Archivi tag: Campania

Pasta con Cavolfiore alla Napoletana

Grazie all’Italia nel piatto ho scoperto tantissime nuove ricette una più bella dell’altra e ho voluto riproporne qualcuna in casa. Ho iniziato con la trippa alla milanese di Chiara e ora voglio presentarvi la Pasta con cavolfiore alla Napoletana di Natalia anche questa ricetta è stata un successione tanto che G. ha fatto il bis confermandomi più volte che gli è piaciuta tanto e di rifarla al più presto!

Un piatto semplicissimo, ma buonissimo perfetto per le giornate invernali: una pasta ricca di sapore dalla consistenza cremosa ma che scalda come una zuppa. Inoltre prepararla è semplicissimo e gli ingredienti di cui abbiamo bisogno sono veramente pochi; ricordiamoci che l’italia nel piatto promuove le ricette regionali di tutti i giorni, quindi cucina semplice e fatta di ingredienti buoni del territorio.

Io sono una grande fan della pasta con cavolfiore qui ne trovate tantissime versioni, e non solo di pasta ma anche secondi e contorni. Come è buona parte della cucina povera si usano gli ingredienti che si hanno in casa quindi non dimenticatevi di tenere da parte le scorze di parmigiano o di pecorino, da tagliuzzare all’occorrenza. Io le uso spesso nelle zuppe e nei minestroni; donano un sapore intenso e una cremosità che fa gola a tutti.

Pasta con Cavolfiore alla Napoletana

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Friselle con Pomodori Neri e Mozzarella di Bufala e un viaggio nella nostra Italia

Friselle con Pomodori Neri e Mozzarella di Bufala e un viaggio nella nostra Italia.
Dopo un luglio estenuante ed afoso dove tentare di accendere i fornelli è stato presso ché impossibile per tutta l’Italia si è aggiunta un interminabile fila di eventi non particolarmente piacevoli pre-ferie, quando è arrivato agosto finalmente pensavo di potermi riposare e godere un po di relax, scrivere qualche post e magari farvi vedere qualche scatto in giro per l’italia.

Ma solo oggi sono riuscita a svuotare la macchina fotografica dalle foto delle nostre prime tappe in giro per l’Italia. Rotolando verso sud abbiamo incontrato un posto meraviglioso che in provincia di Frosinone:

Isola del Liri

un piccolo paesino nell’entroterra che ho scoperto per caso un giorno su fb dopo aver fatto la prenotazione di una notte al bb; cos à di tanto speciale? oltre ad essere ordinato e tranquillo nonostante la foga estiva scoprire i meravigliosi giochi d’acqua della “Cascata grande” passeggiando per le vie  di Liri si avete capito bene, lungo la strada principale di questo delizioso paesino sarete rapiti dal rumore dell’acqua e dagli scrosci della cascata. In estate se volete potete sedervi a mangiare una buonissima pizza o degustare un aperitivo o un piatto godendovi questa vista meravigliosa e gioire della temperatura mite e fresca lungo il corso d’acqua ascoltando un po di musica.

liri

Ancora più a sud ecco il luogo magico della mia città dove

Scilla e Cariddi

si scontrano e rincorrono per godervi il magnifico gioco di correnti e vertici dall’unione dei due mari Jonio e il Tirreno, a Capo Peloro. Un posto che non ha bisogno di presentazioni e che tutti i viaggiatori che vanno e vengono dalla Sicilia hanno sicuramente notato traghettando.

capopeloro

Messina è la mia città natale,

nonostante sia una città del sud con mille e più problemi e poco conosciuta dall’occhio del viaggiatore resta un posto speciale. Distrutta quasi interamente dal terremoto del 1908 è stata ricostruita sulle sue stesse “ceneri” come una fenice diventando un posto unico per chi approda sull’Isola.

