Zuppa di Funghi Cremini autunnale

Zuppa di Funghi Cremini autunnale

La Zuppa di Funghi Cremini è un piatto autunnale buonissimo e perfetto per i giorni di grande freddo invernale che a breve arriveranno, dove abbandoniamo i piatti freddi per far posto a buonissime zuppe

Da quando per caso nel mio carrello della spesa sono finiti i funghi cremini per la prima volta me ne sono innamorata, appartengono alla stessa famiglia dei comunissimi funghi champignon ma hanno un gusto più intenso che si sposa benissimo con i piatti della tradizione come le scaloppine o le lombatine di maiale diventando il loro contorno perfetto, durante la stagione autunnale.

I funghi cremini sono molto versatili e possono essere usati per tantissime preparazioni: dal ripieno della torta salata al risotto o semplicemente trifolati da servire come contorno. Vi assicuro che assaggiando questa zuppa di funghi cremini vi innamorerete anche voi di loro.

Naturalmente se non amate le zuppe per via dei pezzetti che la compongono, con un frullatore ad immersione e pochi minuti potete preparare seguendo la stessa ricetta della zuppa di funghi cremini la vellutata di funghi e se volete creare un piatto ancora più goloso potete aggiungere pancetta o speck che ne arricchirà il sapore.

Zuppa di Funghi Cremini autunnale

Ingredienti per 2 persone

Per la zuppa di funghi cremini

500 g funghi cremini
1 spicchio d’aglio italiano
1/2 cipolla bionda
1/2 bicchiere di vino secco (io Marsala)
1 bicchiere di latte
500 ml di brodo vegetale (o acqua + dado)
2 cucchiai di farina 00 o amido di mais
sale marino iodato fine
noce moscata grattugiata
pepe nero macinato
prezzemolo fresco
olio evo
burro

Utensili

Pentola di ghisa

Tempo di preparazione 30 minuti

Zuppa di Funghi Cremini autunnale

Pulite i funghi con un coltello affilato rimuovendo dal gambo la parte basale con la terra e le radici. Lavateli sotto l’acqua corrente e se necessario strofinateli accuratamente, ma delicatamente perché la pellicola scura è molto delicata.

Asciugate i funghi cremini con della carta da cucina e tagliateli a fettine sottili con un coltello affilato.

Tritate finemente l’aglio e la cipolla e disponetela in una pentola dal fondo spesso, aggiungete l’olio e il burro e fate cuocere a fuoco basso per il tempo necessario a farla diventare tenera e trasclucida stando attenti a non bruciarla.

Zuppa di Funghi Cremini autunnale

Unite i funghi e sfumate con il vino secco (io ho usato il marsala) a fiamma alta, quando i funghi cremini inizieranno a rilasciare il loro liquido, aggiungete la farina e il latte. Appena inizierà a formasi una crema allungate con il brodo vegetale bollente e proseguite la cottura per circa 15 minuti a fiamma bassa mescolando spesso per non far attaccare sul fondo della pentola.

Potete scegliere se servire la zuppa di funghi cremini cosi o frullarla con un frullatore ad immersione per ottenere una deliziosa vellutata.

Regolate di sale fine se necessario e insaporite con pepe, noce moscata e cospargete con del prezzemolo tritato finemente secondo il vostro gusto personale.

Servite la zuppa di funghi cremini calda accompagnando con crostini di pane aromatizzato a vostra scelta.

Zuppa di Funghi Cremini autunnale
Facebook
Facebook
Google+
https://www.profumodisicilia.net/2018/11/19/zuppa-di-funghi-cremini/
Twitter
Visit Us
Pinterest
Instagram

5 pensieri su “Zuppa di Funghi Cremini autunnale

  1. Elena Levati

    ed ecco che Laura come al solito mi mette in testa degli ingredienti che qui non troverò mai!!!! 😀
    meno male che non tra molto torno in italia per Natale, così me li vado a cercare questi funghi perchè dalla descrizione sembrano proprio gustosi! E la foto parla da sè….

    Rispondi
  2. Claudia

    Funghi cremini? che nome carino.. non li avevo mai sentiti.. Che bontà questa zuppetta adattissima per la giornata piovosa di oggi..:-* un bacione e buona domenica

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.