto semplicissimo, ma buonissimo perfetto per le giornate invernali: una pasta ricca di sapore dalla consistenza cremosa ma che scalda come una zuppa. Inoltre prepararla è semplicissimo e gli ingredienti di cui abbiamo bisogno sono veramente pochi; ricordiamoci che l’italia nel piatto promuove le ricette regionali di tutti i giorni, quindi cucina semplice e fatta di ingredienti buoni del territorio.

Io sono una grande fan della pasta con cavolfiore qui ne trovate tantissime versioni, e non solo di pasta ma anche secondi e contorni. Come è buona parte della cucina povera si usano gli ingredienti che si hanno in casa quindi non dimenticatevi di tenere da parte le scorze di parmigiano o di pecorino, da tagliuzzare all’occorrenza. Io le uso spesso nelle zuppe e nei minestroni; donano un sapore intenso e una cremosità che fa gola a tutti.

Pasta con Cavolfiore alla Napoletana

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Spaghetti con Porro e Zucchine

Spaghetti con porro e zucchine in tavola!

Eccomi di ritorno dopo qualche giorno di lontananza dalle pagine del blog, ho messo da parte padelle, mestoli e macchina fotografica in favore della carta vetrata e pennelli. Si avete capito bene, tra i piccoli e tanti hobby c’è anche quello del fai da te: rimettere in sesto piccoli e vecchi mobili per dargli nuova vita e nuovo uso: una cassa panca per conservare le coperte, piccole cassette della frutta trasformate in vassoi e altra chicaglieria che non sto qui ad elencarvi. Grazie a G. ho un nuovo piano da lavoro dove spignattare e impastare ma trovare il top perfetto è stata un impresa non semplice, cosi con tanta passione lo abbiamo creato insieme e ora dopo una settimana siamo in dirittura d’arrivo. Magari quando lo organizzerò vi farò anche vedere com’è venuto il tutto e sono sempre ben accetti consigli e suggerimenti.

Intanto però tra una scartavetrata e una pennellata qualcosa in tavola dovevo anche metterla ed eccomi a proporvi un piattino semplicissimo ma buono buono un mix di sapori invernali ed estivi (si lo so anche se non è più stagione io ancora qualche zucchina la compro al super o dal verduraio) il resto l’ha fatto una buona pasta di grano duro e una punta di spezie che ne esalta il sapore: gli spaghetti con porro e zucchine.

Inoltre questo è un piatto nato vegano, ma se volete renderlo perfetto per gli onnivori basta aggiungere un pezzetto di salsiccia di maiale per esaltarne il sapore e renderlo ancora più speciale e indimenticabile per gli amici.

spaghetti con porro e zucchine

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Conchiglie con Piselli e Curcuma

La pasta e piselli è sempre stata uno dei miei piatti preferiti da bambina, si facevano le conchiglie con piselli o i tubetti,  anche uno di quelli semplici che fai quando non sai cosa mettere in tavola, si prepara in pochi minuti e per questo  è stato sempre presente nella cucina di mia madre; ne esistono tantissime versioni più o meno elaborate, con aggiunte varie ed eventuali.

A casa dei miei si faceva sempre nel modo semplice: cipolla, poco olio e via a spadellare per qualche minuto, in base alla stagione si aggiungeva l’acqua e si faceva la zuppa o si condiva della semplice pasta asciutta. Nonostante siano passati tantissimi anni la faccio ancora cosi, alle volte la servo semplice senza stare li troppo a pensare altre la rendo un po speciale,  come queste conchiglie con piselli aggiungendo quello che trovo in dispensa o che la fantasia mi dice, la preferita di G. è la variante piselli + ricotta fresca (meglio se di pecora). Aprendo un cassetto/frigo (come gran parte delle ricette che vi sono su questo blog che non fanno parte della tradizione culinaria italiana) è venuto fuori un piatto coloratissimo e molto saporito nulla di complicato ma sicuramente una piatto con una marcia in più.

Parliamo un po della curcuma: prima di tutto nasce da una pianta che fa parte della stessa famiglia dello zenzero, di cui viene utilizzato solo il rizoma che cresce sotto terra come una tubero. La curcuma si può consumare fresca o secca ridotta in polvere impalpabile. E’ la base di tantissime preparazioni culinarie come il curry, viene utilizzata in tanti piatti indiani e pakistani e per questo viene chiamato zafferano d’India o zafferano giallo. Il suo colore è giallo oro e il sapore leggermente pungente e speziato, con una nota di terra.

La Polvere di Curcuma si dice abbia notevoli proprietà benefiche per l’organismo sopratutto per il fegato e per la depurazione (smentite negli ultimi mesi), è un ottimo colorante naturale (state attenti quando la usate perché potrebbe macchiarvi i vestiti e le scodelle di plastica) e un addensante per le salse. Se non riuscite a trovarla nel reparto delle spezie cercatela come turmeric (il suo nome inglese) ci sarà sicuramente.

Io la trovo una spezia meravigliosa e ne faccio grande uso in cucina potete trovare tantissime ricette semplici con la curcuma come questa… e voi l’avete mai provata in cucina? Come la usate? e sopratutto anche per voi le conchiglie con piselli sono un piatto dell’infanzia?

Conchiglie con piselli e curcuma

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa

Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa.

Qualche settimana fa, G. torna a casa tutto contento… “Abbiamo i funghi a lavoro“…. a primo achitto non ho capito di cosa parlasse, poi ha iniziato ad elencarmi le specie e ho capito che si parlava di roba da mangiare!… Dopo un analisi del prodotti mi sono lasciata convincere in questo nuovo esperimento (dopo l’orto sul balcone degli ultimi anni) e per iniziare quest’avventura abbiamo scelto di acquistare dei comuni

champignon bianchi.

Non sapevamo molto e una volta scelto il luogo dove mettere i funghi ci siamo domandati se era adatto e quanto una confezione di inoculi avrebbe prodotto durante la sua vita agricola. Lo confesso all’inizio ero un po scettica, ma mi sono detta se li vendono e tanti li acquistano (sono andati a ruba in pochissimi giorni) un motivo ci sarà.

Le istruzioni riportate sulla confezione erano molto semplici: bagnare la superficie con uno spruzzino una o due volte al giorno fino alla comparsa di una patina bianca, aprire la scatola e continuare a bagnare con lo spruzzino una o due volte al giorno, raccogliere i funghi quando avranno raggiunto le indicazioni appropriate, a prova di bomba! Per una buona riuscita della coltivazione casalinga dei funghi champignon la temperatura si deve aggirare tra i 18 e i 22 °C. Qui vi lascio un link dove potete trovare un esempio di il Kit per Coltivare in Casa .

Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa.

In circa 10 giorni di amorevoli cure di G. (io ho l’insalata da accudire) ecco il nostro primo raccolto di funghi champignon bianchissimi, bellissimi e profumatissimi. Una volta rimossa la terra alla base il peso era di circa 300 g. L’idea era di farci della tagliatelle all’uovo ma riordinando la dispensa delle farine ho trovato una confezione di semolino (dimenticata!) ed ecco che la ricetta è venuta fuori da sola… in pochi minuti ho preparato gli gnocchi alla romana e mentre raffreddavano (sul davanzale) ho trifolato i funghi.

Mentre stavo per tagliare gli gnocchi nella classica forma circolare ecco comparire G. “ma se li fai quadrati non fai prima?” e vi confesso che non me lo sono fatta ripetere due volte e in meno di un ora la casa profumava di buono con i miei gnocchi alla romana con funghi champignon.

Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa.

Ingredienti per 2 persone

Continua a leggere

Pasta con Broccolo Arriminata Ricetta Siciliana

Eccomi con un altra ricetta siciliana: la pasta con broccolo arriminata per appuntamento con l’Italia nel Piatto con il tema

“Cavolo, è già Novembre!”

