Home Cucina Regionale Trofie con Fagiolini e Pesto Leccese alla Rucola …

Trofie con Fagiolini e Pesto Leccese alla Rucola …

Di piccolalayla

Ormai conoscete tutti la mia amica F.!!! Lei è diventata ormai la mia consulente culinaria pugliese… se voglio cucinare qualcosa della sua terra so già che lei è li pronta a svelarmi i segreti di famiglia e i trucchi di casa sua….Non sapevo che il pesto alla rucola fosse di origine leccese, per me era un semplice e buonissimo pesto alternativo al classico genovese, ed invece eccomi qui a postare un altra ricetta di questa magnifica terra… oltrettutto con l’ arrivo della bella stagione è proprio l’ ora di tirare fuori queste belle ricettine veloci fresche e saporite e con la comparsa dei primi fagiolini… facciamo anche un bel piatto ricco!!!!

Ingredienti per 6 persone

  • Per la pasta:

500g di trofie fresche
300g di fagiolini freschi (o surgelati)
mandorle a lamelle
pinoli interi
foglie di basilico

  • Per il pesto leccese:

1 mazzetto di rucola fresca
punta di cc di aglio granulare Tec Al (o un pezzetto fresco)
4-5 foglioline di basilico fresco
20g di pinoli
30g di mandorle
formaggio grattugiato pecorino (o misto)
sale marino iodato fine
pepe nero macinato Tec Al
olio evo pugliese

Lavate e spuntate i fagiolini avendo cura di eliminare il filo laterale, tagliateli in circa 3-4 pezzi e mettete da parte.
  • Preparare il pesto leccese:

Lavate e asciugate le foglie di rucola, nel boccale del frullatore ad immersione inserite tutti gli ingredienti e mentre frullate versate a filo l’olio muovendo il frullatore per ottenere un emulsione omogenea.

  • Preparare la pasta

Portate a bollore acqua sufficiente, salate e lessate i fagiolini per il tempo necessario lasciandoli croccanti, aggiungete la pasta e cuocete il tutto per il tempo necessario e condirla con il pesto, allungato con pochi cucchiai d’acqua di cottura della pasta. Servire decorando con mandorle a lamelle, pinoli e foglie di basilico.

Cucina Regionale
Puglia

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.