Cassata siciliana al forno

Cassata siciliana al Forno

Il calendario segna 2 DICEMBRE! quando si parla di dicembre tutti o quasi tutti pensano al Natale: anche se non sono una fanatica del periodo natalizio da quando vivo al Nord mi manca trascorrere il Natale sulla mia isola: mangiando le prelibatezze tipiche come la cassata siciliana al forno, assaporando le lunghe ore a tavola con la famiglia, gli amici e le chiacchiere.

Per noi siculi (ma come credo per tutti gli italiani) lo stare a tavola è convivialità non importanza se nel piatto ci siano dei semplici “spaghetti, aglio, olio e peperoncino” preparati in 5 minuti o un cenone da grande chef a 11 portate e quintali di argenteria, l’importante è lo stare insieme senza la frenesia del lavoro, degli impegni, dell’orologio che rintocca le ore (se per una volta non mi togli il piatto da sotto al naso quando sto ancora masticando l’ultimo boccone ne sarei felice!)

Lo stesso vale per i doni… ed ecco al tema di dicembre dell’Italia nel piatto:

“NATALE, doni di Gusto!”

spesso ci ostiniamo a dover spendere fior di quattrini comprando cose inutili, fuori luogo, non adatte alla persona che le riceve (si perché alle volte presi dalla foga degli acquisti neanche pensiamo a chi scarterà quel pacco e se realmente è adatto a lui/lei… Io ne sono la prova vivente negli ultimi 4 anni… ho ricevuto più cose a cui non ho ancora tolto l’etichetta di quelle che ho realmente usato per non parlare dei regali cambiati, si lo so non è bello ma provate voi ad avere in giro per casa cose inutili e di gusto completamente opposto al vostro).

Io sono più per la teoria “i gesti parlano meglio dei soldi” e preparare in casa i doni da regalare dà grande soddisfazione: sia a chi li fa che a chi li riceve, non altro per l’impegno messo nel farlo e l’amore che genera.  Panettoni, torroni, biscotti e casette di marzapane, ognuno di noi ha tanto da offrire semplicemente preparando dei piccoli doni con le proprie mani.

Oggi voglio insegnarvi a preparare un dolce tipico siciliano:

la cassata siciliana al forno

Sebbene vi sia una frolla non chiamatela crostata, perché la lavorazione e più lunga e complessa che ci ripaga con il  suo sapore intenso e dal cuore morbido di ricotta e cioccolato, aromatizzata con zucchero a velo e cannella. Solitamente la cassata è un dolce pasquale ma ormai da tempo questa cosa è andata scemando e spesso le ho confezionate e preparate per Natale, insieme a biscotti e altre delizie.

In Sicilia, sul web e sui libri di cucina siciliana, esistono tantissime versioni di questo dolce ma vi posso assicurare che per essere una vera cassata siciliana al forno  deve avere all’interno un delizioso strato di pan di spagna, che non sempre si trova, cioccolato, cannella e gli immancabili canditi siciliani (io forse ho abbondato con il cioccolato fondente oltre il peso indicato ma ai peccati di gola non si può mica resistere!)

Con la buonissima frolla dello chef Stefano Laghi ho scelto di preparare i biscottini a forma di cuore che potete vedere nelle foto, perfetti anche essi da regalare o da gustare accoccolati a leggere con una buona tazza di the/ tisana durante un pomeriggio di relax natalizio.

Volete conoscere cosa si regala per Natale nelle regioni delle mie 20 amiche? Andate alla fine del post per scoprirlo.

cassata siciliana al forno

Ingredienti per una  cassata siciliana al forno  (tortiera da 24 cm)

  • Per la Pasta Frolla di Stefano Laghi

(io ho dimezzato la dose)
1100 g di farina debole w 170 (550g)
670 g di burro plastico (335g)
450 g di zucchero semolato extra fine (225g)
120 g di uova intere (60 g)
10 g d lievito chimico (5g)
vaniglia liquida o scorza di limone (io ho scelto la scorza)

  • Per il pan di spagna

4 uova grandi a temperatura ambiente
100 g farina 00 W 170
30 g amido di mais o fecola di patate (potete sostituirla con 30 g di farina 00 W 170)
130 g zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia liquida
sale marino iodato fine

  • Per il ripieno della cassata siciliana al forno 

500 g ricotta di pecora (o vaccina) sgocciolata
150 g zucchero semolato extra fine
130 g cioccolato fondente
100 g canditi (arancia/cedro)
1 cucchiaino di cannella in polvere
sale marino iodato fine

  • Per il decoro  della cassata siciliana al forno 

zucchero a velo
cannella in polvere

Tempo di preparazione 24 ore

Cassata siciliana al forno

  • Preparare la pasta frolla per la cassata siciliana al forno

Prima di iniziare la preparazione della pasta frolla togliete dal frigo il burro che deve raggiungere una temperatura di circa 15°C cosi da diventare plastico ma non morbido come il burro a pomata.

Se non trovate lo zucchero ex fine versatelo nel frullatore pochissimi secondi fino a renderlo più sottile ma non deve essere zucchero a velo.

Ricordate inoltre che la preparazione della pasta frolla deve essere relativamente veloce quindi fate lavorare poco gli elettrodomestici o le mani.

Cassata siciliana al forno

– se impastate con la planetaria: nella bacinella versate il burro, lo zucchero e gli aromi, montate il gancio K, mescoliamo gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungiamo ora le uova, quando la massa di pasta frolla sarà amalgamata aggiungete la farina + lievito. lavorando fino a quando la farina sarà amalgamata.

– se impastate a mano: un una capiente scodella unite burro e zucchero, quando avrete ottenuto un composto uniforme unite le uova e la farina + lievito. Lavorate brevemente il composto fino a formare un panetto.

– se usate il bimby: zucchero, burro, aromi 5 secondi velocità 4 aggiungere le uova, la farina + lievito 10 secondi velocità 5

Avvolgete il panetto di pasta frolla nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per circa 10-12 ore.

Cassata siciliana al forno

  • Preparare il pan di spagna per la cassata siciliana al forno

Pesate la farina e l’amido, uniteli e setacciateli insieme con un colino a maglie fini per due volte.

– Se usate la planetaria: versate nel boccale dell’impastatrice con la frusta a filo le uova intere a temperatura ambiente, azionate le fruste e fate girare per 1 minuto, unite lo zucchero e montate fino ad ottenere un composto spumoso e il volume sarà triplicato mentre monta aggiungete il sale e l’estratto di vaniglia. Sostituite la frusta a filo con la frusta pasticceria se l’avete e incorporate la farina in tre riprese; se non avete questo attrezzo potete usare la frusta a filo abbassando la velocità del motore e rialzandola lentamente dopo ogni aggiunta o usate una marisa/leccapadelle con movimenti dal basso verso l’alto. Controllate che sul fondo non vi sia farina non mescolata.

Cassata siciliana al forno

– Se usate un lo sbattitore elettrico: montate le uova per 1 minuto, unite lo zucchero e continuate a lavorare il composto con le fruste a filo fino a farlo diventare spumoso unendo sale e l’estratto di vaniglia. Aggiungete le polveri e con una marisa/leccapadelle lavorate il composto dal basso verso l’alto assicurandosi di non lasciare grumi di farina.

Cassata siciliana al forno

Preriscaldate il forno a 175°C, versate il composto nella Tortiera Apribile, diametro 22 cm o 23 e infornate per circa 20-25 minuti o fino a quando la superficie sarà dorata, fate la prova dello stecchino, aprite lo sportello lasciando una piccola fessura e lasciate riposare 5 minuti a forno spento. Estraete il pan di spagna dal forno e lasciatelo raffreddare per almeno 1 ora, toglietelo dallo stampo e lasciate raffreddare bene, mettetelo in frigorifero cosi da farlo compattare bene, altrimenti rischiate che tagliandolo si sbricioli.

Cassata siciliana al forno

  • Preparare la crema di ricotta per il ripieno della cassata siciliana al forno 

Versate la ricotta in uno scolapasta o in un colino a maglie sottili poggiatelo sopra una insalatiera e coprite; mettete in frigo a sgocciolare bene per 12 ore o una notte. Fate passare la ricotta attraverso il colino a maglie sottili e fatela cadere in una scodella o utilizzate un passa verdure a manovella. Aggiungete lo zucchero, la cannella, un pizzico di sale, metà del cioccolato a scaglie e lavoratelo fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Copritela con la pellicola e rimettetela a riposare in frigorifero per altre 12 ore circa.

Cassata siciliana al forno

  • Preparare la cassata siciliana al forno

Togliete la pasta frolla dal frigo e stendete un disco, ritagliatelo con un coltello affilato e foderate il fondo della tortiera/cerchio, stendete il cordone alto 4 cm e disponendolo lungo il bordo unitelo con il fondo nel punto di incontro, basterà il calore delle mani per far unire le due parti. Mettete in frigo per qualche minuto intanto stendete l’ultimo pezzo di impasto a formare un altro disco.

Cassata siciliana al forno

Disponete nella tortiera, sopra la frolla, un disco di pan di spagna alto circa 2 cm e ricopriamo con la crema alla ricotta precedentemente preparata, disponete le scagliette di cioccolata rimaste e i canditi e livellate con una spatola. Coprite con il secondo disco di pasta frolla chiudendo bene il bordo con il mattarello. Rimuovete l’impasto in eccesso con un coltello e incidete la superficie per far fuoriuscire il vapore durante la cottura.

  • Cottura della cassata siciliana al forno 

Cuocete a forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti o fino a completa doratura della superficie. Lasciate raffreddare la cassata siciliana al forno prima di toglierla dallo stampo e aspettate 12-24 ore (potete lasciarla a temperatura ambiente o frigorifero) prima di decorarla con zucchero a velo e cannella in polvere formando una grata.

Cassata siciliana al forno

Cucina Regionale
Sicilia

sicilia2Ecco le 20 ricette per il mese di dicembre

Valle d’Aosta: Tegole e fiocca dal blog a Casa di Vale
Piemonte: Coppa sabauda: il Piemonte va in Toscana dal blog Acquacotta
Liguria: Finocchini di Sarzana dal blog Arbanella di Basilico
Lombardia: La crema lodigiana dal blog Kucina di Kiara
Trentino-Alto Adige: Lebkuchen dal blog Dolcemente Inventando
Veneto: La fregolotta dal blog Il fior di cappero
Friuli-Venezia Giulia: Putizza dal blog Zucchero e Cannella
Emilia Romagna: Lo Sburlon, il liquore con mele cotogne dal blog Zibaldone Culinario
Toscana: Cassata fiorentina dal blog Acquacotta
Umbria: Tozzetti dal blog 2 Amiche in cucina
Marche: Frustingo dal blog Forchetta e Pennello
Lazio: Brutti ma Buoni dal blog Silvia Ferrante
Abruzzo: Il Parrozzo dal blog il mondo di Betty
Molise: Pizzelle fritte farcite dal blog di Donne Pasticcione di Gilda
Campania: Mostaccioli napoletani al caffè dal blog fusilli al tegamino
Basilicata: Le pettole lucane dal blog La lucana in cucina
Puglia: I cuscini di Gesù Bambino dal blog breakfast da dona flor
Calabria: I ravioli di ceci dal blog Il mondo di Rina
Sicilia: Cassata siciliana al Forno dal blog Profumo di Sicilia
Sardegna: Pilau alla Cagliaritana con frutti di mare  dal blog Dolci tentazioni d’autore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

41 pensieri su “Cassata siciliana al Forno

  1. Pingback: Frustingo, il dolce di Natale marchigiano con i fichi | Forchetta e Pennello

  2. Pingback: La fregolottat - il fior di cappero

  3. Pingback: Putizza | Zucchero & Cannella

  4. Pingback: TEGOLE VALDOSTANE E FIOCCA - ...a casa di Vale

  5. Chiara

    Salve, sono una pasticciera o meglio pasticciona e vorrei cimentarmi nella tua cassata al forno per le prossime fetività, ma non ho mai sentito “burro plastico” potresti illuminarmi in merito?
    Grazie Chiara

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Chiara, benvenuta sul mio blog. Il burro plastico è un burro alla temperatura di 15°C come spiega il maestro Laghi. Trovi tutte le informazioni nel testo della ricetta. A presto LA

      Rispondi
  6. Tiziana

    E’ bellissima! Devo inserirla nella lista dei dolci da preparare, assolutamente!
    Come ti capisco per il resto… io non faccio più regali da anni perchè no li “sento” per davvero (a parte quelli per mia figlia) e preferisco delle piccole dolcezze fatte in casa con affetto.
    Buon dicembre Layla. Verrò presto a vedere quale altro capolavoro hai preparato nel frattempo. Ciao e a presto.

    Rispondi
  7. Elena Broglia

    wow che ricca questa torta, dunque dimmi se ho capito sotto frolla, poi pan di spagna poi ricotta farcita e infine frolla in superficie…. non perchè io vorrei provarci 😉
    complimenti e grazie di esserti data così da fare, solo grazie a te abbiamo riunito l’Italia!

    Rispondi
  8. ConUnPocoDiZucchero Elena

    questo è un mio sogno nel cassetto sai? preparare finalmente la cassata al forno secondo i sacri crismi! 😀 vediamo se qst volta ci riesco!!! guarda piuttosto cambio una delle mie caselline del calendario dell’avvento!!! davvero!!! salvo subitissimo!!! grazie di cuore!!

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Elena, allora ti tocca sfornarne una in questi giorni. E spero ti piaccia come piace a me <3 e ti faccia sentire il profumo della mia terra e il caldo abbraccio del sole! A presto LA

      Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Tizi, questo dolce richiede il suo tempo ma non lo definirei proprio laborioso. Anzi l’impegno maggiore sta nel farlo riposare prima di addentarlo… Grazie A presto LA

      Rispondi
  9. zia consu

    Cosa vedono i miei occhio O_O meraviglia delle meraviglie! Tu non sai che acquolina mi hai fatto venire e pensare che in questo periodo vado avanti solo a salato!!!
    Fantastica proposta che richiama le tue splendide tradizioni ^_^
    Buona settimana LA!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *