Orecchiette con le Cime di Rapa e Briciole di Pane

Orecchiette con le Cime di Rapa e Briciole di Pane

Faccio questa ricetta delle Orecchiette con le cime di rapa e Briciole di Pane da tantissimi anni ma per la sua semplicità non ho mai pensato di postarla. Ieri c’era una bella luce e avevo voglia di scattare qualche foto dopo settimane di grigiore, neve e pioggia ed ecco che una volta scaricate sul pc. Mi sono detta eppure perché non postarla, magari a qualcuno può far piacere? Magari qualche altro mi criticherà come ormai capita spetto nel web per una ricetta sbagliata o banale, ma chi se ne frega.

Benchè non sia la versione tradizione delle orecchiette con le cime di rapa a me piace tantissimo e spesso penso come un ingrediente cosi semplice come le briciole di pane tostato che sarebbero finire nel cestino o al meglio nel frullatore per preparare pane grattugiato (io odio buttare il cibo e tento di riusarlo al meglio in ogni occasione) può rende un piatto  di orecchiette classico ancora più buono.

Di orecchiette con le cime di rapa ne esistono tantissime versione: con le acciughe e senza, con i pomodori e senza, chi la fa’ molto morbida chi invece un po’ più asciutta chi preferisce la ricotta salata chi il formaggio parmigiano (anche se credo che i pugliesi doc non siano prontamente d’accordo). Come tutte le ricette della cucina popolare anche questa non fa’ eccezioni e quindi troverete tantissimi modi di prepararle.

Il mio unico rammarico di questo piatto e non sapere ancora preparare in casa le orecchiette a mano e cosi mi devo accontentare di una buona pasta di semola fresca (non mi piace questo tipo di pasta secca, rimane dura e gommosa) di origine pugliese. Sebbene in tutti i negozi di alimentari e pastifici si trovano delle buonissime orecchiette e sicuramente anche nel vostro supermercato di fiducia c’è una marca che fa al caso vostro. Se viceversa non trovate  o non vi piacciono le orecchiette potete usare anche le foglie o gli strascinati o i cavatelli, sono tutti buonissimi formati di pasta pugliese di semola di grano duro, perfetti per arricchire sughi semplici come questo.

Ingredienti per 4 persone

  • Per le orecchiette con le cime di rapa

500 g orecchiette fresche
500 g cime di rapa
spicchio d’aglio italiano
5-6 alici sott’olio
pomodoro fresco (facoltativo)
peperoncino rosso
sale marino iodato fine
sale marino iodato grosso
olio evo

  • Per le Briciole di pane tostate

pane raffermo di 1 giorno
origano secco (o maggiorana) a piacere
sale marino iodato fine
pepe nero macinato o peperoncino
olio evo

  • Utensili

Padella Alta per Saltare

Tempo di preparazione 30 minuti

  • Preparare le Briciole di pane tostate

Sbriciolate il pane in una scodella, se troppo duro aiutatevi con un batticarne. Versate in una padella pulita dell’olio, il pane, le erbe aromatiche, sale e pepe, fate tostare il tutto per pochi minuti mescolando continuamente per evitare che si bruci, una volta pronto tenetelo da parte in un contenitore di ceramica.

  • Preparare le orecchiette con le cime di rapa

Lavate le cime di rapa in acqua fredda, rimuovendo le foglie ingiallite o annerite. Togliete i torsoli grossi (naturalmente non occorre buttarli ma potete usarli per preparare un minestrone di verdure invernali) e tagliate i gambi e foglie in piccoli pezzi stando attenti a non tagliare le cimette.

Mettete sul fuoco un pentolone capiente pieno di acqua, portate a bollore e salate con il sale grosso. Quando avrà ripreso bollore immergete le cime di rapa e lasciate che queste appassiscano, dopo 4 minuti circa di cottura potete aggiungere le orecchiette fresche e mescolarle alle cime di rapa. Proseguite la cottura della pasta per il tempo necessario, solitamente quelle fresche cuociono in 4-5 minuti (se usate quelle secche invece potete immergerle direttamente con le cime di rapa).

Ovviamente intanto che cuoce la pasta, in una padella capiente versate abbondante olio, aglio in pezzi delle dimensioni che preferite, il peperoncino e le alici e se volete un pomodoro a dadini, fate sciogliere il tutto a fuoco basso cosi da non bruciare gli ingredienti. Quando le orecchiette con le cime da rapa saranno quasi pronte scolatele aiutandovi con una schiumarola o con un ragno prelevatele dalla pentola e versatele nella padella, proseguendo la cottura per 1 minuto a fuoco forte, mantecando il tutto. Se preferite scolarle nello scolapasta tenete da parte un mestolo di acqua per la mantecatura.

Servite in tavola le orecchiette con le cime di rapa e briciole di pane caldissime aggiungendo eventualmente olio, briciole o peperoncino a piacere di ogni commensale.

English version

Orecchiette with turnip tops and bread crumbs

Ingredients for 4 people

  • For orecchiette with turnip tops

500 g fresh orecchiette
500 g turnip greens
garlic clove
5-6 anchovies in oil
fresh tomato (optional)
Red pepper
salt
oil

  • For the toasted bread crumbs

stale bread for 1 day
dried oregano (or marjoram) to taste
fine iodized sea salt
ground black pepper or chilli pepper
extra virgin olive oil

Preparation time 30 minutes

  • Prepare the bread crumbs

Crumble bread into a bowl. Heat 2 -3 tablespoons of oil in a pan and add the bread crumbs and aromatic herbs. Allow to cook, stirring often for 1 minute. Pour the crumbs into a bowl and keep aside.

Wash the turnip tops in cold water, remove the ugly leaves. Remove the coarse core and cut the tender stems and the chopped leaves.

In a large frying pan pour the oil, garlic, chilli and anchovies in oil, sauté for about 3 minutes and turn off the gas.

Bring plenty of salted water to the boil and cook the turnip greens for 5 minutes, add the fresh orecchiette and cook for 5 minutes.
Drain the orecchiette with turnip tops and pour into oil, completing the cooking for 1 minute over medium heat.
Serve the orecchiette with turnip greens on the table with bread crumbs.

8 pensieri su “Orecchiette con le Cime di Rapa e Briciole di Pane

    1. piccolalayla Autore articolo

      Anche a me piacciono tantissimo e quando sono andata a vivere con G lui non le conosceva… ora quando vede le cime di rapa non può resistere neanche lui!
      A presto LA

      Rispondi
  1. Natalia

    E perché non postarla??? Un primo piatto che mi piace tanto ma che non ho mai preparato in questa versione. Quindi grazie, la prossima volta le faccio così.
    Baci

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *