Home Ricette Pisci Stoccu a’ Ghiotta la ricetta messinese

Pisci Stoccu a’ Ghiotta la ricetta messinese

Di piccolalayla

Vi presento il piatto tipico della mia città: Messina!!!!! Sicuramente avete già sentito parlare del Pisci Stoccu a’ Ghiotta … da buona messinese non potevo mica lasciar correre…

Dietro questa ricetta c’è una lunga storia e una lunga tradizione… Ogni famiglia ha la sua ricetta del

Pisci Stoccu a’ Ghiotta

che si tramanda di generazione in generazione… da noi è usanza consumarlo come piatto unico, ma anche come secondo nelle ricorrenze importanti. Se vi avanza del sugo non sprecatelo bensì usatelo per preparare un buon piatto di spaghetti cosi saporiti che sicuramente sarà difficile dir di no.

Alla base di questo piatto ci sono veramente pochi ingredienti il segreto sta però nella buona qualità del pesce e in una cottura lenta e lunga che permetta al tutto di amalgamarsi insieme ed emanare quel magnifico profumo tipico di questo piatto!

Pisci Stoccu a' Ghiotta

Ingredienti per circa 6 persone

1 kg di pesce stocco ammollato
6 patate grosse
pugno di olive verdi
pugno di capperi di Salina sotto sale
cipolla rossa grossa
costa di sedano
1 bicchiere di salsa di pomodoro
sale marino iodato fine
pepe nero macinato
olio evo

Inoltre

Pentola di coccio

Tempo di preparazione 20 minuti + 1 ora cottura

Pisci Stoccu a' Ghiotta

Preparare il Pisci Stoccu a’ Ghiotta

Mettete a bagno i tranci di pesce stocco per tre giorni sostituendo spesso l’acqua di stabulazione… (se riuscite a trovare quello già ammollato è un gran lavoro risparmiato!)

Pisci Stoccu a' Ghiotta

Lavate i capperi sotto l’acqua corrente per privarli del sale. Sbucciare e tagliare le patate in 4 o 6 parti a seconda delle dimensioni, non fatele troppo piccole altrimenti cuoceranno troppo in fretta.

In una capiente casseruola o in un tegame, possibilmente di coccio (io sfortunatamente non li ho quindi mi devo accontentare della batteria da cucina), rosolare la cipolla a dadini in abbondante olio, aggiungere il sedano a tocchetti, le olive a pezzetti e i capperi rosolare il tutto mescolando con un cucchiaio di legno, aggiungete la salsa di pomodoro, lo stocco disponendolo dal lato della pelle e le patate, allungate con un bicchiere d’acqua, insaporite con pepe e sale fine e lasciate cuocere con il coperchio a fuoco medio per circa 1 ora…o più!

Lasciate riposare il Pisci Stoccu a’ Ghiotta prima di servirlo in tavola.


IMPORTANTE: non girate mai gli ingredienti una volta messo a cuocere il pesce… altrimenti questo si sminuzzerà creando una pappetta. Smuovete energicamente la casseruola con il suo coperchio per controllare che il pesce non si sia attaccato al fondo della pentola.

Cucinare Regionale

Sicilia

Ti potrebbero piacere anche...

17 commenti

Alessandra 24 Febbraio 2010 - 11:59

che spettacolo e quanti bei ricordi hai fatto riaffiorare con questo piatto divino… Complimenti!

Rispondi
arabafelice 24 Febbraio 2010 - 12:24

Bellissimo, grazie per aver condiviso la tua ricetta…

Rispondi
Alem 24 Febbraio 2010 - 14:30

nel tuo blog ritrovo i piatti di casa mia!!
che bello.

Rispondi
Ale 24 Febbraio 2010 - 14:54

Che bel piatto ! potrei cucinarlo nella slow cooker ! grazie, Ale

Rispondi
Luciana 24 Febbraio 2010 - 15:18

Buono…i piatti di mare li gradisco sempre…brava un bacio Luciana
http://daldolcealsalato.myblog.it/

Rispondi
Shade 24 Febbraio 2010 - 15:33

quando vedo dei piatti di pesce che mi piacciono son felice!!!
questo potrei addirittura provare a cucinarlo…sai, a me il pesce non piace…ma la tua ricetta mi ispira troppo!
scusa la domanda da ignorante: qual'è la differenza tra il pesce stocco e il baccalà?

grazie!!!

Rispondi
camalyca-la mucca pazza 24 Febbraio 2010 - 15:52

Che voglia di pesce che mi hai fatto venire…
Peccato che qui mi tocca ancora carne…
Mi accontenteró di sentire il profumino dallo schermo.
Un abbraccio.

Rispondi
Lalla 24 Febbraio 2010 - 17:26

ciao a tutti
sono contenta che le buone ricette della tradizione facciano ancora la loro figura sulle nostre tavole ipertecnologiche….

shade la differenza fra lo stocco e il baccalà è il modo di conservazione dello stesso pesce ( il merluzzo) nel primo è essicato, mentre l altro per salatura!

Rispondi
Pagnottina 24 Febbraio 2010 - 18:11

Ciao Lalla, tutti piatti succulenti i tuoi! Ogni ricetta é un'acquolina provocante. Brava sia per le ricette che per come fotografi i piatti. Un saluto e a presto. ;D

Rispondi
ViaggiandoMangiando 24 Febbraio 2010 - 21:55

a vedere questa foto vien voglia di acchiappare un pezzo di pane e… fare la scarpetta! complimenti, ricetta da provare!

Rispondi
manuela e silvia 24 Febbraio 2010 - 22:16

Ciao! non lo conoscevamo! ma che ci siamo perse! un piatto unico ricco e gustosissimo!
eh si..quest'anno ci sà che dovremmo venire anche a Messina..con tutte le prelibatezze che proponi…non possiamo non provare 😉
baci baci

Rispondi
iana 24 Febbraio 2010 - 23:50

sìsì, voglio anche gli spaghetti col sughetto!

Rispondi
Lady Cocca 26 Febbraio 2010 - 11:17

Tesoro io non amo molto il pesce ma questo piatto fa venire l'acquolina anche a me!!!
baciuzziiiii

Rispondi
Sonia 26 Febbraio 2010 - 12:21

Ciao, bella ricetta!!
hai un premio da ritirare nel mio conterraneo blog.
Ciao, Sonia

Rispondi
Lalla 26 Febbraio 2010 - 17:20

buona serata a tuttiiii
ogni volta che leggo i vostri commenti sono sempre + felice!
un bacioneeee lalla

ps grazie mille sonia!

Rispondi
Patrizia Gigliotta 3 Marzo 2010 - 14:52

ma quanto mi “aggrada” stu pisci stocco! brava

Rispondi
RINA 22 Marzo 2010 - 08:57

viv0 all'estero e ogni tanto sento forte il desiderio di piatti gustosi della nostra terra.grazie a te posso provare a cucinarli,anche se i prodotti non sono saporiti come quelli della nostra terra. ti meriti un bacio! a presto rina

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.