Home Primi PiattiPrimi Piatti dell'Orto Ciciri e Tria… e il sole di Puglia

Ciciri e Tria… e il sole di Puglia

Di piccolalayla

Finalmente è tornato il sole ma continua a far freddo, cosi ancora in tavola zuppe e minestre… e quale migliore occasione per RIpreparare (si lo confesso è già la seconda volta che la faccio) questa pietanza meravigliosa della terra pugliese, la ricetta viene immancabilmente dalla mia carissima amica F. senza di lei, per me, la cucina pugliese si fermerebbe ad orecchie con le cime di rapa e alla ruota di focaccia barese…
La prima volta che ho preparato questa ricetta avevo amici a cena il tema era “La Puglia” qualcuno dei miei commensali ha esordito dicendo “Ma non mi piacciono i ceci…va be l’assaggio per rispetto alla cuoca!” provate a riporgli la domanda dopo il secondo piatto di Ciciri e Tria!!!!E si anche chi non ama i legumi non può resistere alla bontà della pasta di semola fresca e del croccante di quella appena fritta nell’olio d’oliva…alle volte la cucina povera e tradizionale può stupirci al tal punto da “obbligare” a fare il bis…

Ingredienti per 6 persone

  • Per la zuppa di ceci:

250g di ceci secchi (o 2 conf di ceci in scatola)
bicarbonato di sodio
1 carota
1 patata
4 pomodorini (o 2CC di pelati a dadini)
1 costa di sedano
2 foglie di alloro
1 spicchio d’aglio
1 cipolla bianca
1 gambo di prezzemolo
sale
pepe nero tec al
olio evo

  • Per la tria:

350g di Preparato per pasta fresca e gnocchi  Molino Rosignoli  (più quella per stendere la pasta)
150g di acqua tiepida
1 cc di sale

Macchina per la pasta Marcato Atlas 150 trafila standard
Pentola di coccio (se l’avete!)

  • Preparare la zuppa:

Mettere a bagno in acqua fredda con un pizzico di bicarbonato i ceci per circa 24h.
Scolateli e versarteli in una pentola molto capiente con tutte le verdure tagliate a pezzetti e con acqua abbondante, lasciate cuocere per circa 1-2h a fuoco lento (se usate ceci in scatola basterà farli cuocere per 20-30 min, fino a quando le verdure non saranno tenere).  Ultimata la cottura regolare di sale e pepe. Con il cucchiaio di legno o una forchetta schiacciate qualche cecio sul bordo della pentola cosi da ottenere una cremina.

  • Preparare la pasta:

-Ricetta Tradizionale:
Impastare semola e acqua con il sale fino ad ottenere una palli liscia e omogenea dalla consistenza rugosa.

-Ricetta Bimby:
Tutti gli ingredienti nel boccale 20 sec vel 4.

Stendere con l’aiuto del mattarello o della macchina per la pasta fino allo spessore 5 (Marcato Atlas 150),  ottenere delle fettuccine con la trafila standard in dotazione con la macchina, adagiare la pasta infarinata su un tagliare di legno ad asciugare.

  • Preparare ciciri e tria:

Prelevare 1/3 della pasta e friggetela in olio evo, metterla a scolare su carta da cucina e salate accuratamente.
Portare a bollore la zuppa e versarci dentro i 2/3 della pasta rimasta, mescolando di tanto in tanto per non farla attaccare, una volta cotta lasciate riposare qualche minuto con il coperchio. Prima di servire aggiungiamo le Tria fritte e serviamo con una spolverata di pepe nero e un filo d’olio evo pugliese a crudo.

 

Cucinare Regionale
Puglia

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.