Home Ricette “Frittele di Nannata” o di Bianchetti

“Frittele di Nannata” o di Bianchetti

Di piccolalayla

L’ arrivo della primavera è qualcosa di magnifico … finalmente il sole risplende, il mare non ha più i toni cupi del grigio e ci da tantissimo e meraviglioso pesce profumato… un esempio sono i bianchetti… (stadi giovanili di alici e sarde o altro pesce azzurro che capita nelle reti dei pescatori) …uniti a pochi ingredienti per emanare tutto il loro Sapore di Mare…
Ingredienti per 4 persone

500g di neonata (bianchetto)
1 uovo medio bio
1 cucchiaio di farina
2 cucchiai di formaggio grattug
abbondante prezzemolo fresco
una presa di sale
pepe nero
olio evo
Lavare il bianchetto in uno scolapasta dai fori sottili immergendolo ripetutamente in una ciotola piena d’ acqua cosi da lasciare sul fondo sabbia o evantuali residui pesanti. Scolare per bene il pesce e versarla in una ciotola, aggiungere uovo, farina, pepe, sale, formaggio e il prezzemolo tritato.
Amalgamare il tutto con l’ aiuto di due forchette.
In una capiente padella per friggere riscaldate l’ olio evo quando sarà arrivato a temperatura. Con l’aiuto di un cucchiaio distribuite ben distanziate delle cucchiaiate di composto. Friggete fino a completa doratura. Lasciare assorbire l’ olio in eccesso sulla carta da cucina e servite calde con una spolverata di pepe nero appena macinato e qualche goccia di limone spremuto.

Cucina Regionale
Sicilia

Ti potrebbero piacere anche...

13 commenti

Cenerentola 3 Aprile 2009 - 20:11

complimenti Lalla…è un ottima ricetta! conserva tutto il retrogusto del mare…un bacio…ps: w la primavera…

Rispondi
Barbara 3 Aprile 2009 - 23:27

Veramente un piatto gustoso! Peccato che dalle mie parti i Bianchetti sono difficili da trovare…

P.S. Sul mio blog c’è un premio per te…

Rispondi
Lalla 4 Aprile 2009 - 07:51

cenerentola è vero e per questo io li adoro!!!!

barbara so che non sono la stessa identica cosa di quelli freschi ma qualche mese fa in un negoz di surgelati li ho visti in confez da un kg…

bacioni e buon we!

Rispondi
Micaela 4 Aprile 2009 - 14:31

che buoneee! anche mia madre le fa spesso!!! mi piacciono un sacco!

Rispondi
manu e silvia 4 Aprile 2009 - 17:25

Buonissime queste frittelle!! PReannunciano la primavera…
bacioni

Rispondi
Dida70 5 Aprile 2009 - 02:26

Lalla!!!! le ‘pizzelle di cincinielli’!!!!
da noi si chiama così questa bontà assoluta!
mamma che voglia me ne hai fatto venire!
ti abbraccio
dida

Rispondi
valina 5 Aprile 2009 - 10:38

Anche qui la famosa neonata!!
Posso farti qlc domandina? Ho preso dalla compagnia del cavatappi alcuni prodotti ma non so come utilizzarli al meglio…Puoi darmi qlc consiglio? I prodotti sn questi :
lumaconi, paccheri rigati, paccheri lisci, vermicelloni, orecchiette napoletane, calamarata, pest donnafugata ( i bucatini li ho già destinati all’amatriciana! poi ho anche i pomodorini di gragnano..sono buoni? hanno un aspetto splendido!!)…

Rispondi
Mirtilla 6 Aprile 2009 - 15:26

meravigliose!!!le preparo stasera!!!

Rispondi
Lalla 6 Aprile 2009 - 21:16

b sera a tutti
scusate la latitanza ma ho avuto piccoli prob al pc! sono contenta che questa ricetta vi piaccia io li adoroooo….

per valina … in questo momento nn ti so dire ci penso e ti faccio sapere!
baci a tutti
lalla

Rispondi
silvanausa 7 Aprile 2009 - 04:28

buone mi ricordo quamdo ero ragazzina ,mio padre andava a palermo, e portava sempre , questi pesciolini minuscoli e facevamo le polette buonii , e da tanto che non li mangio

Rispondi
SiLviA 9 Aprile 2009 - 10:19

ciao! che belle queste frittelle! volevo dirti che ho provato il tuo pesto di pistacchi e mandorle e con questo post (http://quelchenonstrangolaingrassa.blogspot.com/2009/04/pesto-di-pistacchi-e-mandorle.html) partecipo a “la ricetta del vicino e’ sempre più saporita” (http://muvara.blogspot.com/2009/03/2-candeline-per-la-trattoria.html): per cui potresti vincere un premio! Era davvero buonissimo il pesto!!! ciao! Silvia

Rispondi
natalia 31 Maggio 2009 - 18:53

Ciao sono natalia il tuo blog l’ho visitato oggi e lo trovo stupendo!!!!!!!! Io nella pastella non metto l’uovo e aggiungo un aglio tritato, in calabria si usa fare così!

Rispondi
Lalla 4 Giugno 2009 - 14:39

ciao a tutte scusate se risp solo ora ma nn avevo visto i vostri commenti!

silvana bee sicuramente in america nn è cosi facile reperirli che peccato!

silvia grazie mille sono contenta che ti sia piaciuta!

natalia benvenuta… l aglio non maschera un pò il sapore del pesce fresco??? …
baci lalla

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.