Home Contorni Cavolfiore in padella

Cavolfiore in padella

Di piccolalayla

La ricetta che vi propongo oggi non è farina del mio sacco, ho imparato a farla seguendo le ligge istruzioni impartite dalla mia dolce metà che a sua volta le ha avute dalla sua mamma T. , e si anche se non si vive più sotto lo stesso tetto: la cucina di mamma è sempre la cucina di mamma :).

Dopo il primo tentativo andato miseramente male (il cavolfiore che avevamo comprato al supermercato sapeva di tutto tranne che di cavolfiore  e siamo finiti a fare la scarpetta nel sughetto scartando il resto) ci siamo dati agli acquisti a km 0 sull’Oltre Po… andando a scovare un azienda agricola che vende verdure e ortaggi di stagione direttamente in loco, in un piccolo paesino di nome Pizzale,  a prezzi del tutto irrisori rispetto al supermercato…. volete un esempio: 2kg di patate per gnocchi, 1/2 kg di peperoncini dolci, 1kg di peperoni, 1 cavolfiore bianchissimo da circa 1.5kg, 1 kg di erbette di campo freschissime e qualche altra cosa che ora non ricordo… 5€.

Cosi ecco il secondo riuscitissimo tentativo per preparare il “cavolfiore in padella” come si mangia in casa C. Le foto del piatto non ci sono … il profumo era cosi invitante che ho dimenticato di immortalarlo … si lo so … non è corretto per una food blog… ma io prima di tutto ho una pancia da riempire 😉 e una gola da placare!

cavolfiore in padella (1)b

Ingredienti per 4 persone

1 cavolfiore
2 foglie di alloro
1 cipolla rossa di Tropea
4 cucchiai di olive nere snocciolate
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di dado vegetale fatto in casa
acqua calda qb
sale marino iodato fine
pepe nero macinato
olio evo

cavolfiore in padella (12)b

Tagliate con un coltello ben affilato il torsolo del cavolfiore, lasciando le cime intere e presso chè delle stesse dimensioni, lavatele sotto l’acqua corrente e lasciatele da parte.

In una grande padella rosolate la cipolla tritata grossolanamente, aggiungete il concentrato, le olive nere, le foglie di alloro un pò di acqua e il dado vegetale. Lasciate che questo raggiunga il bollore posizionate il cavolfiore con le cimette verso l’alto una accanto all’altra. Lasciate insaporire e aggiungete acqua a coprire circa 1/2 dell’altezza dei cavolfiori. Lasciate raggiungere il bollore e successivamente abbassate la fiamma coprite con il coperchio e cuocete finchè i cavolfiori non sono teneri e l’acqua in parte evaporata.

cavolfiore in padella (13)b

Salva

Ti potrebbero piacere anche...

9 commenti

luisa 29 Ottobre 2013 - 13:04

ma sai che tendo a farlo sempre lessato oppure come sugo per la pasta e null’altro.. invece “stufato” con questi ingredienti dev esser stupendo
brava

Rispondi
piccolalayla 29 Ottobre 2013 - 17:23

Luisa… non ci crederai anche io avevo quest abbitudine finchè la mia metà non mi disse… fallo come lo cucina la mia mamma… e ora non vedo l ora di comprarlo per rifarlo nuovamente!

Rispondi
manuela e silvia 29 Ottobre 2013 - 14:05

Ciao! ottimo questo cavolfiore condito con pomodoro ed olive! semplicissimo e gustoso, con tutto il profumo della passata!
un bacione

Rispondi
piccolalayla 29 Ottobre 2013 - 17:23

Si un sapore ricco ma che non copre il dolce di questo meraviglioso ortaggio di stagione! un bacione

Rispondi
Cucina che ti passa - Rumi- 30 Ottobre 2013 - 12:38

Wow ricetta semplice ma di sicuro deliziosa, adoro il cavolfiore e non l’ho mai mangiato così.
Da provare assolutamente!!
Complimenti

Rispondi
piccolalayla 30 Ottobre 2013 - 14:14

Ciao, si fatto in questa maniera è veramente quisito!!! A presto LA

Rispondi
Enzo 14 Ottobre 2018 - 20:58

Complimenti! Non ho mai mangiato un cavolfiore così buono. Strepitoso!!!

Rispondi
piccolalayla 15 Ottobre 2018 - 13:27

Grazie mille Enzo… sono felice che ti sia piaciuto… spero tu posso provare altre ricette. A presto LA

Rispondi
Polpettine di patate con cuore di Taleggio | Food Blog 8 Novembre 2013 - 10:33

[…] ma provate a prendere del cavolfiore o della zucca… niente a che vedere con quello del super (quì un esempio)! A casa, in Sicilia, avrò provato a fare mille volte gli gnocchi e un buon purè ma […]

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.