Archivi tag: Olive

melanzane_ripiene_tonno (36)b1

Melanzane ripiene con Tonno e Pomodori

Un altra settimana è iniziata e un altra ricetta di verdure ripiene compare sul mio foodblog, ma se dopo l’esperimento delle zucchine ripiene con cous cous e tonno questa volta vi lascio una ricetta super collaudata che è entrare nella mia routine culinaria, almeno una volta ogni 10 giorni le preparo sopratutto in questo periodo dove le melanzane di tutti i tipi abbondano nei supermercati.

Quando chiedo a G. come vuole le melanzane lui risponde solo in due maniere: polpette o melanzane e tonno. Si questo piatto è arrivato all’apice della scala gerarchica delle sue ricette con melanzane preferite.

Si preparano in pochissimi minuti, è più il tempo di cottura in forno che allunga la preparazione. Ma una volta farcite le melanzane da li a pochi minuti la casa si riempie di un magico profumo: di erbe aromatiche, di mare, di orto. Il sapore del ripieno insieme al guscio di melanzana crea un piatto speciale che invade la bocca e i sensi ad ogni morso. Se non ci credete provatele almeno una volta non vi sto raccontando frottole.

Gli ingredienti del ripieno sono tanti, ma si legano perfettamente insieme per dare ognuno il tocco di profumo e sapore al piatto e creare un secondo perfetto per le serate estive, per le cene rustiche con gli amici o da portare in una scampagnata perché anche gustate fredde sono buonissime, se vi avanzano (cosa che a casa mia non succede mai) il giorno dopo sono ancora più buone! Non vi resta che provarle e dirmi che ne pensate!

melanzane_ripiene_tonno (43)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Coach outlet

coniglio (20)b

Coniglio alla “Stimpirata” una Tradizione Siciliana

Qualche settimana fa quando ho postato la ricetta del Rotolo di coniglio con verdure un delizioso secondo piatto che ha stupito tutti in casa, come vi raccontavo in quel post da quel grosso coniglio sarebbero venute fuori altre ricette, perché il cibo non va sprecato: il brodo delicato per i passatelli e il coniglio alla “stimpirata” o più conosciuto nel resto d’Italia come coniglio in agrodolce, una ricetta tipica siciliana.

Sin da bambina la cucina siciliana ha fatto breccia nel mio cuore, il mix di sapori, odori, consistenze e ingredienti cosi diversi per rendere speciali i piatti della tradizione. Ho un bellissimo ricordo d’infanzia: la grande pentola nascosta in dispensa compariva in cucina, grandi coste di sedano e kg di carote e poi il profumo del coniglio in agrodolce che invadeva casa. Questo piatto non si mangia tutti i giorni ma nelle giornate in famiglia: con nonni, zii e cugini di tutte le età.  Chiacchierando con la mia amica L. anche in casa sua si usa cucinarlo cosi da molto tempo.

Prepararlo è molto semplice e gli ingredienti sono facilmente reperibili al supermercato: carote, sedano, cipolle, olive e capperi… più un buon coniglio ma quello che rende speciale questo piatto è il mix agrodolce creato da aceto e zucchero usato per sfumare le carni bianche del nostro coniglio. Potete preparare questa ricetta in anticipo e lasciarla riposare, cosi che i sapori si accentuino e si mescolino, bisognerà semplicemente riscaldarlo e servirlo in tavola con del buon pane casareccio. Si perché più buono del coniglio, per me c’è solo la puccia agrodolce in cui fare scarpetta!!!!!

