Farfalle Carciofi e Bottarga delle Isole Egadi

Nella cucina siciliana i sapori che la caratterizzano sono molteplici: dall’agrodolce tipico usato nella preparazione di molti piatti come: Caponata di melanzane, Polpette in Agrodolce  e via dicendo… a quelli semplici e ricercati della Pasta alla Norma o della pasta con le sarde… per non parlare dei magnifici pesti come quello alla Trapanese o alla Siciliana , il cous cous nelle sue mille varianti e vogliamo parlare dei dolci???? chi assaggiando un cannolo o una cassata bendato non sa riconoscere la sua provenienza!?!?!?
Tutti punti saldi della nostra cucina isolana… a questi si aggiunge un ingrediente unico e inimitabile… con il suo sapore inconfondibile… sto parlando della Bottarga di Tonno dell’isola di Favignana, direte voi “Grazie tu vivi li… la trovi ovunque…ti puoi permettere di averla in casa” sbagliato!!!!Anche se le Isole Egadi sono a poche ore da casa, la metà di noi non conosce il vero sapore della bottarga di tonno, è un prodotto di nicchia difficile da reperire nei normali supermercati, grazie, si fa per dire, prezzo alle volte proibitivo… (costa più dell’oro!!!), un pò per il suo odore/sapore caratteristico intenso alle volte stucchevole  per chi non ama il pesce….. ma se potessi farvi assaggiare, annusare, vedere la vera bottarga capireste di cosa parlo…. e perchè vi consiglio di acquistarne almeno un pezzetto se vi capita sotto mano ….Cmq torniamo alla ricetta… pochissimi ingredienti per esaltare al meglio questo matrimonio tra mare e terra… e rendere un piatto semplice il re della tavola…

Ingredienti per 4 persone
8-10 carciofi ( potete usare anche i cuori surgelati se proprio non è periodo)
1 limone bio
350g di pasta corta (farfalle, pennette, fusilli)
1 cipolla bianca
1 bicc di vino bianco
2 cc di brotec st sa Tec al
olio evo
sale marino iodato fine
pepe nero macinato Tec al
prezzemolo fresco
Bottarga di tonno siciliana
Spellate i carciofi fino a raggiungere il cuore, tagliateli a fettine sottili e metteteli a bagno in acqua acidulata con il succo di limone per circa 30 min, cosi da non farli diventare neri.

In un wok o in una padella molto capiente, rosolate la cipolla tritata finemente con l’olio evo, aggiungete i cuori di carciofi sgocciolati e lasciate che questi si insaporiscano, sfumate con il vino e aggiungete il brotec e acqua a sufficienza per renderli teneri. Lasciando evaporare l’acqua in eccesso durante la cottura. A fine cottura controllate di sale pepe e insaporite con prezzemolo tritato fresco.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata per il tempo necessario, scolarla al dente e ripassatela in padella con il condimento  per pochi minuti a fuoco vivo. Servire spolverando di bottarga grattugiata fresca.

Cucina Regionale
Sicilia
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.