Home Primi PiattiPrimi piatti di Mare Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte

Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte

Di Laura Soraci
Le busiate con gamberi e pistacchi un piatto siciliano

Ottobre, dopo ferie e pause varie eccomi nuovamente in pista, più carica che mai, si spera! Oggi voglio proporvi un piatto buonissimo della tradizione siciliana le Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte! Un piatto che mescola i migliori sapori della Sicilia: il mare cristallino e la terra lavica dell’Etna.

Ho scelto questo piatto per l’uscita autunnale dell’Italia nel piatto:

“Mangiamo frutta e verdura di stagione?”

E voi direte ma la frutta e la verdura di stagione dove sono in questa ricetta?

Oggi voglio parlarvi del Pistacchio questo delizioso frutto che raggiunge le sponde siciliane partendo dalla Persia e Turchia, attraverso il Mar Mediterraneo in tempi monto antichi. E’ sulle pendici del vulcano Etna trova nella provincia di Bronte (CT) la sua nuova casa.

Questo piccolo frutto dal sapore e colore intenso nel 2009 ha avuto la certificazione: DOP (Denominazione di origine protetta) e viene da sempre chiamato l’Oro Verde.

Proprio sulle pendici del vulcano il pistacchio ha trovato il luogo perfetto dove crescere e svilupparsi grazie anche alle caratteristiche uniche del terreno lavico, ricco di sostanze minerali che conferiscono al pistacchio un intenso sapore e un aroma inconfondibile. Oltre 6000 ettari sono dedicati a questa produzione, in terreni difficilmente utilizzabili per altre colture; suddivisi sui comuni di Bronte, Adrano e Biancavilla ad un altitudine tra i 400 e i 900 m s.l.m.

Ogni otto piante femmine bisogna piantare un maschio per permettere una distribuzione uniforme del polline necessario.

A Bronte si produce circa il 90% della produzione italiana di pistacchio.

Nella provincia catanese la lavorazione del pistacchio ha raggiunti livelli eccellenti diventando anche una delle principiali fonti di redditto per numerose famiglie con i suoi 5000 produttori locali.

Il pistacchio viene raccolto tra agosto e settembre a anni alterni e proprio durante il mese di ottobre che troviamo sui banchi del mercato i pistacchi freschi a “bocca aperta” (quelli da sgusciare) che non hanno subito trasformazioni come tostatura e salatura perfetti per la preparazione del pesto di pistacchi di Bronte.

Oltre al pesto, i pistacchi vengono usati nella pasticceria siciliana per una moltitudine di prodotti, per arricchire torroni e cioccolato, per la preparazione dei gelati e delle granite e non dimentichiamo per arricchire i salumi e gli insaccati o creare deliziose panature a carne e pesce.

Nel mesi di settembre-ottobre, insieme all’ottobrata di Zafferana Etnea, veniva svolta la

Sagra del Pistacchio di Bronte,

essa richiamava numerosi visitatori anche stranieri, che si districavano per le viuzze di lastricato lavico alla ricerca di prelibatezze da gustare.

Così mi sono sentita ispirata e ho scelto di preparare per voi questa ricetta proprio a base di Pistacchi di Bronte.

Inoltre se non conoscete le busiate è arrivato il momento di provarle, sono un formato di pasta tipico del trapanese sembrano come un longo ricciolo e si preparano alla vecchia maniera utilizzando un ferro da calza, un po’ come i maccheroni al ferretto. Le busiate si legano divinamente ad ogni sugo, sia di mare che di terra, e ingrediente (se volete scoprire altre ricette con questo formato cosi particolare cliccate qui). Sono semplice da preparare in casa proprio come si facevano una volta e in questo caso ho usato una semola di grano duro antica e particolare tipica della stessa provincia il grano duro tumminia una varietà antica chiamata grano marzuolo particolarmente resistente alle stagioni avverse e perfetto per una semina tardiva, dall’inconfondibile sapore e colore bruno.

Le busiate con gamberi e pistacchi

Ingredienti per 4 persone

Per le Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte

500 g di gamberi
4 cucchiai di Pesto di Pistacchi di Bronte
2 spicchi d’aglio italiano
vino bianco qb
prezzemolo fresco
sale marino iodato fine
pepe nero macinato
olio evo

Per le busiate

350 g semola rimacinata di grano duro varietà “Tumminia”
acqua tiepida qb

Inoltre

Granella di Pistacchi di Bronte

Tempo di preparazione 1 ora

Preparare le Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte

Prepariamo le busiate

Sulla spianatoia o nel boccale dell’impastatrice versiamo la semola e aggiungiamo a filo l’acqua tiepida, lavorando il composto fino a raggiungere una consistenza soda e asciutta, la quantità di acqua dipende dal grado di assorbimento della semola che avete scelto per questa lavorazione.

Formate una palla capovolgete una scodella a campana o altrimenti avvolgetela in un sacchetto per surgelati o nella pellicola trasparente per alimenti e lasciatela a riposare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo prendete piccoli pezzettini di impasto e formate dei cordoncini sottili, aiutandovi con un ferro da calza o con uno spiedini di legno, preparate le busiate attorcigliando il cordoncino sul bastoncino. sfilate delicatamente la busiata ottenendo cosi un ricciolo. Disponete le busiate ad asciugare su una tovaglia pulita e proseguite con il restante impasto.

un piatto siciliano buonissimmo le busiate con gamberi e pistacchi di Bronte

Preparare le Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte

Sgusciamo i gamberi e teniamo da parte le teste. Lavate i gamberi e con uno spiedino sottile o con la punta del coltello rimuovete il filamento nero sul dorso. Tamponateli su carta da cucina, tenendoli da parte per la preparazione.

In una padella di alluminio posizioniamo le teste dei gamberi e aspettiamo che queste scottino leggermente, aggiungete ora l’aglio, un goccio d’olio i gambi del prezzemolo e sfumate con il vino. Aggiungete ora circa 1/2 bicchiere d’acqua e lasciate restringere a fuoco medio per qualche minuto. Filtrate il liquido ormai denso ottenuto con un colino a maglie sottili rimuovendo le teste dei gamberi.

In una padella capiente versate due cucchiai di olio, uno spicchio d’aglio intero, appena quest’ultimo ha rilasciato il suo profumo, potete rimuoverlo e aggiungere i gamberi interi o tagliati a pezzi grossi secondo il vostro gusto. Bagnate con poco vino bianco e sfumate il tutto a fiamma media, insaporite con un pizzico di sale e aggiungere ora la bisque di gamberi filtrata, amalgamate il tutto e quando i gamberi avranno cambiato colore spegnete la fiamma. Aggiungete infine il pesto di pistacchi e mescolate delicatamente.

Cuocere le busiate

Intanto portate a bollore in una pentola capiente acqua sufficiente per la cottura della pasta, salate, aspettate che riprenda il bollore e versate la pasta, poca per volta evitando cosi che si attacchi. Cuocete la pasta per il tempo necessario e secondo il vostro gusto personale. Scolatela e tenete da parte un pò di acqua di cottura.

Versate la pasta nella padella con il condimento e a fiamma spenta amalgamate il tutto, se necessario aggiungete poca acqua di cottura della pasta per amalgamare al meglio gli ingredienti.

Servite le Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte in tavola caldissime decorando con granella di pistacchi.

La pasta dal sapore di mare e di terra le busiate con gamberi e pistacchi

Cucina regionale
Sicilia

L'Italia nel piatto - sicilia

Naturalmente se volete scoprire le ricette regionali non dimenticate di seguirci sul blog dell’Italia nel piatto o cliccate i link qui sotto:

Valle d’Aosta: Plumcake pere, mele e noci
Piemonte: Succo d’Uva Bianca Fatto in Casa
Liguria: Erbùn
Lombardia: Vulp
Trentino: La mela – anima di due Strudel
Veneto: Zucca in saòr
Friuli Venezia Giulia: Zuf di coce – crema di zucca friulana
Emilia Romagna: Tortelli di zucca reggiani
Toscana: Cappelle di funghi porcini al forno
Marche: Cicoria formaggio e pomodoro
Umbria: Zuppa di cavolfiore
Lazio: Risotto al pizzutello
Abruzzo: Biscotti arrotolati abruzzesi con confettura d’uva
Molise: Apple Pie con mele rosa dei sibillini
Campania: Zucca lunga di Napoli al forno
Puglia: Cavolo verde stufato
Basilicata: Patate al forno con cardoncelli
Calabria: Mostarda calabrese di uva fragola
Sicilia: Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte
Sardegna: Frittelle di zucchine

Seguici anche su Instagram: @italianelpiatto. 
Inoltre prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto. Naturalmente la ripubblicheremo con piacere e sarai anche tu protagonista!

