Home Sicilia Cubbaita il croccante di frutta secca

Cubbaita il croccante di frutta secca

Di piccolalayla
Cubbaita il croccante di frutta secca

Natale e Capodanno sono appena andati, resta ancora l’epifania che ogni festa porta via… E che ne dite di servire in tavola un dolce buonissimo e semplicissimo da preparare con la frutta secca avanzata: Cubbaita il croccante di frutta secca.

Anche se una ricetta natalizia siciliana la Cubbaita il croccante di frutta secca è perfetta per il primo tema dell’anno 2020 dell’Italia nel piatto e non volevo farmi scappare l’occasione di mostrarvi come preparare questa ricetta siciliana per:

Ricicliamo la frutta secca?

Cubbaita è il croccante di frutta secca per eccellenza, erroneamente chiamato con il nome di torrone siciliano. Questa preparazione con pochissimi ingredienti e molto semplice da fare in casa invece è un vero e proprio croccante. Duro e un po’ scrocchiarello. Quindi attenzione al primo morso!

Parliamo un po’ della storia della CUBBAITA: questa preparazione ha origini arabe. I saraceni sbarcarono in Sicilia durante l’XI secolo. Con loro presenza su tutta l’isola la cultura e le tradizioni si arricchirono di nuove ricette.

La cubbaita è chiamata anche giuggiulena, il termine dialettale del sesamo bianco.

La Cubbaita è preparata e consumata durante il Natale, in tutta l’isola. Nella sicilia orientale, soprattutto nella provincia di Ragusa che ha la sua massima produzione. Nei tempi moderni possiamo trovare oltre ai classici sapori agrumati anche frutta candita e frutta disidratata che lo rendono un dolce speciale.

Ingredienti per la Cubbaita

200 gr di zucchero
150 gr di miele
300 gr di frutta secca tostata (mandorle, semi di sesamo, pistacchi, nocciole)
scorza di arancio e/o limone
olio di semi

Tempo di preparazione 20 minuti

Cubbaita il croccante di frutta secca

Preparare la Cubbaita il croccante di frutta secca

Se scegliete di usare le mandorle tostate potete preparale in casa disponendo su una teglia da forno rivestita di carta forno e lasciarle cuocere in forno a 150° per circa 10 minuti o più velocemente in una padella antiaderente a fiamma bassa fino a quando le mandorle non rilasceranno il loro profumo.

In una pentola dal fondo spesso versate il miele e lo zucchero, accendete il fuoco e lasciate che si sciolga delicatamente fino a raggiungere il colore ambrato. Versate ora nel composto la frutta secca e la scorza d’agrumi mescolate accuratamente con una marisa.

Versate ora il composto su un piano da lavoro preferibilmente di marmo leggermente unto con olio di semi (basta un velo spalmato con un tovagliolo di carta), ma se non lo avete potete rivestire una teglia da forno bassa e larga con carta forno o usare un tagliere e con l’aiuto di un coltello lungo o di una spatola fatene uno strato uniforme alto circa 1 cm. Il composto va lavorato velocemente per evitare che inizi a filare.

Lasciate indurire la Cubbaita qualche secondo e tagliatela a strisce o quadretti secondo il vostro gusto personale. Lasciate raffreddare e solidificare bene all’aria, occorreranno veramente pochi minuti.

Conservate la Cubbaita in un contenitore di vetro.

L'Italia nel piatto - sicilia

Naturalmente se volete scoprire le ricette regionali non dimenticate di seguirci sul blog dell’Italia nel piatto o cliccate i link qui sotto:

