gnocchi alla romana_champignon (39)b

Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa

Qualche settimana fa, G. torna a casa tutto contento… “Abbiamo i funghi a lavoro“…. a primo achitto non ho capito di cosa parlasse, poi ha iniziato ad elencarmi le specie e ho capito che si parlava di roba da mangiare!… Dopo un analisi del prodotti mi sono lasciata convincere in questo nuovo esperimento (dopo l’orto sul balcone degli ultimi anni) e per iniziare quest’avventura abbiamo scelto di acquistare dei comuni champignon bianchi.

Non sapevamo molto e una volta scelto il luogo dove mettere i funghi ci siamo domandati se era adatto e quanto una confezione di inoculi avrebbe prodotto durante la sua vita agricola. Lo confesso all’inizio ero un po scettica, ma mi sono detta se li vendono e tanti li acquistano (sono andati a ruba in pochissimi giorni) un motivo ci sarà.

Le istruzioni riportate sulla confezione erano molto semplici: bagnare la superficie con uno spruzzino una o due volte al giorno fino alla comparsa di una patina bianca, aprire la scatola e continuare a bagnare con lo spruzzino una o due volte al giorno, raccogliere i funghi quando avranno raggiunto le indicazioni appropriate, a prova di bomba! Per una buona riuscita della coltivazione casalinga dei funghi champignon la temperatura si deve aggirare tra i 18 e i 22 °C. Qui vi lascio un link dove potete trovare un esempio di il Kit per Coltivare in Casa .

mde

In circa 10 giorni di amorevoli cure di G. (io ho l’insalata da accudire) ecco il nostro primo raccolto di funghi champignon bianchissimi, bellissimi e profumatissimi. Una volta rimossa la terra alla base il peso era di circa 300 g. L’idea era di farci della tagliatelle all’uovo ma riordinando la dispensa delle farine ho trovato una confezione di semolino (dimenticata!) ed ecco che la ricetta è venuta fuori da sola… in pochi minuti ho preparato gli gnocchi alla romana e mentre raffreddavano (sul davanzale) ho trifolato i funghi.

Mentre stavo per tagliare gli gnocchi nella classica forma circolare ecco comparire G. “ma se li fai quadrati non fai prima?” e vi confesso che non me lo sono fatta ripetere due volte e in meno di un ora la casa profumava di buono con i miei gnocchi alla romana con funghi champignon.

gnocchi alla romana_champignon (30)b

Ingredienti per 2 persone

  • Per gli gnocchi alla romana

125 g semolino
500 ml latte fresco intero
50 g formaggio parmigiano grattugiato
1 tuorlo d’uovo medio allevato a terra
1 noce di burro
1 cucchiaino di sale marino iodato fine
noce moscata grattugiata
pepe nero macinato

  • Per i funghi champignon

300 g di funghi champignon ( se ne siete golosi anche 500 g)
1 spicchio d’aglio italiano
2 rametti di timo fresco
1 bicchiere vino bianco (facoltativo)
sale marino iodato fine
pepe nero macinato
olio evo

  • Inoltre 

20 g  burro
20 g formaggio grattugiato
1 rametto di timo fresco

  • Utensili

Pirofila
Tempo di preparazione 1 ora

gnocchi alla romana_champignon (40)b

 

  • Preparare gli gnocchi alla romana

In una scodellina pesate il formaggio, unite la noce moscata, il pepe grattugiato e il tuorlo d’uovo, tenetela da parte fino al momento d’utilizzo.

Riscaldate il latte in un pentolino con la noce di burro e il sale (Bimby: 7 minuti vel 1 temp 100°C), spegnete la fiamma e aggiungete il semolino e mescolate velocemente fino ad ottenere un composto sodo, unite ora il formaggio grattugiato e il tuorlo d’uovo e mescolate velocemente (Bimby:  vel 4 ), con un mestolo di legno fino a quando il composto non si stacchi dalle pareti della pentola (Bimby: 7 minuti vel 1 temp 90°C).

Versate il composto su un tagliere o su un piatto da portata  e livellatelo dello spessore di circa 1 cm. Lasciate raffreddare per circa 20 -25 minuti il composto.

Una volta che il composto si sarà raffreddato potete tagliarlo come preferite:
-per la forma tonda usate un bicchiere dal bordo sottile e bagnato;
-per la forma quadrata / rettangolare un coltello con la lama bagnata (meno coreografici ma sicuramente con meno spreco di impasto e più veloci da ricavare).

gnocchi alla romana_champignon (41)b

  • Preparare i funghi champignon

Con un coltello affilato rimuovete la terra dalla parte basale del fungo, lavatelo sotto l’acqua corrente per rimuovere eventuali residui e tagliateli a fette o a quarti, secondo le dimensioni del fungo stesso.

In una padella capiente riscaldate poco olio, unite l’aglio a pezzi o intero leggermente schiacciato e i funghi, insaporite con poco sale e lasciateli cuocere per circa 7 minuti o fino a quando non butteranno la loro acqua. Sfumate ora con il vino e insaporite ulteriormente con il sale, il pepe e il timo fresco.

champignon (12)b

  • Preparare gli gnocchi alla romana con i funghi champignon

Disponete gli gnocchi alla romana in una pirofila da forno e cospargete con i funghi champignon. Aggiungete qualche fiocchetto di burro e una spolverata di formaggio grattugiato e degli aghi di timo a piacere.

Passate gli gnocchi alla roma per circa 10 minuti a grill medio o fino a quando la superficie non sarà leggermente dorata.

Servite gli gnocchi alla romana con i funghi champignon caldi o tiepidi in tavola accompagnando con un bicchiere di vino.

gnocchi alla romana_champignon (37)b

Cucina Regionale
Lazio

Coach outlet

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

14 pensieri su “Gnocchi alla Romana con Funghi Champignon fatti in casa

    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltando in padella si si è semplicissimo devi solo avere una cantina o un ripostiglio con una temperatura costante e poi fanno tutto da soli. Grazie A presto LA

      Rispondi
  1. zia consu

    Ma che bella produzione!! Non credevo che fosse così semplice coltivarli :-)
    Hanno avuto anche una degna fine, complimenti!! evviva le dispense che ci nascondono sempre dei preziosi segreti ^_*

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Tania si si ora puoi, ne esistono tantissimi tipi e specie in base al tuo gusto personale. Pensa una volta era il basilico ora sono i funghi da annaffiare tutte le mattine ;) Grazie mille A presto

      Rispondi
  2. Maria Grazia UnTavoloperQuattro

    Ho letto il titolo ed ho pensato: Sì, ok, gli gnocchi sono fatti in casa. Poi ho iniziato a leggere il resto e … ma davvero… i funghi coltivati in casa… ma che meraviglia! Quella teglia sarebbe risultata strepitosa in ogni caso, ma così ha una marcia in più. Complimenti.

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Mariagrazia, benvenuta in questo piccolo angolo. E si il titolo trae in inganno, ti assicuro che è un esperienza molto divertente e sopratuttto poco impegnativa che consiglierei a tutti se vogliono assaporare il vero sapore dello champignon (poverino per sua natura abbastanza delicato). Grazie e a presto LA

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>