Ti potrebbero piacere anche...

16 commenti

Plumcake pere, mele e noci - Delizie & Confidenze 2 Ottobre 2020 - 10:01

[…] Patate e funghi cardoncelli al forno Calabria: Mostarda calabrese di uva fragola Sicilia: Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte Sardegna: Frittelle di […]

Rispondi
Cicoria formaggio e pomodoro per l'Italia nel Piatto - TartetaTinA 2 Ottobre 2020 - 10:01

[…] Patate al forno con cardoncelli Calabria: Mostarda calabrese di uva fragola Sicilia:Busiate con Gamberi e Pistacchi di Bronte Sardegna: Frittelle di […]

Rispondi
Zucca in saor al forno, tradizione veneta antica - il fior di cappero 2 Ottobre 2020 - 11:09

[…] Sicilia: Busiate con gamberi e pistacchi di Bronte  (blog: Profumo di Sicilia) […]

Rispondi
manu 2 Ottobre 2020 - 14:50

Queste busiate sono assolutamente da acquolina e posso solo immaginare come possa essere la sagra del pistacchio di Bronte
grazie per questa proposta golosa con una dei prodotti caratteristici della nostra bellissima penisola
Un abbraccio

Rispondi
carla emilia 3 Ottobre 2020 - 20:55

Ciao Laura, buonissime le busiate, me ne sono mangiate piattoni nelle mie vacanze in Sicilia e queste sono molto appetitose, complimenti 🙂

Rispondi
Natalia Piciocchi 4 Ottobre 2020 - 09:27

Quanto vorrei quel pesto di pistacchi. Un primo piatto davvero delizioso, pensa che mi è venuta una fame e non sono ancora le 10:00

Rispondi
Zuf di coce – crema di zucca friulana 4 Ottobre 2020 - 10:06

[…] lucina nella cucina)Calabria: Mostarda calabrese di uva fragola (Blog: Il mondo di Rina)Sicilia: Busiate con gamberi e pistacchi di Bronte (Blog: Profumo di Sicilia)Sardegna: Frittelle di zucchine (Blog: Dolci tentazioni […]

Rispondi
Chiara Selenati 4 Ottobre 2020 - 10:44

Non conoscevo questo tipo di pasta! Con il condimento che proponi dev’essere la fine del mondo!
Buona domenica 🙂

Rispondi
Laura De Vincentis 5 Ottobre 2020 - 00:05

Mi sto gustando questo piatto con gli occhi! Sono proprio speciali queste busiate 🙂

Rispondi
CLAUDIA 5 Ottobre 2020 - 10:43

Che spettacolo!!! dal formato di pasta.. al condimento.. Baci e buon lunedì :-*

Rispondi
Mary Vischetti 5 Ottobre 2020 - 22:06

Che proposta meravigliosa Laura! Sempre bravissima…Ci prendi per la gola!
Baci,
Mary

Rispondi
barbara froio 7 Ottobre 2020 - 16:00

Un primo piatto spettacolare. Complimenti.

Rispondi
sabrina 8 Ottobre 2020 - 17:20

Dove c’è pistacchio, c’è bontà!
Un piatto strepitoso questo, al quale potrei chiedere anche un bis!
Un abbraccio

Rispondi
Tina 13 Ottobre 2020 - 22:42

Un tripudio di sapori mediterranei

Rispondi
Laura Soraci 14 Ottobre 2020 - 20:50

Grazie mille!!! <3

Rispondi
Marina 15 Ottobre 2020 - 18:49

Sapori e profumi incredibili per questo piatto così colorato e invitante! Fantastici i pistacchi,, che scorpacciate che ne farei! E le tue busiate? Ottime! un bacio

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.