Il Duomo e il suo Campanile

interamente meccanico, uno dei più belli al mondo ogni giorno alle 12.00 e alle 24.00 esatte si mette in moto raccontando la storia della nostra città. Sapete anche che a Messina c’è la campana più grande d’Europa? Sicuramente per chi vi passa la trova una cittadine poco attraente e tanto disordinata, la stessa sensazione che ho io tornando a casa ogni volta, ma quando torno nei posti per cui vale la pena visitarla mi rendo conto quanto questa città ha da offrire ai suoi cittadini e ai suoi turisti.

mde

Sapete che in centro a Messina in piazza Cairoli per l’esattezza, c’è ancora un vecchio chiosco  di bibite inaugurato nel 1871 e trasferito in piazza dopo il terremoto del 1908, al suo interno  si nasconde un antica

macchina del selz.

sdrSullo stretto non può mancare la pesca tipica del

pesce spada

su imbarcazioni tipiche di nome Feluche. I pescatori avvistano il pesce spada usando l’antenna verticale mentre un altro pescatore si trova sulla lunga passerella orizzonta che sovrasta il pesce e lo arpiona.dig

Per chi ama il mare come me e G. è una tappa fissa delle nostre ferie è fare un giro in barca a vela, veleggiando fino alle

Isole Eolie, le 7 perle del Mediterraneo,

dove: terra, mare, cielo e sole si fondono insieme al vento per creare paesaggi magici e bellissimi.

dig

Il tramonto dal ponte della barca acquista sempre un sapore diverso, farsi il bagno in rada con questa luce ti cancella la stanchezza di una giornata per mare e ti fa sentire libero come poche cose. Che ne dite di un bagno in rada guardando le Isole, in un acqua calda e limpida da poter vedere il fondo ad oltre 10 metri di profondità? Ho cucinato anche in barca in questi giorni ma nulla di eccessivo, in estate si sa, basta poco per rendere speciale un pranzo, come una bella vista sul mare.

dav

Quando ho svuotato la macchina fotografica mi sono trovata scatti che non ricordavo neanche di aver fatto: ricette dimenticate (si ne ho ancora nella cartella), come questa meraviglia della cucina pugliese: Friselle con Pomodori Neri e Mozzarella di Bufala. Uno di quei piatti estivi golosissimi e buonissimi a cui è difficile dire di no.

Friselle con Pomodori Neri e Mozzarella di Bufala e un viaggio nella nostra Italia

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Spaghetti con Friggitelli Alici e Pane Tostato

Spaghetti con Friggitelli Alici e Pane Tostato

Se li trovate dal fruttivendolo o al supermercato i friggitelli non lasciateveli scappare!!!!
In queste ultime settimane sono stata un po presa da tante cose e mi sono trovata (di corsa) a fare spesa al mercato rionale un misto tra bancarelle alimentari e non: su una bancarella di un signore siciliano, come me, ho acquistato tanta buona frutta e mentre ero li per pagare ho visto in una casetta questi meravigliosi peperoni friggitelli che in napoletano si chiamano anche friarelli (da non confonderli con friarielli che sono delle verdure simili alle cime di rapa), dolci e delicati, tipici della Campania e raramente li ho potuto acquistare qui al Nord.

Si possono preparare in tanti modi, tutti molto semplici: alle volte li griglio e li servo appena tiepidi spellati, altre volte li farcisco con un pò di pan grattato e li metto al forno (sopratutto quando non fa caldo) e qualche volta ci faccio la pasta spadellati altre con il tonno, come la ricetta di oggi, ma sono perfetti anche per insaporire insalate di pasta o di riso.

I suggerimento della mia amica A. e della sua mamma era quello di farli con la salsiccia, ma alla fine ho optato per qualcosa di più estivo e meno tradizionale: Spaghetti con friggitelli alici e pane tostato, più simile ad una ricetta messinese che ad una napoletana, ma buonissimi ugualmente e meno invernale di quella tradizionale, che comunque spero di proporvi appena la temperatura scende un po.

