Home Primi Piatti Tubetti in zuppa di Cozze

Tubetti in zuppa di Cozze

Di piccolalayla
Forse non sapete che Messina ha una antichissima tradizione nella produzione di mitili, grazie alla presenza di due bacini salmastri chiamati Lago di Ganzirri e Lago di Faro,  in questi due stagni di grandi dimensioni da secoli i pescatori della zona hanno allevato e coltivato: cozze, vongole, fasolari e ostriche… Negli ultimi decenni però la produzione si è focalizzata nel più piccolo dei due laghetti … quello di Faro! Spesso i turisti, che passano dalle nostre zone, si chiedono cosa sono tutti quei galleggianti  colorati nel piccolo laghetto…
I mitili sono uno di quei prodotti che o si amano o si odia… non credo esista un via di mezzo…Senza nulla togliere al più classico dei piatti: Spaghetti con le cozze…questa è una versione velocissima per fare una zuppa saporita, con gli stessi ingredienti, che  ritengo durante l’inverno ha pure un suo perchè :)!
Spero vi piaccia quanto piace a me… con il suo sapore di mare e il calore di una zuppa!
Ingredienti per 4 persone
250g di tubetti (o altra pasta corta)
1,5 -2 kg di cozze fresche
2 spicchi d’aglio italiano
prezzemolo fresco
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo)
peperoncino rosso contuso
sale marino iodato fine
pepe nero tec al
olio evo
acqua qb
Lavare e pulire le cozze dalle loro impurità.
In una capiente padella preparare un soffritto con olio evo, l’aglio intero, prezzemolo e peperoncino aggiungere le cozze e coprire, aspettate che queste si aprano rilasciando la loro acqua di cottura, togliere le cozze, sgusciarne 3/4 e tenerle da parte.

Aggiungere all’acqua delle cozze acqua calda a sufficienza  per far cuocere la pasta e il concentrato di pomodoro, riportare a bollore regolare di sale prima di aggiungere la pasta. Lasciare cuocere la pasta nel sugo senza coperchio lasciando che questo si stringa durante la cottura, quasi al termine aggiungere le cozze sgusciate e quelle con il proprio guscio. Servire caldissimo con qualche foglia di prezzemolo tritato e una spolverata di pepe nero.

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.