Archivio mensile:settembre 2018

Risotto con Pasta di Salame e Bonarda

Risotto con Pasta di Salame e Bonarda

Vivere a due passi dalla terra del riso e in mezzo alla terra del vino ti fa scoprire e portare in tavola sapori e profumo che altrimenti non avresti mai provato come il risotto con Pasta di Salame e Bonarda, un piatto tipico della Lombardia e della zona in cui vivo attualmente.

Il risotto con Pasta di Salame e Bonarda è sicuramente un piatto unico e dal sapore intenso, non adatto a chi conta le calorie ma perfetto per le giornate autunnali prossime. Se vieni a fare due passi per i vigneti della zona e ti fermi a pranzare in uno dei numerosi agriturismi sicuramente lo troverai in menù.


L’arrivo dell’autunno

cambia le abitudini e ho scoperto che mi fa stare mette mettere sul fuoco un bel pentolone della nonna pieno di brodo che esso sia di carne o di verdure, e concedermi il tempo per preparare un risotto seguendo tutti i passaggi con calma e attenzione. Si perché fare il risotto è un arte che viene dal cuore e non un semplice versare in pentola le cose.

Confesso che fino a qualche tempo fa’ non sapevo neanche cosa fosse la

Pasta di Salame

il salame in se non è tra i miei salumi preferiti, ma se vivi nella terra del Salame di Varzi (cucito stagionato) non puoi non mangiarlo accompagnato con una fetta di pane micca e conoscere la sua storia.

Vivere in questa terra meravigliosa e ricca di vigneti ti permette di scoprire nuovi sapori e di bere prodotti di alta qualità. Oltre a far crescere la mia voglia di bere bene e bere consapevolmente è nata la voglia di collezionare i vini ed è indispensabile organizzare con cura la cantina.

Navigando sul web ho scoperto Lionshome un sito ricco di idee, perfetto per arredare la casa e arricchire di ogni utensile la mia cucina senza dover trascinare G. per mille negozi sparsi sul territorio. 

Risotto con Pasta di Salame e Bonarda
Continua a leggere
goedkope energie

Polpettone di Carne con Verdure in Umido

Polpettone di Carne con Verdure in Umido

In ogni famiglia italiana c’è una cosa che sicuramente mette tutti d’accordo: il Polpettone di Carne e le polpette!!! Che esso sia di manzo, di pollo, misto, al forno o in umido con le verdure o con una montagna di patate al rosmarino è sempre il piatto del cuore di ogni italiano, G. non è da meno. Passando davanti al banco della macelleria, alla vista della carne trita, le parole che formula sono semplici: “mi fai il polpettone di carne…?” E come fare a dir di no?!?

Naturalmente nella mia memoria la regina del polpettone era mia nonna (insomma un po’ in tutte le case italiane la regina della tavola è sempre la nonna), il suo era saporitissimo perché ricco di formaggio pepato e provolone cotto in forno e servito con le patate tagliate piccole e con le punte bruciacchiate.

Diversamente dal


polpettone di carne di mia nonna

questo è cotto in tegame di ghisa con tante tante verdure che creano un delizioso contorno perfetto per mantenere morbido e umido il polpettone di carne per parecchie ore, ma altrettanto buono e saporito.

Nell’impasto di questo polpettone di carne ho scelto di usare un mix tra la carne macinata di manzo e la salsiccia di maiale per renderlo ancora più saporito e goloso, ma sicuramente potete prepararlo tutto di carne di manzo o usare quella di pollo e tacchino se preferite.

Una volta preparato il polpettone di carne vi consiglio di lasciarlo riposare un po nella pentola con la sua “puccia” alla verdure e far si che i sapori si fondano. Io per comodità (e dimensioni delle mie pentole) ne ho preparati due delle stesse dimensioni e cotti insieme: uno è stato mangiato subito per il pranzo della domenica l’altro invece conservato in frizzer per le cene senza idee…

Chi ha detto che anche quando si lavora non si può mangiare sano e goloso con le cose fatte in casa?

Polpettone di Carne con Verdure in Umido

Per il polpettone di carne

600 g carne macinata di manzo
200 g salsiccia di maiale o macinata di maiale
2 panini bianchi
100 g formaggio grattugiato parmigiano
50 g formaggio grattugiato pecorino
1 uovo grande da allevamento a terra (o 2 piccoli)
latte o acqua (per bagnare il pane)
sale marino iodato fine
pepe nero macinato
noce moscata grattugiata
maggiorana secca
pane grattugiato fine 


Per il ripieno del polpettone di carne

4-5 fette di mortadella Bologna
150 g formaggio a pasta filata (io ho usato la tuma siciliana)

Per le verdure

6 carote
1 grossa costa di sedano
2 grosse cipolle
1 foglia di alloro
brodo bollente vegetale o di carne
pepe nero macinato
olio evo

Utensili

Tegame

Continua a leggere
Spaghetti alla Chitarra con Funghi e Pinot Nero

Spaghetti alla Chitarra con Funghi e Pinot Nero

Com’è il tempo dalle vostre parti? Qui in Oltre Po alterniamo giorni di caldo a giorni di grande grandissimo diluvio, che ti costringono a tirare fuori dal ripostiglio in anticipo scarpe e giacche anche se il calendario segna settembre. Cosi con 16°C e una pioggia incessante ho deciso di mettere sul fuoco un goloso piatto di pasta preparata in pochi minuti gli Spaghetti alla Chitarra con Funghi e Pinot Nero. 

Siamo in

periodo di vendemmiaa

e io vivo nella zona di maggior produzione del pinot nero, vi sono cosi tante cantine che potrei impiegare giorni ad elencarle tutte; io ho le mie preferite e ho la fortuna di poter fare scorta di bottiglie direttamente dal produttore gironzolando per le meravigliose colline e infine gustare una buona merenda a base di pane e salame della zona.

Se vi capita di fare due passi per la zona guardate i magnifici colori che si alternano tra i filari, sotto lo scintillare del sole dopo una pioggia battente… questo per me forse è il periodo più bello per visitarle. Le sfumature di colori che passano dal verde intenso al rosso passando per altri 100 colori lasciando senza fiato chi li guarda, di conseguenza non dimenticate la macchina fotografica. 

Sebbene non è ancora autunno i primi funghi compaiono sulle tavole, ho voluto postarvi una piatto dal profumo intenso e dal sapore autunnale perfetto per la giornata di pioggia e magari anticipare un po’ i tempi con questi Spaghetti alla Chitarra con Funghi e Pinot Nero. 

Continua a leggere
Pane Cunzato all'eoliana una ricetta Siciliana

Pane Cunzato all’Eoliana una delizia Isolana

Eccoci di ritorno dalle ferie, dopo la pausa di agosto l’Italia nel piatto torna con nuove ricette della tradizione da farvi scoprire e io ho colto subito l’occasione per parlarvi di una ricetta a me tanto cara: il pane cunzato all’eoliana, uno street food sicuramente conosciuto e diffuso in tutta la Sicilia.

Il pane cunzato o cunsato è letteralmente un “pane condito” in dialetto siciliano un panino farcito di ogni ben di dio e mangiato per le strade dell’isola, in rosticceria o per un pic nic; ma la ricetta di cui voglio parlarvi è tipica delle isole Eolie. Il pane cunzato eoliano differisce da quello dell’isola maggiore perché si fa abbrustolire leggermente in forno (o sulla piastra) prendendo le sembianze di un bruschettone saporito, ma nulla ha a che vedere con la bruschetta classica che tutti noi conosciamo.

Trovo questa ricetta del pane cunzato all’eoliana perfetta per il tema scelto:

“Un panino speciale”

Le isole Eolie hanno un posto speciale tra i ricordi della mia infanzia. E se quest’estate siete stati, come me, in una o più delle 7 perle eoliane sicuramente lo avrete gustato tanti buonissimi piatti e spero non vi siate fatti scappare questo pane nelle sue innumerevoli varianti e forme lasciandovi un ricordo speciale al palato… Per chi non ha avuto questa fortuna voglio condividere la ricetta classica del

Pane Cunzato all’Eoliana

fatto con pochi e semplici ingredienti, apprezzati da grandi e piccini. Come ogni ricetta popolare ognuno lo prepara secondo il gusto della sua famiglia, gli ingredienti che si hanno in casa o i preferiti. Formaggio pepato, peperoncino o la cipolla di Tropea a rendere il tutto forte e intenso per i palati più esigenti.

Isola di Lipari 

Il pane cunzato all’eoliana è un pasto buono e sfida la temperatura estiva ad ogni suo morso, di conseguenza non potete perdervi un pranzo/cena come questa se state passeggiando per le vie di Lipari o Vulcano.

Faraglioni 

Preparare il pane cunzato in casa è semplicissimo ma vi assicuro che non ha nulla a che vedere con quello che potrete gustare seduti in riva al mare di una delle 7 isole: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Panarea, Alicudi o Filicudi, durante una meravigliosa vacanza.

Gelso – Isola di Vulcano 

Dunque non vi resta che prenotare la vostra settimana di ferie per la prossima estate!

Pane Cunzato all'eoliana una ricetta Siciliana

Ingredienti per 2 persone

Continua a leggere