Archivio mensile:luglio 2014

Quadrucci all’uovo con Fagioli Borlotti e Basilico

In estate si sà ci sono tante verdure fresche e saporite ma è anche il periodo dei legumi, come i fagioli borlotti… anche se dovrebbe far caldo essendo ormai fine luglio, dico dovrebbe perché fuori il cielo scuro si alterna a sporadici raggi di sole e a un vento fresco che mantiene le temperatura sotto la media stagionale, il momento ideale per portare in tavola  una pietanza del genere.

Qualunque piatto che si rispetti non c’è cosa migliore che prepararle con gli ingredienti appena raccolti per assaporarne tutto il loro sapore genuino. Per rendere una zuppa di legumi ancora più golosa e buona potete fare la pasta in casa, occorrono veramente pochi ingredienti e poco lavoro per ottenere un piatto dal sapore antico, come lo facevano le nostre nonne e con quella consistenza robusta tipica della pasta appena tirata e poi perché no è anche un modo diverso per trascorrere queste giornate che non ci permettono di uscire e recarci al mare.

fagioli borlotti (8)b


Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Braciole alla Messinese

Braciole alla Messinese – Involtini di Carne

In tutti questi anni che scrivo post sul blog non ho mai parlato di una delle ricette tipiche della mia città: le Braciole alla Messinese , che non sono i pezzi di carne con l’osso tipici della cucina italiana, ma piccoli involtini ripieni di pangrattato condito.

Non conosco l’origine di questa ricetta e da quando si è trasformata in qualcosa di tipico per la città, sicuramente come gran parte delle ricette siciliane era un modo per usare il pane ormai indurito, grattugiandolo e insaporendolo con formaggi e spezie. Questi piccoli involtini vengono preparati a base di carne in tutte le macellerie ma ci sono tante ricette anche di pesce e di verdure e si possono preparare con mille ripieni diversi e cuocerli in molti modi, qui potete trovare qualche spunto.

Anche se io non amo la carne e i secondi piatti in genere, da buona messinese alle Braciole alla Messinese di carne non posso rinunciare: devono essere rigorosamente con il ripieno tradizionale e se possibile cotte sul barbeque (a carbone mica a gas ;)) per essere il top.

Come per ogni ricetta tradizionale ogni famiglia ha la sua, con le proprie aggiunte e con i propri ingredienti; c’è chi spennella le fettine di carne con un grasso: burro, margarina o ancora strutto; chi mette l’aglio nel ripieno e chi predilige gli involtini di carne con formaggio filante o con un ripieno più saporito a base di caciocavallo; e ancora, vi ho detto che le varianti sono infinite, chi li gradisce panati anche all’esterno e chi invece lisci, le combinazioni non mancano di certo.

Questa che vi posto è la ricetta delle Braciole alla Messinese che si usa fare a casa mia: semplice e dal sapore delicato.

Braciole alla messinese (33)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Taboulè di Cous Cous alla Menta

Luglio 2014 sembra esserci solo sul calendario, le condizioni climatiche sono pessime: pioggia e vento tra: maestrale e scirocco, le temperature non sono poi cosi eccessive come ci si può aspettare in estate e il sole continua a nascondersi dietro le nuvole. Questo fenomeno ormai coinvolge tutta Italia da qualche giorno. Ma la voglia mare, di sole c’è insieme a quella di piatti leggeri e sfiziosi come insalate e taboulè, ideali da preparare in anticipo e servire all’occorrenza.

Che ne dite di portare in tavola per amici e famiglia un Cous cous fresco con pomodorini arricchito da foglie di menta e altre erbe aromatiche del vostro giardino? Se non siete pratici nell’ “incocciare” il cous cous e cuocerlo a vapore come nei paesi mediorientali o nella Sicilia occidentale, potete comprare quello precotto che si trova facilmente in tutti i supermercati, di marche più o meno note a pochi euro la confezione. In pochi minuti il vostro pranzo sarà pronto riempiendo la casa di un magnifico profumo d’estate!

tabulè estivo (4)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Spaghetti con Pesto alle Olive e Limone

In estate i sapori freschi sono sempre i più graditi, il pesto è sicuramente tra le scelte più ricorrenti, ma ormai siete stufi, come me, della pasta al pesto classica anche nelle sue mille varianti con zucchine, patate o fagiolini, Volete qualcosa di nuovo da portare in tavola? Ecco la ricetta di un pesto che vi stupirà!Semplice da preparare, come un classico pesto, con un mix fresco e saporito a base di olive e limone.

Questo pesto può essere preparato in anticipo e lasciato in frigo a riposare fino al momento dell’utilizzo, si può conservare per qualche giorno in frigo con un generoso strato d’olio che ne evita il contatto con l’aria, se preparato in abbondanza, potete anche surgelarlo secondo le vostre abitudini, in comode vaschette per tutta la famiglia.

Dopo averlo assaggiato io ne sono rimasta stupita, lo ho trovato un gradevole condimento anche per piccole bruschette e saporiti tramezzini da stuzzicare durante gli aperitivi o gli antipasti ideale da accostare ad una buona birra o ad un fresco bianco italiano.

Per esaltare ancora di più il sapore di questo piatto aggiungiamo ancora qualche pomodoro e qualche oliva snocciolata a dare colore e consistenza per presentare in tavola un piatto veramente goloso. pesto olive limone (15)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Quiche con Funghi e Crema di Ricotta

Quando sono in Sicilia una cosa che, oltre al pesce, si mangia spesso a casa sono le torte salate o le quiche, qualunque ingrediente presente in dispensa è ottimo per farne un ripieno. Sono ideali per le cene d’emergenza o per gli ospiti inattesi. Questo tipo di piatti li trovo ideali per stuzzicare durante un aperitivo con amici o un antipasto tra un bicchiere di vino e l’altro.  Le varianti sono sempre ben accette da tutta la famiglia per non essere mai troppo ripetitivi.

Il ripieno di questa torta salata è molto cremoso e profumato, ideale anche per i primi caldi estivi: si può mangiare appena uscita dal forno o lasciarla a temperatura ambiente per qualche minuto cosi da farle raffreddare e raggiungere il giusto grado di consistenza. I funghi champignon sono spesso nel mio frigo: rapidi da cucinare, si trovano in tutti i periodi dell’anno e si possono preparare in tanti modi, quindi sempre disponibili a finire in pentola e poi piacciono proprio a tutti.

Se a differenza mia avete voglia e tempo e volete stupire i vostri amici potete usare gli stampini delle crostatine o dei canapè per preparare dei finger-food come da vero locale IN. Ora non resta che stappare una bottiglia di buon vino… Per me un calice di bolle italiane … e buona serata a tutti!

quiche funghi e ricotta (34)b
Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Orecchiette Profumi del Mediterraneo

Anche se sono un accanita mangiatrice di pasta, in estate tra il caldo e il poco tempo a disposizione rinuncio spesso a mangiarla per piatti più leggeri e freschi; ma ci sono quei giorni dove la voglia di un primo piatto prende il sopravvento!

Gli ingredienti che non mancano mai nella mia dispensa sono: pomodorini di Pachino, alici e capperi di Salina, i sapori della mia terra, a cui si aggiungono erbe aromatiche e spezie per completare il tutto… Cosi in pochi minuti un estivo e saporito sugo di pesce per la pasta è pronto!

Non resta che scegliere il formato più adatto… io opto sempre per quei formati rustici e consistenti, ad ogni forchettata mi piace assaporare il grano e il sugo come in un avvolgente abbraccio dei sensi, ma nessuno vi vieta di scegliere quello che più il vostro palato gradisce o che la vostra dispensa propone.

Per completare con un tocco di sicilianità ecco una generosa spolverata di pane tostato che dona quel sapore ancora più intenso a questo semplice sugo di pesce.

orecchiette saporite (12)b

Ingredienti per 4 persone
Continua a leggere

Hummus di Ceci e Sesamo: i sapori del Libano

Una cosa che durante l’estate non manca mai nel mio frigo sono le cremine: sia di quelle pronte (non sempre il tempo che ho a disposizione mi permette di stare a spignattare) che di quelle fresche da preparare in pochi minuti con pochi ingredienti… Ideali all’occorrenza da spalmare sul pane o sui crostini per uno snack fresco o un aperitivo improvvisato al ritorno dal mare.

Una di quelle che adoro, insieme allo tzazichi, salsa a base di yogurt tipica della cucina greca, è l’hummus di ceci libanese: una soffice e saporita crema di ceci dal sapore leggermente tostato, grazie alla tahina ingrediente base di questa preparazione. La tahina ormai la potete trovare facilmente nei supermercati etnici e nelle catene più fornite già pronta da usare altrimenti potete prepararla in casa in pochi minuti e con tanta soddisfazione. Una volta a disposizione quella tra gli ingredienti preparare l’hummus di ceci e sesamo sarà un gioco da ragazzi e se non l’avete mai provato c’è anche l’hummus di melanzane: Baba Ghanouj.

Intanto che lei si rassoda qualche minuto e che le birre in frizzer arrivino alla giusta temperatura non vi resta che apparecchiare la tavola per un aperitivo tra amici da gustare nelle calde serate estive tra chiacchiere e risate a base di sapori della cucina libanese.

hummus di ceci (11)bIngredienti

Continua a leggere

Spaghetti con Zucchine e Pesto Saporito

Appena arriva la primavera.. il mio balcone si colora di mille tonalità …. fiori e piante aromatiche a go go, non può mancare mail il basilico, quest’anno 3 varietà: greco a palla, genovese e viola.
Avete mai provato la gioia della semina… erano alcune delle attività che si proponevano a scuola per i bambini durante la primavera, ma chi ha detto che bisogna fare un esperimento di scienze per avere un balcone profumato? Occorre veramente poco spazio e dedicargli poco tempo. E’ una cosa che potete fare con i vostri figli durante le ferie estive o per voi stessi che amate il profumo fresco delle piante aromatiche.

pesto e zucchine (18)bPer coltivare il basilico e vederlo crescere rigoglioso e generoso sul nostro balcone non occorre spendere cifre esorbitanti per comprare arnesi appositi, possiamo utilizzare quello che ricicliamo dalla nostra spesa quotidiana: delle vaschette di plastica del supermercato per conservare le carote o altri ortaggi o ancora più comodo nei contenitori delle uova, una cassettina di frutta in legno o plastica dove poggiare tutte le vaschette una volta seminate (vi faciliterà per spostarle se occorre pulire).

Seminare il basilico è semplicissimo: riempite le vaschette scelte con un generoso strato di buon terriccio universale premete il terriccio con la punta delle dita fino in fondo per renderlo più compatto e togliere l’aria intrappolata, spolverate con i semini della tipologia di basilico scelto (ormai si trovano in tutti i vivai e in tutti i centri commerciali con un reparto per hobbisti, il prezzo va dai 70cent a 1.20€ ) ed ecco un altra manciata di terriccio a coprire senza schiacciare troppo il tutto, i piccoli semini devono stare sotto pochi mm di terriccio per avere la possibilità di idratarsi e germinare.

Mettete le vaschette a dimora dove il sole sorge, cioè dove potranno prende il sole del mattino più fresco fino alle 12 circa, altrimenti la temperatura diventerà troppo calda e non adatta a questa pianta. Innaffiate con acqua decantata (per eliminare il cloro presente nelle condotte cittadine) la mattina presto o la sera, usate un innaffiatoio con getto a pioggia o versate l’acqua poco per volta, quanto basta a tenere il terreno sempre umido ma non troppo bagnato altrimenti i semini marciranno, ed ecco che in una settimana vedrete spuntare delle piantine dalle piccole foglie tondeggianti; aspettate ancora qualche giorno quando avranno raggiunto le dimensioni di 5 cm di altezza e 5-6 foglioline, mettetele a dimora in vasi o balconiere a 5 cm una dall’altra, continuate l’innaffiatura giorno dopo giorno nelle ore più fresche evitando i ristagni idrici che fanno marcire le radici.

Quando il basilico avrà raggiunto le dimensioni adeguate potete raccogliere le foglie che vi occorrono o cimare le punte prima che queste producano i fiori e i semi, cosi da dare una vita più lunga alla pianta, che altrimenti morirà dopo la fioritura. La raccolta va fatta rompendo con le dita gli steli, le lame di forbici e coltelli potrebbero annerire le parti staccate.

Utilizzate sempre il basilico a crudo nei vostri piatti per non alterare il suo fresco sapore. Per continuare a leggere l’articolo clicca qui.

Foto0066bBasilico greco a palla

Dopo la piccola parentesi sulla coltivazione casalinga del basilico sul balcone di casa, torniamo in cucina ed ecco che è arrivato il momento di preparare il pesto, si tutto questo lavoro certosino per coltivare il basilico in modo semplice e biologico direttamente sul nostro balcone, per la soddisfazione di preparare in casa il nostro pesto di basilico? NON HA PREZZO!

La ricetta di oggi è un mix di due primi piatti tipici dell’estate: Pasta al pesto e Pasta e zucchine per ottenerne uno saporitissimo!!!! Aggiungerci della mozzarella per renderlo filante e ancora più goloso non ha prezzo. Ecco cosa mettere in tavola durante le fresche cene estive, senza troppa fatica! Che ne pensate???
Se non amate le acciughe o siete vegetariani potete usare la ricetta di un  pesto genovese classico.

pesto e zucchine (8)b

 Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere