melamangio (13)b2

Melamangio la torta di mele di Stefano Laghi

Sapete che non sono un appassionata di dolci, nonostante li mangi e li cucini ne posti pochi perché non sperimento mai troppo lontano dal mio naso. Preferisco cucinare il salato, esprimermi con i prodotti che sanno della mia casa. Ma c’è una ricetta che fa subito infanzia, che fa subito casa, che tutte le famiglie indistintamente preparano appena arriva l’autunno… Sto parlando della torta di mele, mia madre non ne hai mai fatto un vanto della sua cucina ma ricordo mia nonna che la preparava con la cannella. Quella della nonna dei miei cucini invece la ricordo speciale tanto che da qualche parte ho anche la ricetta della torta della Nonna Maria.

Ma nell’ultimo periodo mi sono appassionata alle creazioni che vedo in giro a dolci meravigliosi e ho deciso di affidarmi alle mani di qualcuno che di pasticceria ne conosce tanto scegliendo di preparare la sua torta di mele. La famosissima torta di mele di Stefano Laghi: MELAMANGIO.

Il nome sa di buono, di una cosa a cui non puoi resistere e lo confesso anche io non ho resistito e nonostante non ami la torta di mele ho voluto provare anche io a farlo, sono andata al supermercato ho comprato le mele e le ho anche mangiate a crudo, voi non ci trovate niente di strano ma per me è tanto strano… non le amo! Questa torta di mele è facilissima, pochi ingredienti e sopratutto semplicissima nei passaggi. Vi assicuro che è buonissima e per dirlo io che non vado pazza per le torte di mele.

Ho preso la ricetta direttamente dalla pagina fb di Stefano Laghi, li potete trovarne altre anche senza glutine o correre in libreria ad acquistare i suoi volumi di recente produzione, cosa che farò al più presto.

melamangio (24)b

 

Ingredienti per una tortiera grande 

1 kg mele
250 gr uova intere
50 g tuorlo d’uovo
300 g zucchero semolato
300 g burro morbido
300 g farina 00
100 g fecola di patate
2 g sale
5 g scorza di limone
1/2 bustina lievito chimico in polvere

  • Inoltre

mele per decorare (facoltativo)
zucchero a velo (facoltativo)
burro e farina per la teglia
Tortiera grande a cerniera

Tempo di preparazione 15 minuti + tempo di cottura 40 minuti
melamangio (29)b

Lavate e sbucciate le mele, tagliatele a dadini e tenetele da parte. Setacciate insieme: farina, fecola e lievito.

Nell’impastatrice planetaria o in una scodella con il frullino montate il burro morbido con lo zucchero, gli aromi e il sale. Unite ora le uova e i tuorli e mescolate insieme il tutto accuratamente (Bimby: tutti gli ingredienti nel boccale velocità 4 per 50 secondi), unite ora le mele e le polveri e lavorate il composto con una spatola fino a renderlo uniforme.

melamangio (7)b

Versate l’impasto della melamangio in una tortiera imburrata e infarinata e se volte potete aggiungere ancora qualche pezzetto di mela per decoro sulla superficie.

Infornate in forno caldo a 180°C per circa 40 minuti o fino a quando facendo al prova con lo stecchino l’impasto non sarà cotto.

melamangio (18)b

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

11 pensieri su “Melamangio la torta di mele di Stefano Laghi

  1. saltandoinpadella

    Io invece preparo un sacco di dolci ma poi mangio prevalentemente salato ;-) sai che adoro le torte di mele, non mi stancherò mai di provarne delle nuove e questa ha un aspetto delizioso, proprio “della nonna” come piace a me. Quanto è grande lo stampo che hai usato?

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltando in padella, io sono da salato ma ogni tanto ho gli attacchi di dolce! Io ho fatto mezza dose e il mio stampo è da 18 cm, ho visto che molti hanno usato il 26 cm.
      A presto LA

      Rispondi
  2. zia consu

    Io invece amo le mele e le torte di mele con tanta cannella :-P se vuoi vengo da te e ti aiuto a finire questa meraviglia..anche se sono certa che si saranno offerti in tanti :-P
    Bravissima, è proprio spettacolare ed invitante ^_^

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Consu, ne è rimasta giusto un pezzettino… se passi ti offro un caffè…. La torta di mele alla cannella mi ricorda i pomeriggi a casa di mai nonna paterna… uno stampo di latta tutto ammaccato e il profumo che riempiva ogni angolo della casa :) A presto LA

      Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Elena,
      lo confesso ho avuto le tue stesse remore…. ma poi mi sono detta se la devo fare una torta di mele che sia almeno fatta come si deve… e ho messo sul fuoco un minestrone per compensare ;)! A presto LA

      Rispondi
  3. ENRICA BERNABUCCI

    La quantità di burro è impressionante e anche le uova… l’ho appena messa in forno sostituendo il burro con margarina light e la farina 00 con quella per celiaci… vediamo se riusciamo a riarrangiarla gluten and milk free. Ah ho messo solo le uova intere non il rosso….

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>