Home Torte e Desserts Crostata con crema pasticcera e Uva Italia

Crostata con crema pasticcera e Uva Italia

Di Laura Soraci

Crostata con crema pasticcera e Uva Italia

Uvaaaaaaaaaaaaa Uvaaaaaaaaaaaa Uvaaaaaaaaaaaa sono nella patria del vino e delle cantine dell’Oltre Po…. tra i miei preferiti il Pinot nero…  Qui camminando per le strade le vigne si estendono a perdita d’occhio, filari infiniti pieni di grappoli bianchi (fino a qualche giorno fà ) e neri … salgono arrampicandosi su per le colline creando mignifici disegni geometrici, alle volte resto come un bambino a guardarle con il viso schiacciato sul finestrino mentre la macchina scorre lungo le strade tra le colline.

Quale migliore occasione se non sfruttare questa grande disponibilità di uva per preparare una torta con questo magnifico frutto… Per questa torta rustica, ma golosa ho usato dell’uva da tavola Italia.. dolce e tenera, ideale da abbinare con la crema pasticcera… voi che ne dite di questa magnifica accoppiata??

Sfrotunatamente non posso farmi vedere la fetta della torta perché preparata per una cena …. il risultato FAVOLOSO!!!!

crostata crema e uva (10)b

Ingredienti per uno stampo da 28 cm

Per la frolla

300g farina 00
120g di burro
75g di zucchero semolato
1 uovo + 1 tuorlo
1/2 cc di lievito chimico per dolci tec al
scorza di limone
sale marino iodato fine

Per la crema pasticcera di Luca Montersino

400g di latte fresco intero
150g di panna fresca
4 tuorli d’uovo
150g di zucchero semolato
35g di amido (di riso o di mais)
1/2 bacca di vaniglia

uva Italia bianca e nera
gelatina per dolci a freddo
palline, riso o legumi secchi per cottura in bianco
carta forno

Per preparare la crema pasticcera di Luca Montersino:

qui  il video della ricetta

In una scodella mescolate lo zucchero con i semi prelevati dalla bacca di vaniglia. Versate in una capiente pentola latte e panna e metteteli a riscaldare a fuoco dolce con l’involucro della bacca di vaniglia.

Mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, unite l’amido e mescolate fino ad ottenere una crema.

Rimuovete il baccello di vaniglia dal liquido e versate la crema ben montata sul latte che avrà raggiunto il bollore e aspettate che la crema formi sulla superficie delle bolle e che il latte la sovrasti, solo a quel momento con delle fruste a mano mescolate i due composti rapidamente e dopo pochi secondi vedrete la formazione di un composto denso e corposo.

Potete spegnere il fuoco e versare la crema in un contenitore da frigo, coprirla con la pellicola trasparente a contatto della superficie e lasciare a raffreddare prima a temperatura ambiente e successivamente in frigo fino a solidificazione.

crostata crema e uva (15)b

Preparare la frolla

Unite tutti gli ingredienti in una grande ciotola mescolandoli accuratamente fino ad ottenere una palla liscia e omogenea, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigo per circa 30 min.

Trascorso il tempo lavoratala nuovamente con le mani e stendetela in uno strato uniforme aiutandovi con la carta forno, disponetela sulla teglia scelta, fate qualche foro con una forchetta e copritela con un foglio di carta forno e disponete sopra i sassolini per la cottura o i legumi secchi per ottenere una cottura in bianco.

Cuocete a 180°C per circa 20 min. Togliete la carta forno e i sassolini delicatamente lasciate raffreddare la base.

Preparare la Crostata con crema pasticcera

Lavate l’uva bianca e nera accuratamente scegliendo solo gli acini più belli, tagliateli in due rimuovete i semi con un coltello affilato e lasciateli da parte.

Quando il guscio sarà freddo versate la crema quanto basta a riempire la base e livellarla con una spatola o con un lungo coltello.

Disponete i mezzi acini d’uva secondo il vostro gusto. Versate sopra la gelatina a freddo e lasciate riposare in frigo.

Ti potrebbero piacere anche...

4 commenti

manuela e silvia 9 Ottobre 2013 - 16:51

Ciao! bella questa crostata e semplicissima! scenografica con tutti questi colori dei chicchi belli e sodi!
un bacione

Rispondi
piccolalayla 11 Ottobre 2013 - 19:05

Eilà semplicemente semplice ma altrettanto scenografica è vero ;)! un bacione LA

Rispondi
Valeria 22 Ottobre 2013 - 22:28

Lalla, credo che la quantità della panna per la crema sia sbagliata.

Rispondi
piccolalayla 23 Ottobre 2013 - 08:57

Ciao Valeria grazie per avermelo fatto notare, corretto l’errore!!!! a prestissimo La

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.