Home Cucina Regionale Rucola cotta o Rucola cruda… Cavatelli Pugliesi con Rucola e Gamberi

Rucola cotta o Rucola cruda… Cavatelli Pugliesi con Rucola e Gamberi

Di piccolalayla

Quale migliore occasione se non quella di provare le ricette della mai amica F. pugliese DOC con la meravigliosa pasta pugliese che  mi è stata donata dal “Pastaio Maffei” oggi è il turno dei cavatelli … si ma in una versione rivisitata per renderla ancora più golosa e ricca! Il dubbio più grande di questa ricetta.. la rucola cotta… non l’ho mai mangiata e tanto meno cucinata chissà cosa ne verrà fuori ma alla fine c’è sempre una prima volta e la cucina pugliese non ha mai deluso le mie aspettative quindi buttiamola in pentola… il risultato vi starete domandando??? Un successoneeeeeeee … anche mia madre scettica delle scettiche di natura per le nuove ricette ha fatto il bis e se ne fosse rimasta anche il tris ;)… La ricetta apparentemente può sembrare un pò lunga ma vi assicuro che invece è molto semplice e si fà anche velocemente. Quindi non vi resta che continuare a leggere:

 Ingredienti per 4 persone

250g cavatelli freschi “Il pastaio Maffei
300-400g di gamberi freschi
100g di rucola fresca ( già pulita)
10 pomodorini di Pachino
3 patate medie nuove
1/2 bicc di vino bianco
1 spicchio d’aglio (o aglio granulare tec al)
peperoncino secco contuso tec al (facoltativo)
sale marino iodato fine
pepe nero macinato tec al
olio evo

Pelate, lavate e tagliate a dadini le patate delle stesse dimensioni dei cavatelli o leggermente più piccoli e metteteli a bagno in acqua fredda. Lavate e tagliate i pomodorini pachino a dadini molto piccoli o come preferite, potete anche spellarli passandoli prima in acqua bollente per qualche secondo se non amate le bucce. e teneteli da parte. Tritare grossolanamente al coltello la rucola e dividetela in due: una parte andrà cotta con la pasta, l’altra andrà a fine cottura, lasciandone qualche fogliolina intera per la decorazione dei piatti.

Sgusciate i gamberi e privateli dei vili intestinali (il filo nero) incidendolo con un coltello affilato e sfilandolo delicatamente.

In una capiente padella rosolate con olio evo l’aglio intero (o il granulare), aggiungete un pizzico di peperoncino e i pomodorini tagliati, lasciateli cuocere per 5-8 minuti. Aggiungete i gamberi e lasciate che questi diventino bianchi, sfumate con il vino, regolate di sale e pepe nero e spegnete il fuoco.

In una capiente pentola portate a bollore sufficiente acqua salata per contenere: le patate, metà della rucola e la pasta. Cuocete per il tempo necessario indicato sulla confezione, scolate al dente tenendo da parte un mestolo di acqua di cottura.

Accendete nuovamente il fuoco sotto la padella e mantecate la pasta e le verdure con il sugo dei gamberi a fuoco vivo cosi tutti gli ingredienti termineranno la propria cottura se occorre unite poco per volta l’acqua tenuta da parte. Aggiungete la rucola cruda. Servire in tavola con foglie di rucola intere per decorazione.

 

Cucina Regionale
Puglia

Ti potrebbero piacere anche...

4 commenti

Sabrina 16 Novembre 2012 - 17:03

che dire………semplicemente sublime e non solo.Ogni giorno sai STUPIRMI, ancora complimenti.

Rispondi
piccolalayla 17 Novembre 2012 - 09:59

Grazie mille Sabrina!!! a presto LA

Rispondi
mariella 26 Novembre 2012 - 13:44

mmmm, già mi è venuta fame solo a leggere. però non ho capito una cosa… devo mettere le patate quando l’acqua bolle o in acqua fredda fino a fine cottura della pasta?

Rispondi
piccolalayla 26 Novembre 2012 - 16:02

Ciao Mariella, grazie per il tuo commento… allora io tengo le patate in acqua fredda per non farle diventare nere, le scolo e le cuocio direttamente in acqua bollente salata con la pasta e la rucola.
A presto LA

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.