Madeleine al Mandarino

Da quando ho trovato lo stampo per questi meravigliosi dolcetti al supermercato è stato amore. Appena mi è possibile ne sforno sempre qualcuna (dalle 3 alle 5 infornate per volta), soprattutto il sabato o la domenica pomeriggio, quando abbiamo il tempo di gustarci il classico the delle 5 o la mia tisana preferita ai frutti di bosco, seduti a chiacchierare sul divano in un momento di totale relax con il magico tepore di una coperta e qualche programma in tv di sottofondo.

L’impasto delle madeleine al mandarino si prepara in pochi minuti ma poi occorre aspettare, lasciarli riposare parecchie ore in frigorifero, ma questa attesa vale per poter ottenere quelle deliziose gobbette soffici e tipiche che non possono mancare in questi deliziosi dolcetti francesi.

Il trucco sta nel prepararli e dimenticarsene, tra un impiccio e l’altro, e poi infornare quando è ora di stuzzicare il dolcetto, si perché gustate tiepide hanno tutto un altro sapore e poi la casa si riempie di questo magico profumo di burro e di mandarino, immancabile in una casa sicula durante l’inverno e durante i giorni di Natale.

Anche G. che solitamente non apprezza i dolci secchi o da forno senza creme unte e golose che fanno ingrassare a dismisura, di queste e di quelle al cioccolato fondente ne potrebbe divorare una dopo l’altra un intera busta da supermercato. Per questo spesso devo nasconderle in dispensa tra quello che lui non mangerebbe mai la sera per tappare il languore. Si è un buon modo per tenerlo lontano dai dolci di cui è goloso.

Non vi resta che procurarvi lo stampo per le madeleine al mandarino, perché senza lo stampo tipico però sono madeleine a metà. Io uso quello in silicone comprato alla L… a pochi euro durante la settimana dei dolciumi, e mi trovo benissimo, resta pulito tra un infornata e l’altra e si lava facilmente, se non sbaglio anche in lavastoviglie, sicuramente al prossimo giro ne prenderò un altro per fare due infornate contemporaneamente.

madeleine al mandarino  (32)b

Ingredienti per 36 madeleine medie

125g burro bavarese
2 uova grandi da 80g l’una allevate a terra
150g farina 00 W 180
1 cucchiaino lievito chimico in polvere
2 grossi mandarini siciliani non trattati
5 gocce essenza mandorla amara
2 cucchiai di latte (facoltativo)
sale fine marino iodato

  • Utensili

stampo per madeleine
sacco da pasticcere o 2 cucchiaini
spatola da pasticceremadeleine al mandarino  (33)b

  • Preparare l’impasto

Fate fondere il burro in un pentolino o nel microonde a bassa temperatura per evitare che frigga, lasciatelo raffreddare per qualche minuto prima di usarlo. Unite la farina con il lievito in una scodella e teneteli da parte.

Rompete le uova in una scodella capiente, aggiungete lo zucchero e il sale, montate le uova con le fruste elettriche o nella planetaria fino a renderle soffici e spumose. Aggiungete le polveri di farina e lievito setacciate al composto di uova mescolando delicatamente con una spatola da pasticcere, versate il burro fuso ormai freddo a filo nel composto, aggiungete la scorza grattugiata dei mandarini e l’essenza di mandorle amare, continuate a mescolare con la spatola per amalgamare gli ingredienti; aggiungete il latte al composto solo se necessario ad ottenere una consistenza più soffice.madeleine al mandarino  (28)b

Coprite l’impasto con la pellicola per alimenti o con un coperchio e lasciatelo a riposare in frigorifero per 4 ore, anche tutta la notte se potete.

Trascorso il tempo uscite il composto dal frigo e preriscaldate il forno modalità statico a 200°C.

Versate il composto in un sacco da pasticcere aiutandovi con una spatola, se non lo avete potete usare un sacchetto per surgelati tagliando via uno spigolo o due cucchiaini da caffè. Riempite con il composto gli stampi delle madeleine per 2/3 del volume totale, battete gli stampi delicatamente sul piano da lavoro per eliminare le bolle d’aria e far depositare l’impasto nelle scanalature tipiche di questi dolcetti.madeleine al mandarino  (9)b

  • Cottura

Quando il forno sarà arrivato a temperatura: infornate per 5 minuti a 200°C, abbassate il forno a 180°C e cuocete per altri 5 minuti, quando i bordi della madeleine saranno leggermente scuriti e si sarà formata la tipica gobba potete estrarre lo stampo dal forno, vi consiglio di non allontanatevi perché questi dolcetti cuociono velocemente e il tempo può variare in base alle dimensioni dello stampo e alla tipologia di forno usato.madeleine al mandarino  (13)bCapovolgete delicatamente su una grata gli stampi per staccare i dolcetti e lasciateli a raffreddare per alcuni minuti. Servite le madeleine al mandarino con il caffè o con una buona tazza di the fumante, magari alla frutta.madeleine al mandarino  (35)b

Cucina Etnica
Francia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page

2 pensieri su “Madeleine al Mandarino

  1. Sonia

    Ciao Laura, come te adoro la tisana ai frutti di bosco, trascorrere i weekend infornando qualcosa da piluccare all’ora del tè, i savoiardi nel tiramisù (con i Pavesini non è più un tiramisù ;)) e che dire delle madeleines! Queste al mandarino sembrano davvero irresistibili e sono d’accordo con te nel mangiarle appena sfornate anche se a dire il vero, faccio fatica a trattenermi e non mangiarle tutte! Buona serata, a presto
    Sonia

    Rispondi
    1. piccolalayla Autore articolo

      Ciao Sonia, piacere di averti qui… quante cose in comune! Non mi parlare di tiramisù…. qui a casa mia (al Nord) lo vogliono con i pavesini mentre dai miei (al sud) il tiramisù è rigorosamente con i savoiardi meglio ancora se acquistati in pasticceria! Ti assicuro che non avranno il tempo di raffreddarsi questi dolcetti… sono cosi buoni! A presto LA

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *