Home Conserve e Liquori Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio

Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio

Di piccolalayla
I deliziosi pomodori di Pachino sott'olio

Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio con Capperi di Salina

Eccomi di nuovo con voi finalmente, dopo tutto questo tempo…un pò esaurita, un pò smagrita, un pò tutto, ma non potevo perdermi l’uscita dell’Italia nel piatto di settembre.

Questo mese abbiamo scelto di parlavi di

Conserve estive

Ogni regione ha le sue conserve estive e queste possono essere sia dolci come marmellate e frutta secca che salate come la classica salsa di pomodoro o i sott’olio e anche queste variano negli ingredienti lungo lo stivale. Quale migliore occasione se non elogiare i prodotti simbolo della mia terra:

I pomodori di Pachino

ingrediente conosciutissimo in tutto il mondo per la sua bontà e per il suo profumo. Si trova sulle tavole degli italiani ed è indispensabile per preparare tantissime pietanze. In estate il suo periodo di produzioni riempie le piante di deliziosi bottoncini rosso fiammante.

Quando il pomodorino di Pachino viene lavorato da vita ad una delizia che racchiude il dolce del sole, la sapidità del mare e il colore intenso dell’amore per le materie prime.

Naturalmente da siciliana, sono di parte, vi assicuro che una volta assaggiati il Pomodorini Secchi di Pachino difficilmente vi scorderete il loro sapore cosi intenso.

Quindi se siete andati in Sicilia, ma anche in Calabria, in vacanza o avete ancora qualche giorno di ferie da trascorrere sulla mia isola meravigliosa non vi resta che correre a farne scorta e portare a casa un sacchetto di Pomodorini Secchi di Pachino e una volta a casa non vi resta che preparare le vostre conserve seguendo la ricetta semplicissima che vi presento.

I pomodorini di Pachino sott'olio

Ingredienti per i Pomodorini secchi di Pachino

Pomodorini di Pachino
capperi di Salina sottosale
semi di finocchietto selvatico
peperoncino rosso (facoltativo)
olio leggero
Vasetto di vetro

Tempo di preparazione 20 minuti + riposo

piccole delizie sott'olio

Se usate i pomodorini di Pachino freschi lavateli accuratamente, togliete il picciolo, tagliateli in due e cospargeteli di sale fine. Lasciateli ad asciugare al sole per circa 10 giorni ricordandovi di rientrarli la sera e di coprirli con un velo (tipo tulle per evitare che mosche e insetti ci vadano sopra). Una volta fatti seccare controllate bene, se rimangono parti ancora idratate rischiate di far ammuffire tutto.

Se i vostri Pomodorini Secchi di Pachino sono già secchi occorrerà inumidirli leggermente e lasciarli asciugare ancora una giornata all’aria.

Preparare in casa i pomodorini di Pachino
Preparare i Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio

Prendete un vasetto di vetro con coperchio sterilizzatelo utilizzando la tecnica che preferite per mezzo di bollitura o direttamente al microonde e riempitelo con i pomodorini di Pachino secchi alternando con qualche seme di finocchietto e con qualche cappero.

Una volta riempito fino al bordo il vasetto versate l’olio per coprire e aggiungete il peperoncino naturalmente se vi piace. Avvitate e lasciate riposare al buio per circa 10 giorni.

Trascorso il tempo potete servire i vostri Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio in tavola per accompagnare deliziose bruschette o se preferite potete preparare il capuliato una tipica ricetta siciliana a base di questo ingredienti di cui vi ho già parlato.

Perfetti per antipasti e stuzzicanti aperitivi
L'Italia nel piatto - sicilia

Volete scoprire sicuramente cosa hanno preparato le mie amiche blogger per le altre regioni italiane… cliccate sui link qui sotto o sul nostro blog e buona lettura:

Valle d’Aosta: Pan Ner
Piemonte: Confettura di More Selvatiche
Liguria: funghi sott’olio
Lombardia: La Mostarda di Cremona
Trentino: Confettura di Corniole
Veneto: La mostarda vicentina
Friuli Venezia Giulia: Radìc di Mont sott’olio
Emilia Romagna: Confettura di amarene brusche di Modena
Toscana: Mostarda toscana
Marche:
Umbria: Pesche sciroppate allo zafferano umbro
Lazio: Conserva di pere estive al Sangiovese
Abruzzo: Carote del Fucino in agrodolce
Molise:
Campania: La passata di pomodoro con la varietà San Marzano
Puglia: Confettura di fichi
Basilicata:
Calabria: Confettura di peperoncini piccanti calabresi
Sicilia: Pomodorini Secchi di Pachino sott’olio
Sardegna: Confettura di cuore di bue, cipollotto, basilico, zenzero e balsamico Marmellata di arancia, birra Ichnusa e peperoncino con polpettine di gambero e cavolfiore

s eguici anche su Instagram: @italianelpiatto. 
Inoltre prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto. Naturalmente la ripubblicheremo con piacere e sarai anche tu protagonista!

Ti potrebbero piacere anche...

17 commenti

zia Consu 2 Settembre 2019 - 14:41

Questo vasetto è davvero prezioso, pieno di tradizione, amore e racchiude tutto il sole della tua splendida isola!
Grazie per la ricetta, la custodirò con cura.
Buon inizio settembre LA

Rispondi
piccolalayla 3 Settembre 2019 - 13:09

🙂 grazie un abbraccio LA

Rispondi
carla emilia 2 Settembre 2019 - 16:17

Ciao Laura, che buona questa conserva. Me la sono preparata tornando dalla Sicilia lo scorso anno con i pachino secchi presi a Ballarò e ne ho ancora due barattolini che finiranno anche troppo presto! Bacioni

Rispondi
piccolalayla 3 Settembre 2019 - 13:10

Queste chicche spariscono sempre troppo velocemente <3 ! A presto LA

Rispondi
Chiara Selenati 2 Settembre 2019 - 21:40

Questa ricetta mi ricorda le vacanze passate in Sicilia un paio di mesi fa… che delizia!

Rispondi
piccolalayla 3 Settembre 2019 - 13:11

La sicilia lascia sempre un pò di se… in ognuno di noi!!! A presto LA

Rispondi
marina riccitelli 2 Settembre 2019 - 22:48

Meravigliosi, chissà che sapore di sole hanno!! Ma sai che mi piace tanto l’idea di aromatizzarli al finocchietto? Comunque hai ragione i pomodori pachino sono conosciuti in tutto il mondo e diffusi ovunque, ma ti assicuro che quelli che troviamo qui, pur essendo buonissimi, non hanno minimamente il sapore di quelli siciliani!! Dipenderà dall’aria, dal sole, dal mare ma i pomodorini al sud sono più buonI!! Complimenti per la ricetta, un bacio Marina

Rispondi
piccolalayla 3 Settembre 2019 - 13:12

Io sono finocchietto dipendente!!! Cmq è vero le cose che si comprano nei paesi di origine hanno un sapore completamente diverso… e un motivo ci sarà!!! A presto LA

Rispondi
unasicilianaincucina 3 Settembre 2019 - 15:04

Profumi e sapori che adoro e che amo tantissimo, mi riportano a casa nella nostra amata Sicilia

Rispondi
Manu 3 Settembre 2019 - 18:03

Posso immaginare il gusto di questi pomodori secchi perchè ho avuto l’occasione d’assaggiarli, ma il sacchettino che mi hanno regalato è finito come neve al sole tanto erano buoni.
grazie per la ricetta a presto

Rispondi
Natalia Piciocchi 7 Settembre 2019 - 07:46

Una versione leggermente diversa dalla mia. Me la segno, grazie.

Rispondi
Miria 9 Settembre 2019 - 16:09

veramente buoni, sia come antipasto che come ingrediente per sughi golosi, complimenti

Rispondi
elisa 13 Settembre 2019 - 17:44

mi piacciono tantissimo i pomodori sott’olio!
bella ricetta!

Rispondi
Giovanna 28 Settembre 2019 - 07:52

Un bellissimo metodo per racchiudere il profumo e il sapore dell’estate. Grazie Laura!

Rispondi
Camilla 4 Ottobre 2019 - 10:52

Mi piace molto questa ricetta!
Buona giornata

Rispondi
piccolalayla 7 Ottobre 2019 - 13:00

Ciao Camilla, è la mia preferita… ma poi del resto chi non ama la pizza!!! A presto

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.