Fettuccine con fiori di zucca e speck

Ricevere dei doni è una cosa meravigliosa qualunque essi siano, ma ricevere qualcosa di appena raccolto per me è qualcosa di superlativo… ancora meglio se il dono è uno di quei prodotti rari che ormai è quasi impossibile trovare nei supermercati o nei negozi di frutta e verdura, il regalo è ancora più gradito…. Un piccolo pacchettino con dei calici teneri e profumati si è materializzato nel frigo ed ecco il passo alla padella è breve anzi brevissimo.
Peccato che le foto non rendano giustizia (la macchina fotografica ha decido di non scattare le foto) e non si possa sentire il profumo che riempie casa.

fettuccine fiori di zucca e speck (7)b
Ingredienti per 2 persone


130g di fettuccine all’uovo (secche o fresche)
10-12 fiori di zucca
120g di speck
scagliette di grana (36 mesi)
1 piccola cipolla bionda
prezzemolo fresco
vino bianco o brodo di verdure
pepe nero macinato tec al
sale marino iodato fine
olio evo

fettuccine fiori di zucca e speck (1)b
Lavate i fiori di zucca delicatamente eliminate il picciolo e teneteli da parte. Tagliate lo speck a listarelle e tenete da parte.Tritate la cipolla finissima.

In una capiente padella riscaldate l’olio evo e lasciare imbiondire la cipolla delicatamente, unite i fiori di zucca e sfumate con il vino bianco e un pizzico di sale (o con 2 CC di brodo caldo) , unire ora lo speck e spegnete il fuoco. Cospargete con prezzemolo fresco tritato e se occorre una spolverata di pepe appena macinato.

fettuccine fiori di zucca e speck (5)b
Portate a bollore acqua sufficiente per cuocere la pasta, scolatela al dente e spadellatela velocemente a fuoco vivo con il sughetto. Servire decorando con foglie di prezzemolo e scaglie di grana stagionato.

fettuccine fiori di zucca e speck (6)b

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Instagram

4 pensieri su “Fettuccine con fiori di zucca e speck

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.