Valle d’Aosta: Pane valdostano con frutta secca
Piemonte: Dolce al Vin Brulè con granella alle Nocciole
Liguria: Trofie con funghi, noci e pinoli
Lombardia:
Trentino-Alto Adige: Stracadenti
Veneto: Pan del Doge
Friuli-Venezia Giulia: Kipferl alle mandorle e nocciole
Emilia-Romagna: I mandorlotti
Toscana: Panforte e panpepato di Siena
Umbria: Torcolo al latte con frutta secca
Marche: Le pecorelle
Lazio: I maccheroni con le noci
Abruzzo: Coperchiole abruzzesi con miele e noci
Molise: Salame di noci
Campania: Pasta con crema di noci e pinoli, porri e pancetta
Puglia: Ostie chiéne
Basilicata:
Calabria: Stracette riggitani
Sicilia: Cubbaita il croccante di frutta secca
Sardegna: S’Aranzada

seguici anche su Instagram: @italianelpiatto. 
Inoltre prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto. Naturalmente la ripubblicheremo con piacere e sarai anche tu protagonista!

Ti potrebbero piacere anche...

16 commenti

Kipferl alle mandorle e nocciole 2 Gennaio 2020 - 10:00

[…] (Blog: Breakfast da Donaflor)Calabria: Straccette riggitani (Blog: Il mondo di Rina)Sicilia: Cubbaita – il croccante di frutta secca (Blog: Profumo di Sicilia)Sardegna: S’Aranzada (Blog: Dolci tentazioni […]

Rispondi
Il salame di noci - TartetaTinA 2 Gennaio 2020 - 10:01

[…] di noci e pinoli, porri e pancetta  Puglia:Ostie chiéne Calabria:Stracette riggitani Sicilia: Cubbaita il croccante di frutta secca Sardegna: […]

Rispondi
Chiara 2 Gennaio 2020 - 13:10

Adoro il croccante però quando inizio a mangiarlo faccio fatica a fermarmi!!
Tanti auguri di buon anno 🙂

Rispondi
Tina 2 Gennaio 2020 - 14:10

Adoro il croccante e meno male che sono lontana dalla Sicilia e non trovo a portata di mano la cubbaita altrimenti ne sarei dipendente.

Rispondi
Natalia Piciocchi 2 Gennaio 2020 - 16:38

A me le ricette che proponi piacciono una più dell’altra. Ma tu guarda questo croccante come ti è venuto bello!!!!! Meraviglioso!!
Buon anno!!!!!

Rispondi
Mary Vischetti 2 Gennaio 2020 - 19:33

Stupendo questo croccante…golosissimo!
Baci e buon anno,
Mary

Rispondi
milena 2 Gennaio 2020 - 20:45

Ne sgranocchierei a volontà per quanto è buono!
Milena

Rispondi
Pane valdostano con frutta secca - Delizie & Confidenze 2 Gennaio 2020 - 22:08

[…] Puglia: Ostie chiéne  Basilicata: non partecipa Calabria: Stracette riggitani Sicilia: Cubbaita il croccante di frutta secca – Sardegna: S’Aranzada  Italia nel […]

Rispondi
Barbara 3 Gennaio 2020 - 08:37

Anche noi vicine di casa facciamo questo torrone che da noi prende il nome di Cupeta o Cumpettu, ma ha unicamente mandorle. Buonissimo!
Buon anno.

Rispondi
marina 3 Gennaio 2020 - 09:02

Che bello che è, penso proprio sia difficile smettere di mangiarlo. Tantissimi auguri per un bel 2020

Rispondi
elisa 3 Gennaio 2020 - 09:39

che meraviglia! i dolcetti con il sesamo mi sono sempre piaciuti!!!
buon anno!

Rispondi
carla emilia 3 Gennaio 2020 - 21:25

Ottimo Laura, con quel sesamo è molto invitante! Buon anno 🙂

Rispondi
Franca 4 Gennaio 2020 - 15:56

Nella mia provinca mettiamo solo sesamo e mandorle!

Rispondi
sabrina 13 Gennaio 2020 - 12:55

Ne sgranocchierei volentieri uno!!! Non ne ho mai preparati, ma mi segno la tua ricetta! Un abbraccio grande

Rispondi
elena 21 Gennaio 2020 - 16:47

adoro il croccante, con il sesamo di più! ottima proposta!

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.