Io ho scelto di usare gli spaghetti (era anche l’unico pacco di pasta che mi era rimasto in casa) ma voi potete scegliere cosa più vi piace sia fresca come gli scialatielli che secca di buona qualità mi raccomando, il risultato sarà un successo assicurato.

Non vi resta che provarli e farmi sapere cosa ne pensate… di questo mix che riporta alla un unione culinaria nel

regno delle Due Sicilie!

Spaghetti con Friggitelli Alici e Pane Tostato

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Spaghetti veloci con Friggitelli

Spaghetti veloci con Friggitelli ricetta Partenope

Spaghetti veloci con Friggitelli  Altro giro altra corsa, direbbe un giostraio…! Qui ad ogni giro, dal verduraio, esce un ricetta nuova o della tradizione. Oggi è il turno di una pasta buonissima e velocissima da preparare con dei simpatici peperoni dolci, verdi e di piccole dimensioni, comprati in azienda agricola, appena raccolti dall’orto: i friggitelli. So che la stagione è ormai al termine e fuori il termometro è sceso in picchiata ma non potevo lasciarli li: “Mi chiamavano! Urlavano portami a casa con te… siamo buonissimiiiii!!!” Si, lo so forse sono da portare alla neuro.

Non si trovano facilmente in commercio al Nord Italia, ma vi posso assicurare che nella zona di Napoli e dintorni non possono mancare. Quest’estate in una delle nostre tappe in lungo e in largo per l’Italia ci siamo fermati proprio in Campania e abbiamo assaggiato numerose ricette con i friggitelli: tra cui una pasta buonissima con friggitelli e pesce spada. Avrei voluto riproporre quel piatto ma sfortunatamente qui il pesce spanda non è cosi facile da trovare come sulla mia isola, ma ci possiamo accontentare anche di una variante di Spaghetti veloci con Friggitelli che vi avevo proposto parecchio tempo fa con il tonno.

Oggi invece la ricetta diventa ancora più semplice, una spadellata di friggitelli, un po di pomodorini pelati e via in tavola… 20 minuti e il pranzo è servito. Un piatto buonissimo e molto saporito con il minimo sforzo. Vi consiglio di scegliere per questo primo piatto uno spaghetto che si addice alla situazione, meglio se di origine campana, le buone marche non mancano, per esaltare al meglio un sapore intenso ma allo stesso tempo semplice e se volete anche un troccolo non è mica male come idea.

Se volete dare un po di brio al piatto di Spaghetti veloci con Friggitelli  potete aggiungere anche un pezzettino di peperoncino e una spolverata di formaggio pecorino grattugiato, esaltando ancora di più i sapori rustici di una ricetta tradizionale campana.spaghetti-e-friggitelli-24b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala

Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala

Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala Al rientro a casa dalle nostre vacanze estive, il nostro bagaglio personale era più ricco e vasto; durante i 3400 km percorsi abbiamo scoperto un infinità di cose nuove: tanti posti meravigliosi, ricette del territorio e piatti innovativi (spero presto di proporvene alcune tra queste pagine), assaggiato prodotti regionali di grande eccellenza, bevuto vini favolosi e potuto arricchire di novità per il nostro palato, un po addormentato dopo il lungo inverno.

Uno degli alimenti che ha più segnato la nostra vacanza, sono state le scorpacciate di mozzarella di bufala. Viaggiando lungo lo stivale da nord a sud e poi da sud a nord abbiamo scelto di fermarci in due regioni del centro Italia a pochi km l’una dall’altra: in Campania dove la mozzarella di bufala è famosissima, e il Lazio; ma lo sapevate che tra Frosinone e Latina vi è una grandissima produzione di mozzarella di bufala?

Il gusto particolare, la consistenza, il profumo, la struttura organolettica, il delicato aspetto bianco latte porcellanato” cosi viene descritta la meravigliosa mozzarella di bufala italiana, apprezzata da tutti e vanto delle esportazioni italiane nel mondo. “Il sapore della bufala è aromatico, leggermente acidulo, con retrogusto muschiato di panna” e questo che rende la mozzarella di bufala speciale, non è il classico formaggio dal gusto morbido quasi anonimo, ma un vero è proprio ingrediente che dona il suo sapore alle preparazioni in cui viene usata.Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di BufalaSapete tutti che un formaggio del genere va trattato con i guanti e il miglior modo per gustarlo è in purezza, ma come dico sempre è sempre bello sperimentare, assaporare, cogliere le piccole sfumature che la nostra terra ci regala, da nord a sud. Durante questo viaggio ho potuto riassaporare l’essere Italiana, il piacere di stare con la gente e di scambiare le idee e le impressioni, senza dovermi preoccupare di ferire qualcuno o qualcun altro con le mie parole.

Ormai il calendario segna settembre, aimè, le ferie sono finite, e nel mio cuore è rimasto un grande viaggio da poter assaporare tappa dopo tappa sfogliando le fotografie. Così ho deciso di mettere in tavola Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala e la mozzarella di bufala per poter rievocare i sapori della nostra vacanza. Questa volta non sono potuta andare al caseificio a comprarla direttamente dal produttore ma ho scelto la mozzarella di Bufala Vallelata che si trova nel banco frigo di tutti i supermercati, è un buon prodotto per poter gustare comodamente anche in Lombardia una mozzarella di bufala freschissima come appena fatta.Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di BufalaMa non potevo mica mostrarvi una semplice insalata con la mozzarella eccovi un piatto freddo veramente speciale che potete trasformare in piatto unico o in antipasto, vi presento quello che tempo fa ha lasciato una breccia speciale nel mio cuore: il connubio tra mozzarella di bufala e fichi neri maturi e succosi, il tutto arricchito dalla sapidità dei salumi. Un Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala che si trasforma in un opera d’arte ad ogni boccone, una sferzata di energia alle papille gustative.

Se non amate il dolce dei fichi neri, vedrete che cosi potrete farne una scorpacciata senza neanche accorgervene, si perde il dolce quasi stucchevole di questo frutto in favore del suo profumo meraviglioso che si sposa cosi bene con la mozzarella e i salumi stagionati da lasciare senza fiato. Non mi resta che affettare un buon pane e servire il tavola questo magnifico piatto di Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala.Insalata di Fichi Neri e Mozzarella di Bufala

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Pasta e Patate alla Napoletana

Pasta e Patate alla Napoletana

Pasta e Patate alla Napoletana Sono terrona, e questo lo sapete, non per niente il mio blog parla della cucina della mia terra, di me e dei luoghi meravigliosi in cui ho imparato a mangiare e a cucinare. Sono orgogliosa di essere una terrona doc e il vivere lontano mi fà sentire ancora più forte l’attaccamento alle mie radici.

Nel mio essere terrona, non mi vergogno neanche nel mangiare i piatti terroni, e uno dei piatti terroni che per me è il top è la pasta e patate alla napoletana, cosa ha di speciale…? Prima assaggiatela e poi ne riparliamo! Poi se fatta dalle mani di un/una napoletana ancora meglio, intanto accontentatevi di quelle di una siciliana, ma con una ricetta napoletana vera, direttamente dalla cucina di una mamma napoletana.

Qualche anno prima che aprissi il blog, andavo spesso a Napoli a trovare tanti amici, poi un po gli impegni, un po le strade hanno preso bivi diversi, il tempo tra una visita e l’altra si è allungato, fin quando mio fratello non ci si è trasferito per studiare all’università ed allora con la scusa sono tornata in questa magnifica città, dopo anni. Ho riscoperto i sapori partenopi, fantastici, e ho avuto in regalo qualcosa di speciale la ricetta della pasta e patate napoletana, vi state chiedendo che hai in più di una normale pasta con patate e pancetta, lo scoprirete!

Per buona norma per fare una vera pasta e patate alla napoletana ci vuole la pasta mista, non sapete cos’è? ma non è altro che tutti i fondi di pacchi di pasta di formati diversi che non sono sufficienti per farne una porzione, ma io non avevo pacchi di pasta da finire e poi in casa nostra i formati sono veramente pochi (spaghetti /penne/ditali), e tanto meno qui al NORD si trova la pasta mista al supermercato, già è difficile trovare gli anelletti palermitani, nonostante la gran mole di siciliani in zona.

La pasta e patate a casa mia è sempre presente, la adoriamo tutti, la mangiamo più che volentieri e anche G. non la disprezza; con l’arrivo della stagione fredda poi diventa ancora più buona. Avendo poi tutti gli ingredienti necessari: patate di montagna, ma quelle a casa nostra non mancano mai, un ottima buccia di formaggio parmigiano (invecchiato 38 mesi preso nel nostro pellegrinaggio al Cheese 2015), una bella scamorzina e un pezzo di pancetta, avanzato…. dalla preparazione di una favolosa amatriciana.

Non ho potuto fare a meno di mettere sul fuoco il mio bel pentolone e via a cuocere questo delizioso piatto di pasta e patate alla napoletana per il pranzo di tutti i giorni.

pasta e patate napoletana (3)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Penne Friggitelli ovvero peperoncini dolci e Tonno

Friggitelli???? Cosa sono … Si mangiano??? … Se sono su questo blog sicuramente si mangiano…! I friggitelli sono dei meravigliosi peperoncini dolci dal colore verde screziati di rosso… sembrano dei piccantissimi peperoncini,  la forma è un inganno:  il loro sapore è dolce e profumato…

Fanno parte della cucina popolare delle regioni del sud (io per la prima volta li ho mangiati a Napoli) dove vengono usati per tantissime ricette… semplicemente spadellati con aglio o cipolla per creare un veloce e saporito contorno o ripieni con il tonno e mangiati come antipasto…. i Friggitelli non hanno limitazioni di utilizzo… come i peperoni sono adatti a mille cotture…!

Cosi quando li ho visti (non è semplice trovarli soprattutto al nord) non ho potuto resistere … e un bel sacchetto è finito nella busta della spesa… a combattere lo scetticismo della mia metà terrorizzato da quanto potessero essere piccanti… penne friggitelli e tonno (41)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Gnocchi alla Sorrentina

14 Novembre 2011
Gli gnocchi alla sorrentina sono uno dei piatti preferiti del mio fratellino, da quando lui è andato a vivere in un altra città non li ho più preparati; qualche giorno fa guardando il sole mi sono detta è proprio il piatto giusto da fare con tutti i magici profumi del Mediterraneo prima dell’arrivo del vero inverno…. 10 minuti ed eccoci a tavola per una cucina inebriata dal profumo di basilico e dal rosso del pomodoro…. Buon Pranzo!!!!

30 Ottobre 2015

Sono passati parecchi anni da quando ho postato questa deliziosa ricetta campana, nel frattempo ho imparato a fare gli gnocchi in casa e per questo ho aggiornato la ricetta aggiungendo oltre a nuove foto anche gli ingredienti per preparare queste meraviglie di patate.

Sicuramente gli gnocchi di patate al pomodoro e alla sorrentina sono ancora uno dei piatti preferiti del mio fratellino, ma a lui si è aggiungo anche G. che ne va matto. Io li preparo spesso perché anche se a base di ingredienti semplici sono molto gustosi e genuini, ideali per convertire al vegetarianesimo un carnivoro incallito.

Non sono rapidissimi come quelli pronti ma sicuramente il gusto ne guadagna…quindi buon divertimento!

gnocchi (42)b

Ingredienti per 5-6 persone

Continua a leggere