Home Ricette Rondelle di Calamari in Umido

Rondelle di Calamari in Umido

Di piccolalayla

Molti pensano che il pesce sia uno degli alimenti + difficili da cucinare invece non è proprio vero…..non c’è nulla di + semplice…. bisogna solo trovarlo di buona qualità e avere delle piccole accortezze per renderlo veramente eccezzionale…..
Questa ricetta è facilissima e velocissima e tutti possono prepararla senza problemi…

Ingredienti per 4 persone
800g di calamari tagliati a rondelle
1/2 scatola di polpa di pomodoro
1 cipolla
1 ciuffo di prezzemolo
1 cucchiaio di capperi Siciliani (facoltativo)
olio evo
sale pepe
peperoncino qb (facoltativo)
Rosolare la cipolla tagliata a striscette nell’ olio per qualche minuto, aggiungere: il pesce, la polpa di pomodoro, il prezzemolo regolare di sale e pepe e portare a cottura con il coperchio per 15 min o fino al raggiungimento della cottura (dipende dalla qualità del cefalopode).
Se il sughetto è troppo liquido togliere il coperchio e procedere a fiamma viva per qualche minuto…. o aggiungere un cucchiaino di farina setacciato e mescolando rapidamente.
Servirlo caldo accompagnato da fette di pane casareccio o crostini aromatizzati.
Con questo sughetto preparo un semplice e veloce ma altrettanto saporitissimo Cous Cous (quì la versione classica) o i classici spaghetti, che riscuotono sempre un grande successo.
———————————————————————————–
Il calamaro è un mollusco cefalopode con corpo fusiforme allungato. Ha un mantello cilindrico sopra il capo che contiene gli organi interni. Nel mantello è anche presente una conchiglia cornea (il calamo) allungata a forma di lancia. Il corpo ha due pinne unite a formare un rombo (nel totano, spesso confuso con il calamaro, le pinne formano un triangolo), il capo ha due occhi laterali. Il calamaro ha in tutto dieci braccia con ventose: otto più corte e due tentacoli più lunghi con estremità a forma di clava. Sono note in tutto ventidue specie di calamari del genere Loligo diffuse nei mari di tutto il mondo. Nel Mediterraneo ne vivono due specie: Loligo forbesi e Loligo vulgaris. Nel nostro mare la lunghezza massima dei calamari è di 40 cm, mentre sono molto comuni molluschi di 15-25 cm. Lungo le nostre coste il calamaro si pesca quasi ovunque, ma le quantità maggiori sono pescate in Sicilia (il 43% del totale nazionale) e in Adriatico (il 35%).

Ti potrebbero piacere anche...

5 commenti

anna 5 Settembre 2007 - 12:07

Lalla ma che buoni questi calamari…poi io adoro i molluschi e non solo…e quel sughetto deve essere divino con un po’ di pane tostato ovviamente senza glutine! 😀

Rispondi
Dolcetto 5 Settembre 2007 - 15:48

Che buoniiiii!!! io adoro i calamari, buonissimo questo piatto!!
Lalla comunicazione interna: da settembre ho cambiato posto di lavoro e sarò raramente in messanger perchè userò meno il pc e i capi sono più rompipalle… spero però di riuscire a farti comunque un salutino ogni tanto.
Un bacione

Rispondi
Orchidea 5 Settembre 2007 - 15:49

Buoni… adoro i calamari in sugo.
Ciao.

Rispondi
Lalla 5 Settembre 2007 - 17:04

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Rispondi
Lalla 5 Settembre 2007 - 19:13

ciao ragazze
bee noto che i calamari piacciono proprio a tutti … bee allora presto spero di postarvi altre ricette gustose dove il pesce la fa da padrone….

x ste
avevo intuito che era cambiato qualcosa e lo confesso il non vederti su msn mi aveva preoccupato un pò…. ma poi le tue ricettine buonissime apparivano e quindi immaginavo che gli impegni erano cambiati o cmq modificati
bee allora buona lavoro!!!!

bacioni a tutte
lalla

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.