Ogni famiglia siciliana ha la sua versione di coniglio in agrodolce: c’è chi aggiunge il pomodoro, scorza d’agrume, uva passa o pinoli, molte varianti per un unica ricetta tipica siciliana. Vi lascio la ricetta del coniglio alla stimpirata che si usa preparare, da che io ho memoria, in casa mia e che per la prima volta mi sono cimentata a cucinare da sola.

coniglio (21)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

maccheroni-alle-olive-17b

Maccheroni al Ferretto con Sugo Rosso alle Olive e Finocchietto

maccheroni alle olive (33)b Un altro sugo terrone sulla mia tavola dopo quello alle melanzane, le mie papille gustative avevano bisogno di qualcosa di carico… Non vedo l’ora che dal fruttarolo siculo arrivino altre leccornie della mia terra per poter mettere in tavola i miei piatti preferiti e se poi mi porta su anche la ricotta, quella infornata, non quella salata, iniziamo anche a sfornare pasta alla norma come se piovessero …. melanzane! Quella vera però, non quella che la metà dei foodblogger non terroni (non me ne vogliano male alcuni!!!) spacciano per pasta alla norma ed è invece una semplice pasta con le melanzane, la Norma è un rito: ingredienti ben precisi abbinati ad un susseguirsi di gesti semplici ma ben consolidati, come può essere: il cous cous o la pasta con le sarde. Noi siciliani abbiamo tante lacune ma quando si tratta di cibo… nessuno può dir nulla, lo avete visto con la storia della caponata in TV, aimèèèè quello è stato un vero scempio per la nostra cucina!

Per rendere ancora più terrone il pranzo non poteva mancare sulla mia tavola la pasta fresca… non all’uovo ben sì di semola rimacinata e acqua tiepida come tradizione del Sud vuole: i maccheroni … tipici di Sicilia, Calabria e Puglia… in ogni regione un nome diverso ma alla base gli stessi ingredienti e lo stesso formato, da realizzare con i vecchi ferri per la maglia delle nonne, ormai difficili da trovare [se li avete in casa non li buttate sono ancora tanto utili per molte cose in cucina], ma nell’eventualità anche  dei semplici spiedini di legno posso essere utili allo scopo.

Piatti poveri ma ricchi di sapore e di gusto per rivivere la tradizione delle terre del sole, del calore della gente e dell’amore per le materie prime: verdure nate nella terra scura, formaggi dai sapori intensi solitamente di capra e pesce azzurro appena pescato.

Se volete rendere ancora più speciale questo sugo aggiungete un alice salata e o del tonno … e state sicuri che i vostri commensali non alzeranno gli occhi dal piatto fin ché non sarà perfettamente vuoto… e mi raccomando non dimenticate di mettere in tavola una bella pagnotta di pane casareccio o di semola… meglio ancora se con pasta madre per la scarpetta finale!

Questo piatto speciale, tanto terrone, è per festeggiare un Compleanno speciale…
Buon compleanno A.
tvb

Sempre il mare, uomo libero, amerai!
perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell’infinito svolgersi dell’onda
l’anima tua,

L’uomo e il mare – Charles Baudelaire

 

maccheroni alle olive (25)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

sugo melanzane (25)b

Pasta alle Melanzane e Olive

E’ primavera… Pasqua e Pasquetta sono appena passate … Anche se i nostri piani per trascorrerla in campeggio al mare in Liguria sono saltati a causa del freddo, non ci siamo lasciati scoraggiare e siamo stati a passeggiare tra: Piemonte, Emilia e Lombardia. Sabato tra le vie di Alessandria, Domenica in provincia di Piacenza tra le bancarelle di una grande fiera dove dire che c’ era di tutto è riduttivo e Lunedì tra le campagne pavesi.. abbiamo caricato le nostre bici in macchina e raggiunto il Parco del Ticino, per iniziare non abbiamo voluto esagerare una pedalata di 10km sull’asfalto insieme alla mia Etta (la bicicletta); anche se il sole era splendente e non faceva tanto freddo c’ era una fresco, troppo fresco, venticello un po fastidioso, ma la giornata all’aria aperta è stata veramente bella e diversa dalle mie solite pasquette davanti ad una griglia con quintali di carne; il nostro menù quasi vegetariano è stato leggero e fresco con un saporito taboulè di cous cous integrale, quasi improvvisato con quello che avevo tra frigo e dispensa, che presto rifarò nuovamente perché ha avuto grande successo tanto da far fare il tris a G. verdure al vapore, formaggi e l’immancabile  pane con pasta madre fatto in casa. Non vedo l’ora che la temperatura raggiunga livelli accettabili anche qui in oltre po per poter togliere dagli armadi: giubbotti pesanti, stivali imbottiti e piumoni … e mettere in giro ballerine e maglie colorate e svolazzanti. Ho una voglia matta di sole di passeggiate all’aria aperta, voglia di sapori freschi e di profumi speciali…

Qualche giorno fa facendo la spesa ho trovato delle belle melanzane sicule ed eccole finire nel mio carrello anche se fuori periodo, ma vi giuro non ne posso più di mangiare verdure invernali… Le melanzane sono l’ideale per portare in tavola un sugo terrone, come li chiama G., per condire qualunque formato di pasta voi amiate. Io ho scelto gli spaghetti ruvidi di grano duro, che nella mia dispensa non mancano mai, sono sicuramente il formato di pasta che consumiamo di più, sopratutto con i sughi rossi e corposi. Sicuramente non è un piatto di pasta light ma non si può sempre vivere di gusti delicati… ogni tanto è bello dare una sferzata di sapore e colore a quello che mettiamo in tavola. Le erbe aromatiche sono in ripresa vegetativa e finalmente riempiono la casa di magici profumi e arricchiscono i nostri piatti.

sugo melanzane (25)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

spaghetti-alici-14b

Linguine con Alici Fresche al Profumo di Sicilia

Da siciliana non posso non amare il pesce, anche se vi assicuro che vi sono tante eccezioni, appena posso vado a curiosare nella pescheria del supermercato o tra i banchi frigo del mercato sotto casa la domenica mattina. Ma non sempre c’è il pesce che io chiamo pesce c’è….

Io adoro il pesce povero, quello che contiene tante meravigliose sostanze, importanti per la nostra alimentazione, quello dove ancora piombo e mercurio non riescono a depositarsi (si più corta è la catena alimentare meno è il rischio di accumulo di sostanze nocive nei tessuti) e quello che quando lo annusi sa di mare,  state tranquilli se è fresco sa veramente di mare, di pescato al momento.

Dopo aver pulito un quintale e passa di alici, mi sono seduta al PC qualche minuto per riprendere sensibilità alle mani (il pesce va lavato in acqua fredda ma forse era troppo fredda) e scambiare 4 chiacchiere con gli amici… Già avevo in mente come cucinarle per cena: infarinate (nella semola mi raccomando!) e fritte come la più semplice delle ricette, ma ok che siamo dei mangioni fuori dal comune ma forse ho esagerato un po con l’acquisto di alici, ma volete mettere che una volta tanto che trovo pesce che sia pesce e che sia freschissimo (si qui a quanto pare l’alimentazione a base di omega 3 freschi delle colline pavesi ruota tra: trota, carpa, sogliole e poco altro ancora, cose che io non sono mai riuscita a mangiare) e dato che erano freschissime ne ho tenute un po da parte per preparare qualche altra ricettina golosa, una di quelle papabili era questa.

Mentre si chiacchierava un commento di Rosa con una lista di ingredienti ha attirato la mia attenzione: una ricetta veloce che sa d’estate, che profuma di casa, di agrumi e di erbe aromatiche, una rapida controllata in dispensa per verificare gli ingredienti .. ci sono tutti …ed ecco che il pranzo era deciso.
E’ una di quelle ricette dove non occorre stare tanto ai fornelli: mentre l’acqua arriva a bollore preparate gli ingredienti e mentre cuoce la pasta è il momento di fare il sugo; l’importante è essere tutti a tavola quando la pasta è pronta per poter assaporare tutti i profumi che emana. Vi consiglio di provarla … ne rimarrete decisamente ammaliati come è successo a noi.

spaghetti alici  (11)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

broccolo romanesco (5)b

Pasta con Broccolo Romanesco

L’autunno e l’inverno sono le stagioni di broccoli, cavoli e cavoletti… se ne trovano di mille qualità e specie ognuno dalla sua regione, con il suo sapore più o meno deciso. Io li mangio sempre volentieri, anche semplicemente lessati e conditi con poco olio, una macinata di pepe nero e qualche fogliolina di erba aromatica per gustarli al meglio, ne tengo sempre un po di scorta in frigo per preparare zuppe o vellutate aggiungendo delle semplici verdure come: sedano, patate e carote.

