pizzoccheri coste ceci (33)b

Pizzoccheri, Ceci e Coste con Sale al Rosmarino e un giro per l’Eudi Show 2017

Buon Lunedì!
Questo è stato un w.e. impegnativo… ho fatto tantissime cose in casa, in giro (ho girato tre supermercati per trovare un ingrediente senza successo), fatto shopping, cucinato e sono andata a Bologna per l’EUDI SHOW 2017 non tutti sanno cos’è! Parliamo della fiera europea della subacquea: tra gli stand potete scegliere dove andare in vacanza, le nuove scoperte, con chi fare immersioni e qual’è l’attrezzatura che fa per voi. EuropeanDiveShow2017Ho perso il conto di quante volte sono stata a questa fiera, ma il motivo principale della mia visita è rivedere gli amici di sempre con cui per tanti anni ho condiviso le mie giornate all’insegna delle avventure e scoperte nello stretto di Messina e che ogni estate tornado a casa continuano grazie a Ecosfera Diving; far conoscere il mio territorio e le bellezze sommerse ed emerse dell’isola maggiore e di quelle minori grazie a Blue Dolphins, oltre che ammirare le novità del mondo della subacquea. Questa fiera non è solo fare immersioni, bensì far conoscere le meraviglie della mia terra, insegnare alla gente ad amarla e consigliare loro di visitarla per scoprire quanto c’è di bello, con la nostra allegria contagiosa e la voglia di far festa poi il divertimento continua anche dopo i tuffi.

17016109_591093881094285_5963236255641041678_oSe avete imparato a conoscermi in questi anni saprete che per me la migliore espressione di affetto nei confronti delle persone è cucinare: non potevo fare oltre 230km e spuntare a mani vuote, e poi avevamo da festeggiare un COMPLEANNO….questa volta ho preparato la RED VELVET CAKE (la ricetta la trovate qui), una classica torta americana. Un dolce che adoro e che all’apparenza per noi italiani potrebbe essere una ricetta sbagliata, tanto zucchero, latticello, troppooooooo formaggio, ma poi una volta assaggiata vi si scioglie in bocca, oltre 3kg di torta  sparita in un lampo.

E dopo i picchi glicemici di ieri ora si torna a mangiare sano, Tutti o quasi conoscono il tipico piatto valtellinese chiamato pizzoccheri, qui la ricetta originale. Ma avete mai provato a cucinarli in altra maniera? Pizzoccheri, oltre ad essere il nome di una ricetta, è anche il nome di un formato di pasta usato per questo piatto: corte fettuccine di grano saraceno e acqua, una pasta povera molto saporita tipica della Valtellina.

La zuppa di oggi è molto semplice fatta di ingredienti poveri e nutrienti: coste, patate e ceci arricchita con un sale aromatizzato al rosmarino che gli conferisce un tocco di profumo perfetto. Questo sale semplicissimo da preparare in casa (se vi interessa sapere come continuate a leggere la ricetta) e perfetto per avere sempre il profumo delle erbe aromatiche in dispensa anche durante l’inverno, ma si possono preparare anche con gli agrumi e le spezie.

Se siete delle amanti dei regali personalizzati ad amiche e  parenti potete prepararne tantissimi per ogni persona che lo riceverà; conservarli in boccine di vetro e decorarli con deliziose etichette fatte da voi o scaricate dai numerosi siti internet dedicati e stamparli su carta adesiva colorata, potete inoltre arricchirli aggiungendo una PALETTA IN LEGNO o di metallo legata con un nastrino per rendere il regalo ancora più prezioso.    pizzoccheri coste ceci (41)b

Ingredienti per 4 persone

  • Per i pizzoccheri con ceci e coste

200g di pizzoccheri
2 patate medie
1 lattina di ceci precotti
1 mazzo di coste o biete da costa
1 carota media
1 cipolla bionda piccola
1 costa di sedano piccola
sale marino iodato grosso al Rosmarino
pepe nero macinato
olio evo

  • Sale al rosmarino

sale marino iodato grosso
rosmarino fresco

Tempo di preparazione 30 minutipizzoccheri coste ceci (55)b

  • Preparare il sale al rosmarino

Se necessario lavate e asciugate il rosmarino per rimuovere le impurità. Nel mortaio o in un macina spezie rompete gli agli di rosmarino senza però ridurli in polvere. Versate in un vasetto di vetro il rosmarino e unite il sale grosso da cucina, preferibilmente iodato. Chiudete il vasetto e agitatelo per mescolare insieme sale e rosmarino. Etichettate e lasciate a riposare per circa 20 giorni in dispensa prima di usarlo.pizzoccheri coste ceci (51)b

  • Preparare i pizzoccheri con ceci e coste

Rimuovete la parte finale cosi da poter aprire bene le foglie e mettete a bagno in acqua fredda le coste,sciacquatele più volte per rimuovere tutta la terra contenuta tra le foglie, con un coltello affilato tagliatele a pezzi e tenetele da parte a sgocciolare.pizzoccheri coste ceci (39)b

Pelate la carota, la cipolla e la patata, lavatele e tagliatele. Lavate e tagliate a rondelle anche il sedano. In una pentola abbastanza capiente con coperchio rosolate il trito di sedano, carota e cipolla in due cucchiai di olio evo, unite le patate lasciatele insaporire per un minuto e versate brodo vegetale o acqua calda a coprire, quando il liquido avrà preso bollore unite le coste e lasciate cuocere per circa 15 minuti la zuppa a fuoco basso con il coperchio, unite ora i ceci, salate con il sale al rosmarino e aspettate che riprenda il bollore.pizzoccheri coste ceci (31)b

Versate i pizzoccheri nella zuppa e cuoceteli, per il tempo riportato sulla confezione (circa 12 minuti) mescolando di tanto in tanto per evitare che si attacchi al fondo, aggiungete brodo vegetale o acqua bollente se necessario.

Spegnete il gas e lasciate risposare i pizzoccheri con ceci e coste qualche minuto nella pentola con il coperchio chiuso prima di servirli in tavola con una spolverata di pepe nero macinato e un giro di olio evo a crudo.pizzoccheri coste ceci (2)b

Cucina Regionale
Lombardia

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

10 pensieri su “Pizzoccheri, Ceci e Coste con Sale al Rosmarino e un giro per l’Eudi Show 2017

  1. saltandoinpadella

    Ma dai sei una sub? che bello!!! è una cosa che mi ha sempre affascinato un sacco. Da piccola volevo fare il corso ma i miei non hanno voluto perchè pensavano che poi le uscite sarebbero potute essere pericolose. Chissà, magari ci proverò da vecchia :-)
    Adoro questo tipo di zuppe, buone, sane, confortanti e anche belle saporite. Il rosmarino è una delle cose che nella mia cucina non manca mai, e trovo che con i ceci ci stia proprio benissimo

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Saltando in padella,
      si e ho lavorato al diving per molti anni quando vivevo in Sicilia. Ti assicuro che non è mai tardi per iniziare il divertimento è assicurato e sopratutto imparerai a scoprire il mare sotto una luce diversa.
      Anche io adoro il rosmarino con i ceci e ne uso tantissimo per tante preparazioni… In questa zuppa poi è stato il tocco magico. A presto LA

      Rispondi
  2. silvia

    Che meraviglia le immersioni, quanta sana invidia posso dirtelo? :D la tua zuppa mi piace moltissimo, ci sono ancora le serate giuste per apprezzarle, perchè se di giorno, quando c’è il sole, le temperature sono in leggero aumento, la sera è ancora piacevole un piatto caldo! sono una grande fan di questi primi piatti! buona settimana Laura!

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao SIlvia, ti consiglio di provare una volta nella vita.. ti innamorerai di questo luogo fantastico chiamato mare! Grazie è vero anche qui la temperatura oscilla da paura e anche noi la sera siamo alla ricerca di qualcosa di caldo…. Buona settimana anche a te A presto LA

      Rispondi
  3. sabrina fattorini

    Abbiamo un sacco di cose in comune!!! Anch’io faccio diving da alcuni anni ed è una grande passione. Mi è piaciuta molto la tua idea di un uso diverso dei pizzoccheri, voglio provarla alla prima occasione. Grazie per averla condivisa!

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Sabrina, magari un giorno ci si incontra su qualche spiaggia a chiacchierare di bolle e bollicine! Per i pizzoccheri …. Provali anche semplicemente nel minestrone vedrai che gusto! A presto LA

      Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Serena, io AMO letteralmente fare questi regalini, semplici ma allo stesso tempo particolari… con la stessa tecnica puoi creare anche lo zucchero… quello alla lavanda è delizioso! A presto LA

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>