Home Primi PiattiPrimi piatti di Carne Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte

Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte

Di piccolalayla
Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte

Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte Dopo aver comprato milioni di uova per fare i dolci pasquali, non del tutto andati a buon fine dopo l’influenza, eccomi a tentare di usarle per non farle andare a male; quale miglior modo se non quello di preparare della buona buonissima pasta fresca all’uovo, indispensabile per esaltare tutti i piatti della tradizione italiana, buona per rendere speciali anche quelli più semplici.

Preparare la pasta all’uovo mi rilassa, ormai la faccio cosi spesso che per due persone in 40 minuti la mia pasta è pronta (compreso il riposo dell’impasto prima di essere stesa); impasto a mano pasticciando di qua e là, non sono molto pratica con il mattarello, sopratutto se voglio ottenere delle sfoglie sottili preferisco stendere con la macchinetta sfogliatrice e tagliare con la trafila. Una volta la tenevo messa in un angolo della dispensa, difficile da prendere, ora invece si trova sul ripiano principale, pronta per mettere in ballo qualcosa in pochi minuti: che siano tagliatelle, ravioli di magro o tortelli di zucca, spaghetti alla chitarra o semplicemente lasagne. Io ho un po di tempo libero a disposizione per cimentarmi in queste preparazioni, ma non disperate, otterrete comunque un buonissimo piatto se prendete quella già pronta al pastificio o al supermercato.

Dal mio ultimo viaggio a casa, in Sicilia, tra le tante cose che sono finite in valigia tra i vestiti c’era qualcosa di spettacolare e immancabile un buonissimo pesto di pistacchi di Bronte, in casa nostra non deve mai mancare, per quei giorni di attacco di sicilianite o per stuzzicare il palato degli amici più stretti, che vengono a trovarci. Per fortuna dopo qualche giorno l’ho avvistato anche sul ripiano di uno noto supermercato in zona, che sollievo se le scorte finiscono so dove andare a recuperarne qualche barattolo. Guardate nel reparto dei sughi pronti, pesti, salse o del reparto dei prodotti scelti lo troverete anche voi pronto all’uso. Un vasetto vi servirà per preparare questa deliziosa ricetta che sto per proporvi: pochi ingredienti, tutti saporiti, un tocco di amore ed ecco un pranzo speciale per la domenica o per le cene con gli amici è pronto da gustare.

Intanto prepariamo gli altri ingredienti per le Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte.

tagliatelle speck e pistacchi (14)b

Ingredienti per 4 persone

  • Per le tagliatelle all’uovo

300g semola rimacinata
3 uova medie allevate a terra

  • Per il sugo allo speck e pistacchio

1 cipolla piccola bionda
200g speck in una sola fetta
4 cucchiai pesto di pistacchi di Bronte
4 foglie salvia fresca
sale marino iodato fine
sale marino iodato grosso
pepe nero macinato
noce moscata grattugiata
latte intero fresco qb
burro o olio evo

  • Per la guarnizione

granella di pistacchi
foglie di salvia

  • Utensili

Marcato Classic Atlas 150

Tempo di preparazione 1 ora

tagliatelle speck e pistacchi (23)b

  • Preparare le tagliatelle

Versate la semola in una scodella o sul piano da lavoro, formate una conca al centro e versate le uova intere, apritele ad una ad una in una scodellina per evitare che eventuali impurità si mescolino con la semola. Con una forchetta iniziate a sbattere le uova e incorporate poco per volta la semola dai bordi fino a quando l’impasto diventerà sodo e non più lavorabile con la forchetta (Bimby: 20 secondi velocità 4). Impastate con le mani, nella scodella o sulla spianatoia, fino ad ottenere una palla liscia e omogenea, mettete a riposare l’impasto in una scodella coperta o in una busta di plastica per surgelati per circa 30 minuti.

Se la temperatura esterna è alta, sopratutto in estate, potete disporla in frigorifero.tagliatelle al ragù (9)bTrascorso il tempo del riposo dividete la pasta in tre pezzi e infarinatela leggermente con la semola, stendetela su un piano di legno con il mattarello o con la macchinetta per la pasta dello spessore che preferite (io Marcato Atlas 150 spessore n.7), se la sfoglia risulterà troppo lunga tagliatela della dimensione  circa 20-25 cm per rendere più facile il taglio e successivamente servirla in tavola, infarinate nuovamente le sfoglie e disponetele su un canovaccio cosparso di semola, proseguite con l’impasto fino ad ottenere tutte le foglie, lasciate asciugare leggermente prima di tagliarle.

– Tagliate la sfoglia a mano: arrotolatela su se stessa e con un coltello affilato ricavate la pasta.

– Tagliate con la sfogliatrice: scegliete la trafila posizionatela sulla macchinetta della pasta e fate passare attraverso le lame la sfoglia di pasta ben cosparsa di semola, questo eviterà che la pasta una volta fuoriuscita si attacchi tra di se (io Marcato Atlas 150 trafila standard grande).

Disponete le tagliatelle ad asciugare arrotolate a nido su un canovaccio ben ricoperto di semola o appese all’apposito stendi pasta. Fate asciugare la pasta per il tempo necessario ad eliminare l’umidità presente.tagliatelle speck e pistacchi (18)b

  • Preparare il sugo con speck e pistacchi di Bronte

Con un coltello dalla lama sottile e affilata tagliate lo speck  striscioline, eliminando eventuali parti dure o troppo condite. Pelate la cipolla e tritatela finemente con un coltello affilato. In una padella capiente riscaldate il burro o l’olio evo e rosolate la cipolla, aggiungete le striscioline di speck affumicato e lasciate rosolarlo per pochi minuti. Unite il pesto di pistacchi, un po di latte, la noce moscata grattugiata al momento, il pepe nero e le foglie di salvia. Lasciate amalgamare tutti gli ingredienti a fuoco basso e spegnete la fiamma prima di raggiungere il bollore.tagliatelle speck e pistacchi (16)b

  • Cuocere le Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte

Portate a bollore acqua salata sufficiente per la cottura della pasta, quando l’acqua bolle immergetela e mescolatela con un forchettone per allargarla ed evitare che si attacchi in cottura, il tempo varia molto dallo spessore della sfoglia, in questo caso sono sufficienti 6 minuti. Scolatela al dente con un forchettone o con uno scolapasta (tenete una tazza di acqua di cottura della pasta da parte) e mantecatela le Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte, aggiungendo acqua di cottura se necessario.

Servite in tavola le Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte con foglie di salvia fresche intere e granella di pistacchi di Bronte.

Cucina Regionale
Sicilia 

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.