Home Secondi PiattiSecondi Piatti di Carne Spezie africane nella cucina italiana….Pollo e verdurine al Berberè…!!!

Spezie africane nella cucina italiana….Pollo e verdurine al Berberè…!!!

Di piccolalayla

Una delle spezie che ho scoperto nel mio pellegrinare per ristoranti, negozi e drogherie è il berberè ingrediente base della cucina Etiope ed Eritrea.. non è altro che un mix di spezie piccante che viene usato per preparare deliziosi stufati di carne e di verdure… sicuramente almeno una volta avrete sentito parlare del Doro Wot o dello Zighinì.. rispettivamente uno stufato di carne di pollo con le uova e stufato di manzo in uno sugo speziato. Entrambi buonissimiiii ma con lunghi tempi di cottura… come tutti gli stufati! questa ricetta non ha niente a che vedere con la cucina etiope o eritrea bensi un modo facile e veloce per usare questo magnifico mix di spezie che adoro veramente tanto.

Ingredienti per 4 persone


6-8 pezzi di pollo (cosce e sovraccosce)
2 cc di berberè (la dose varia in base al gusto personale)
4-5 carote
1 costa di sedano
1 cipolla bianca grossa
250g funghi surgelati
1/2 bicc di vino bianco
aceto o succo di limone qb
sale iodato marino fine
olio evo

Lavate il pollo sotto l’acqua corrente, eliminate i pelucchi eventuali sulla pelle e tenetelo a bagno in acqua acidulata per qualche minuto.

Affettate sottilmente una cipolla bianca, lasciatela imbiondire a fuoco basso in un tegame con olio, aggiungete le carote e i funghi, il sedano a rondelle e insaporite il tutto, cospargete di berberè (andate cauti con le dosi perchè è molto piccante) e aggiungete il pollo.

Rosolate il tutto pochi minuti e sfumate con il vino bianco, aggiungete un mestolo d’acqua una presa di sale e lasciare cuocere a fuoco dolce per 50 min con il coperchio, rigirandolo di volta in volta.
Trascorso il tempo controllate la cottura de pollo e delle carote e se occorre lasciate evaporare il liquido in eccesso a fuoco vivo per pochi minuti.Servire caldo.

 

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.