23032817_768873529965963_6321891526826359720_n

un argomento molto caro a me e credo a gran parte dei siciliani; badate bene che quando chiedete “cavolo” può comparirvi di tutto dal fruttivendolo: broccoli, cavolfiore, cime di rapa e milioni di altre verdure sconosciute nel resto d’Italia appartenenti alla stessa famiglia come gli “sparacelli” se volete sapere cosa sono cliccate qui.  Quando è stato scelto quest argomento ne sono stata felicissima perché è tra i miei ortaggi autunnali/invernali preferiti e la mia terra è ricca di ricette con questi prodotti.

La ricetta siciliana per eccellenza di cui oggi vi voglio parlare:

 La pasta con broccolo arriminata 

in Sicilia è tutt’altra cosa di quello che pensate… bensì è la pasta con il cavolfiore. Da bambina mi sono sempre chiesta perché noi siculi il cavolfiore bianco classico lo chiamiamo broccolo, se qualcuno lo sa mi lasci un appunto tra i commenti, ne sarei felice.

Ho scelto di postarvi la pasta con broccolo arriminata una ricetta tipica, povera (una volta!) ma ricca di sapore e di grande tradizione, sui libri, su internet e persino nelle cucine isolane ne esistono tantissime varianti perché ognuno la modifica a suo piacimento e aggiungendo e togliendo ingredienti: c’è la versione rossa e quella gialla, l’aglio o la cipolla, il formaggio o il pangrattato c’è la versione mangiata subito e quella ripassata in forno filante (tranquilli vi ho inserito anche qualche appunto su questa ricetta) per mettere tutti d’accordo.

pasta con broccolo arriminata una ricetta tipica siciliana

La stessa regola vale per la scelta del formato di pasta: spaghetti, bucatini, ziti, penne, mezze maniche e potrei continuare all’infinito, qualunque tipo di pasta si sposa bene con questo sugo e la fa diventare un piatto speciale, vi consiglio di sceglierne una di buona qualità ruvida cosi che il loro abbraccio diventi indissolubile.

Letteralmente

“arriminata”

significa “mescolata/girata” quindi questo piatto non è altro che mantecato fino ad ottenere un condimento cremoso e saporito che avvolge la pasta e gli ingredienti che si aggiungono rendono speciale un semplice cavolfiore.

Voi come la preparate la pasta con broccolo arriminata?  e sopratutto nelle altre regioni cosa si prepara di buono con i cavoli durante l’autunno???? Per scoprirlo non vi resta che cliccare i link delle regioni italiane a fine post e visitare la nostra pagina fb o il nostro profilo instagram.
   pasta con broccolo arriminata una ricetta tipica siciliana

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Pesto di Peperoni Grigliati e Pomodori Secchi

Eccomi con un altra ricetta a base di peperoni, si lo ammetto ho riempito il frigo quasi a farlo tracimare di questi ortaggi ma li adoro e trovarli appena raccolti alle volte ti prende la mano, come vi raccontavo qui. Questa volta ho preparato un Pesto di Peperoni Grigliati e Pomodori Secchi delizioso per condire la pasta o spalmarlo sul pane.

A G. piacciono tanto i peperoni grigliati senza aggiunta di nessun condimento e quando non so cosa fare di contorno ne butto sempre due sulla piastra e li lascio andare per i fatti loro fin ché la casa non è inondata dal loro magico profumo. Alle volte esagero e ne preparo fino a riempire una scodella, noi siamo in due mica possiamo mangiare peperoni grigliati all’infinito cosi dopo essermi accorta quanti peperoni avevo realmente grigliato non mi sono persa d’animo ho impugnato il mio frullatore ad immersione ed ecco il condimento per la pasta è pronto. Potete creare una ricetta vegana o renderla perfetta al palato degli onnivori aggiungendo alici e formaggio pecorino grattugiato.

Io ho usato uno spaghetto di grano duro ma nessuno ci vieta di usare qualunque formato di pasta voi vogliate fresca o secca che sia. L’importante che sia ruvida e rustica per sposarsi a meraviglia con il sapore del pesto di peperoni grigliati e pomodori secchi.

Pesto di Peperoni Grigliati e Pomodori Secchi

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Peperoni ripieni con Anelletti Palermitani Integrali

Peperoni ripieni con anelletti palermitani

Spesso mi capita di chiedere a G. cosa vorrebbe mangiare per pranzo/cena, cosi da farlo contento e non preparare solo quello che piace a me o che vorrei postare sul mio foodblog.

Mentre la caffettiera era sul fuoco e iniziava a gorgogliare mi risponde secco “peperoni ripieni di pasta” rispondo “ok” e lui un po stralunato mi guarda e mi dice “perché esiste?” annuisco e continuiamo la discussione su altro prima di calarci nella nostra vita quotidiana.

Cosi non me lo sono fatta ripetere due volte: ho aperto il frigo e tirato fuori i peperoni che avevo a disposizione comprati in azienda agricola. Noi li mangiamo sempre volentieri e ne faccio grande scorta. Mia suocera prepara una ricetta di peperoni ripieni con il riso e la carne macinata buonissima ma non volevo fare lo scopiazzamento della sua sostituendo semplicemente la pasta.

Con quel che avevo a disposizione tra dispensa e frigo ho preparato questi peperoni ripieni con anelletti palermitani portati direttamente dalla sicilia, una versione nuova tutta integrale. Il ripieno è venuto fuori da solo, perfetto per le origini della pasta: olive e capperi, mozzarella e scamorza e qualche foglia di erba aromatica del mio balcone (hanno resistito alle ferie!) e se vi piace non dimenticatevi i pezzetti di acciuga che con i peperoni stanno benissimo.

In pochi minuti il pranzo è servito per la gioia di G. quando si è seduta a tavola. Potete prepararli in anticipo e riscaldarli al momento di mettersi tutti a tavola, sicuramente saranno ancora più buoni … i gratinati riposati diventano speciali.

Peperoni ripieni con Anelletti Palermitani Integrali

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Spaghetti alla Chitarra con Zucchine e Curcuma

Spaghetti alla Chitarra con Zucchine e Curcuma.
Adoro preparare la pasta in casa, e un formato che faccio spesso sono gli spaghetti alla chitarra. E’ una pasta povera originaria del centro-sud Italia, che prende diversi nomi in base alle dimensioni (troccoli, scialatielli) il più conosciuto è quello di spaghetti alla chitarra, un lungo spaghetto dalla forma quadrata fatta di semola e acqua, è chiamata Chitarra perché viene preparata usando un apposito attrezzo fatto con corde di chitarra, potete acquistarlo quied è molto divertente usarlo, altrimenti potete munirvi di una trafila per la macchina sfogliatrice come nel mio caso.

Io ne preparo sempre in abbondanza e li surgelo su comodi vassoi porzionati, cosi da poterli usare quando voglio e in base al numero di commensali a tavola. Gli spaghetti alla chitarra si prestano per tantissimi usi e per rendere speciali anche i piatti più semplici. Il sughino di oggi è veramente semplicissimo, ma molto gustoso, fatto con zucchine (le ultime di stagione) e curcuma.

Per chi non conoscesse ancora la curcuma parliamo di una radice simile esteticamente allo zenzero che viene essiccata e grattugiata. La curcuma viene usata nelle cucine etniche di mezzo mondo per preparare il mix di spezie che noi chiamiamo curry o al posto dello zafferano nei paesi del Magreb, perché molto meno cara rispetto ai pistilli di questo fiore. Viene usata per insaporire, addensare e colorare le pietanze, ma allo stesso tempo ha un grande potere curativo per il fegato o almeno cosi si dice.

Se volete mettere a tavola qualcosa di sfizioso non vi resta che seguire la ricetta appena qui sotto e un nuovo piatto che profuma di spezie sarà pronto in pochi minuti.

Spaghetti alla Chitarra con Zucchine e Curcuma


Ingredienti per 4-5 persone

Continua a leggere