Facendo la spesa qualche giorno fà tra il banchi della frutta tra i mille cavoli e cavoletti c’era il broccolo romanesco, G. incuriosito prima dalla sua forma a rosetta mi ha chiesto che sapore avesse, fino a quel momento non lo aveva mai mangiato… ed ecco allora un nuovo ingrediente finisce nel cestino della spesa

Comprare le verdure di stagione oltre ad essere un vantaggio per il portafoglio lo è anche per il palato: tutte le verdure hanno un sapore diverso, una consistenza diversa e sicuramente deperiscono meno velocemente di quelle fuori stagione il che ci permette di tenere in casa ottimi prodotti per qualche giorno in più. Il broccolo romanesco ha un sapore delicato e si adatta a preparare deliziosi primi piatti in pochi minuti, aggiungendo altri pochissimi ingredienti si possono ottenere piatti veramente gustosi, come questa ricetta…

Che ne dite? Voi come lo cucinate il broccolo romanesco? Amiche romane chiedo a voi: c’è qualche vera ricetta romana tipica per servirlo al meglio? Dato che il suo sapore è stato ben gradito presto nel mio frigo un altro cavolo comparirà per una nuova ricetta.

broccolo romanesco (14)b
Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Anelletti al cavolfiore (33)b

Anelletti Siciliani al Cavolfiore

Inizia il periodo delle verdure autunnali/invernali e una di quelle per cui stravedo è il cavolfiore, potrei mangiarne kg semplicemente lessato e condito con un filo di buon olio evo; lo trovo un ortaggio veramente versatile che alle volte ti può salvare la cena aggiungendo pochi ingredienti per diventare un ottimo: primo, secondo o contorno all’occasione, anche con ricette più elaborate non mi dispiace certo metterlo in tavola e sopratutto il suo sapore delicato lo rende apprezzato da tanti in casa.

Riordinando la dispensa mi sono ritrovata tra le mani, nascosto in fondo, un mezzo pacco di tipica pasta siciliana: gli anelletti palermitani, ingrediente base per fare lo sformato di pasta con il ragù e le melanzane chiamati proprio anelletti alla palarmitana, ricetta che avevo preparo per una delle mie adorate cene sicule qui in Oltre Po per gli amici, neanche ricordavo di averne ancora nascosti in dispensa, ma ormai è ottobre inoltrato e non avendo più buone melanzane a disposizione quella ricetta è fuori gioco in partenza;  non mi resta che cambiare la verdura ed ecco cosa è venuto fuori: un favoloso timballo di anelletti alla palermitana in versione vegetariana con un ricco sugo di cavolfiore e capperi delle isole Eolie.

Che ne pensate via piace la pasta con cavolfiore gratinata?

Anelletti al cavolfiore (53)b

Ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Pane olive e pasta madre  (32)b

Pane di Semola con Olive e Pasta Madre

Anche se durante il periodo estivo non panifico spesso per questione di tempo e di temperature stratosferiche non particolarmente ideali per accendere il forno (anche se non è il caso di questa estate 2014), uno dei pani che preferisco preparare durante questa stagione è quello alle olive: può essere consumato a tavola durante i pasti o nei momenti di languore, altrimenti anche quando ha già qualche giorno diventa un ottima base per le bruschette con il pomodorino fresco, sicuramente uno dei piatti ben graditi da tutti durante l’estate, sia per aperitivo che per antipasto una fetta di pane bruschettato fà sempre gola.

Per preparare questo pane non ho usato accorgimenti particolari solo, si fa per dire, della buona semola siciliana e delle olive non troppo salate per evitare che ogni morso possa diventare stucchevole al palato. La pasta madre e le temperature estive faranno il resto…!

Pane olive e pasta madre  (32)b

Ingredienti per una pagnotta da 1kg circa

Continua a leggere