Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana

Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana E’ maggio!

Anche se il colore del cielo, non è propriamente quello che ci si aspetta da questo mese. Sfiga vuole che tutto il WE appena trascorso è stato brutto, qui ha anche piovuto parecchio, per la gioia dei contadini, ma non per la nostra.

Il WE sono gli unici giorni che abbiamo per fare un po quello che vogliamo, come tutti gli italiani sono i giorni più attesi per allontanarsi dallo stress e dal tram tram di una settimana, speravamo di riuscire, nonostante tutto, a fare una passeggiata: tirare fuori le scarpe da trekking o se proprio le previsioni avessero ciccato come l’ultima volta, le infradito e il telo da mare per andare a prendere un po di sole… e invece niente: bloccati a casa.

Dopo aver messo in ordine, per la milionesima volta, raccolto e piegato il bucato e via dicendo. Che faccio? E’ ancora presto per mettersi a tavola (almeno la domenica mangiamo ad un orario da persone normali e non come i vecchi alle 12.10), ecco la lampadina che si accende: “Potrei preparare un po di pasta fresca, almeno impegno un altra ora!”, la domanda che sorge dopo è “Con cosa la condiamo…?” Facciamo che sia realmente il 1 maggio, anche climaticamente, e prepariamo qualcosa che profuma di primavera, di estate, di mare, di sole, di caldo e di vacanze. Tutto ciò per me corrisponde al profumo del Pomodoro di Pachino e a quello del basilico fresco appena raccolto, al sole della mia isola, al profumo dei capperi delle isole Eolie e allora non resta che mettere in tavola gli Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana.

Ingredienti semplice, freschi e profumati. Uno di quei sughi che si preparano tornando dal mare o per le spaghettate estive con gli amici, che tutti mangiano volentieri; 10 minuti e la casa profuma di tutto quello che questo 1 giorno di maggio non ci ha dato, ma che noi ci siamo creati da soli.

Io ho scelto di preparare gli spaghetti alla chitarra: uno spaghetto dalla sezione quadrata, conosciuti anche con il nome di troccoli, umbricelli o tonnarelli, tutti identificano lo stesso formato di pasta, tipico del centro Italia. Si possono preparare con semplice semola e acqua o nella versione più ricca con le uova fresche.

Amo il loro rustico sapore e come si abbracciano con i sughi a base di pomodoro, ma capisco che non è semplice reperire la chitarra di legno (una doppia tavoletta di legno su cui sono montate le corde di una chitarra, usate per tagliare le sfoglie di pasta per ottenere questo particolare spaghetto) in commercio, io ho optato per acquistare la trafila da montare sulla mia macchina sfogliatrice (Atlas 150 Marcato). Se non avete nessuno dei due attrezzi, potete comunque scegliere di preparare altri formati di pasta fresca, io vi consiglio di rimanere sempre su paste rustiche e corpose che assorbono bene il sugo, come le busiate trapanesi o i maccheroni, altrimenti possiamo acquistarla già pronta all’uso al pastificio o al supermercato.

Non mi resta che augurarvi un ottimo inizio settimana e un caloroso Maggio, si spera con questo piatto di Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana!Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

Ingredienti per 4 persone

  • Per la pasta fresca

3 uova medie bio
300g semola rimacinata

    • Per il sugo per gli Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana

1/2 cipolla bionda
1 spicchio d’aglio italiano
500g pomodorini di Pachino
2 cucchiai di salsa di pomodoro ( o 1 di concentrato di pomodoro)
2 acciughe sott’olio (facoltativo)
2 pugni di capperi di Salina sotto sale
4 foglie basilico fresco
sale marino iodato fine
sale marino iodato grosso
olio evo

      • Utensili

Mattarello o Sfogliatrice Marcato Classic Atlas 150
Chitarrina o Trafila per spaghetti alla chitarra

Tempo di preparazione 1 ora

Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

      • Preparate la pasta all’uovo

Se lavorate l’impasto a mano disponete la semola sul piano da lavoro, fate una conca al centro e versate dentro le uova, precedentemente rotte in una scodellina, per controllarne la freschezza. Lavorate il composto prima con una forchetta sbattendo le uova al centro della nostra conca, e poi incorporando poco per volta la semola ai bordi, quando il composto risulterà ben sodo e non più lavorabile con la forchetta, iniziate ad impastare a mano. Lavorate la palla fin quando tutta la semola non sarà perfettamente assorbita al composto e le vostre mani risulteranno pulite.Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'EolianaSe usate un impastatrice planetaria posizionate il gancio per impastare, versate tutti gli ingredienti della scodella, avviate il motore e lasciate impastare prima a velocità 1.5 successivamente aumentare fino alla velocità 3, staccate l’impasto dal gancio quando avrete un unica palla di impasto.

Se usate il Bimby 20 sec vel 4 (come da ricetta libro base).

Lavorate ancora pochi secondi l’impasto sul piano da lavoro fino ad ottenere una palla liscia e omogenea, rivestitela con pellicola trasparente o mettetela in un sacchetto per surgelati, lasciatela riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

      • Stendere la pasta all’uovo

Se stendete la pasta all’uovo con il mattarello: appiattite il panetto di pasta precedentemente preparato e iniziate a stenderlo ruotando di 90° la pasta di volta in volta, fino ad ottenere uno spessore uniforme di circa 6-7 mm, tagliate dei rettangoli di dimensioni simili e lunghi circa 20 cm.

Se stendete la pasta con la sfogliatrice: dividete l’impasto in tre pezzi (o per la quantità di uova impiegate) appiattitela e fatela scorrere tra i rulli fino ad ottenere una sfoglia, ripiegate più volte su se stessa e stendete la pasta fino allo spessore n 3 (la mia è Atlas 150 Marcato).Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'EolianaTagliate le sfoglie ottenute o con la chitarra o con l’apposita trafila (Spaghetti alla Chitarra Marcato). Cospargete la pasta di semola e disponetela ad asciugare su un canovaccio o appesa su uno stendi pasta.Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

      • Preparare gli Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana

Mettete a bagno i pomodorini in acqua fredda, rimuovete i piccioli ed eventuali parti annerite con un coltello di ceramica affilato. Scolateli e tagliateli a metà o in 4 parti, secondo le dimensioni dei pomodorini, raccogliete il sugo e la polpa in una scodella.

Pelate e tritate finemente la cipolla, sbucciate l’aglio e lasciatelo intero. Lavate le foglie di basilico e tenetele da parte. Lavate i capperi sotto l’acqua corrente o mettendoli a bagno in un bicchiere per qualche minuto, cosi da rimuovere il sale presente.Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'EolianaIn una padella capiente, rosolate l’aglio e la cipolla, unite il peperoncino e le alici e aspettate che queste ultime si sciolgano nell’olio. Unite i pomodorini e i capperi e lasciate che rilascino la loro acqua, per renderlo ancora più rosso potete aggiungere 2 cucchiai di salsa di pomodoro o concentrato di pomodoro. Altrimenti proseguite la cottura per 10 minuti a fuoco basso con il coperchio, fin ché i pomodorini saranno teneri. Regolate di sale e pepe e cospargete con le foglie di basilico fresco spezzettate.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata per il tempo necessario, le tempistiche variano in base allo spessore a cui avete steso la pasta. Scolatela al dente e mantecatela gli Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana. Servite gli Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana in tavola calda con foglie di basilico fresco.Spaghetti alla Chitarra con Sugo all'Eoliana

Cucina Regionale
Sicilia

Coach outlet

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Pinterest
Pinterest
Instagram

2 pensieri su “Spaghetti alla Chitarra con Sugo all’Eoliana

  1. Claudia

    Che spettacolo!!!! utilizziamo spesso questo condimento così saporito per condire gli spaghetti.. Tu hai anche fatto la pasta home made.. che brava!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.