Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri
Le domeniche di primavera, non le si può trascorrere chiusi in casa dunque nonostante il meteo non favorevole siamo andati a passeggiare in collina, con un gruppo di amici che condividono con noi la passione per la natura e per il cibo, destinazione: uno dei rifugi della comunità montana dell’Oltre po, facilmente raggiungibile naturalmente lungo un sentiero in terra battuta (un po infangato per l’occasione).

Qui in zona ci sono tantissime

baite e rifugi

aperti ai viandanti e a chi vuole trascorrere una giornata all’aria aperta, in molti potete trovare punti di bivacco muniti di stufe, bbq, panche e tavoli per il pic nic all’aria aperta. In tutti i luoghi vigono le stesse regole del buon senso:… lascia pulito, in ordine e non distruggere quello che non ti appartiene e sopratutto assicurati che il

fuoco sia spento.

Rigugio_Laguglione e Zuppa di Coste e Patate con PizzoccheriDunque non c’è cosa più bella che iniziare la primavera e dare il benvenuto al sole con una bella grigliata (non me ne vogliano gli amici vegetariani/ vegani) in barba alle previsioni meteo che portavano acqua noi ci siamo incamminati con tutto il necessario per trascorrere una bellissima

domenica in compagnia.

Negli Zaini da escursionismo: carne, verdure, salse e condimenti, pane, vino e potrei continuare per altre due o tre righe ad elencarvi tutto quello che abbiamo portato con noi, con gli anni siamo diventati un gruppo collaudato e alla

nostra tavola non manca mai nulla.

Di conseguenza come tutte le volte che torni da una grigliata, dopo aver mangiato ogni ben di dio, occorre rimettersi in riga e quale migliore occasione per preparare una zuppa di coste e patate con pizzoccheri; gli ingredienti sono gli stessi dei classici pizzoccheri valtellinesi: coste, patate, aglio, formaggio ma in una versione rivisitata e alleggerita per la tavola di tutti i giorni.

Come al solito appena ho detto a G… pizzoccheri si aspettava un bel teglione con tanto

formaggio fumante e crosticina dorata

invece ecco comparire questa zuppa densa e cremosa al punto giusto… che naturalmente gli è piaciuta un sacco tanto da svuotare il pentolone in pochi minuti con ripetuti bis. Se amate il sapore dei pizzoccheri ma aimè non è possibile mangiarli spesso questa ricetta vegetariana farà sicuramente al caso vostro.

Certamente la bella stagione è alle porte e queste sono le ultime zuppe prima di passare ai prodotti primaverili ed estivi… e sbizzarrirci con la fantasia e i colori a tavola ma provate almeno una volta la Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri.

Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

Ingredienti per 4 persone

200g di pizzoccheri secchi
100g di formaggio bitto/ casera
2 cucchiai formaggio grattugiato parmigiano
1 mazzo di coste da bieta
3 patate di montagna medie
2 lt circa acqua o brodo vegetale
4-5 foglie di salvia
2 spicchi d’aglio italiano
sale marino iodato grosso
pepe nero macinato
noce moscata
olio evo

  • Inoltre

Tegame di teracotta

Tempo di preparazione 30 minuti

Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

  • Preparare la Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

Lavate le coste e le patate per rimuovere la terra e togliete eventualmente parti annerite o marcite. Tagliate le patate a dadini e le coste a pezzi con un coltello affilato. Pelate l’aglio e schiacciatelo sotto la lama del coltello.

  • Cottura

In un tegame capiente rosolate l’aglio intero con due foglie di salvia, toglietele e unite le patate e le coste. Rosolate tutti gli ingredienti e coprite con acqua calda o brodo vegetale, lasciate cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso. Unite i pizzoccheri e cuocete per il tempo riportato sulla confezione, mescolando di tanto in tanto la Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri per evitare che si attacchi al fondo.Zuppa di Coste e Patate con PizzoccheriA fine cottura il liquido si sarà ristretto e le patate leggermente sfatte formando una zuppa di media densità, regolate di sale fine se necessario, insaporite con pepe nero, noce moscata e foglie di salvia fresca. Unite il formaggio tagliato a dadini e quello grattugiato, mescolate delicatamente e lasciate riposare la zuppa di coste patate e pizzoccheri pochi minuti prima di servirla in tavola.

  • Servite

Servite decorando con foglie di salvia fresche ed eventualmente pepe nero macinato al momento.Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

Cucina Regionale
Valtellina (Lombardia)

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

12 pensieri su “Zuppa di Coste e Patate con Pizzoccheri

  1. saltandoinpadella

    Sono assolutamente d’accordo, in queste belle giornate non c’è niente di meglio di una bella camminata e poi un bel pic nic. Che buona la grigliata, io amo poco la carne ma la grigliata con gli amici è un “must” della primavera. Mi piace l’idea della zuppa, buona, saporita e anche sana.

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltano in padella… Anche io non amo particolarmente la carne, ma se cotto alla brace, all’aria aperta e con una buona compagnia, può diventare un piatto a cui non rinuncio facilmente! Si decisamente sana, A presto LA

      Rispondi
  2. fausta lavagna

    mi piace tutto di questa versione “minestra”; non stento a credere che il pentolone sia stato ripulito in un attimo… e le gite, grigliata o no, mettono giustamente appetito. Ciao!!!

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Fausta, si sparito al volo…. Poi l’aria di montagna, come quella del mare, apre la fame… e la compagnia l’aumenta l’appetito! A presto LA

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *