tortelli zucca pistacchio (4)b2

Tortelli con Zucca e Pecorino al Pistacchio di Bronte e Erbette Aromatiche

Qualche settimana fà mi hanno regalo una zucca, un enorme e tipica zucca di un paesino a pochi km dal mio … dal nome di zucca berrettina, per la sua forma strana a forma di berretto di prete, dalla buccia spessa e la polpa soda e compatta, con grossi semi all’interno; il suo gusto dolcissimooooooooooooo e vi posso assicurare che il primo impatto è stato quasi come mangiare un dolce super-zuccherato, le meraviglie della natura.

Io adoro la zucca, ma essendo l’unica in famiglia a gustarla, un intera zucca è tanto anche per me, da mangiare in pochi giorni senza farne un indigestione. Cosi mi sono detta troviamo un modo per mangiarla senza sprecarla e che posso gustare anche dopo. Qualche pezzetto è finito subito in frizzer a dadini pronta per farci vellutate invernali, qualche altra in un bel risotto ma ancora tanta stava li in frigo, pronta per essere cucinata.

Quale migliore occasione se non quella di preparare i tortelli di zucca; la pasta fresca non è una preparazione da tutti io giorni, ma una volta fatti in abbondanza si conservano in frizzer e si tirano fuori ancora surgelati pronti per un tuffo nell’acqua bollente salata quando ne abbiamo voglia o quando volete stupire gli amici con delle preparazioni strepitose.

La ricetta dei tortelli di zucca tipica della zona dell’Emilia, a due passi da qui, è con la mostarda e gli amaretti, ma io non amo questi ingredienti e ho preferito usare altri ingredienti come il pecorino e le mie amate erbe aromatiche per insaporirli e smorzare il dolce quasi estremo di questa zucca berrettina.

Una volta pronti questi tortelli di zucca riempiranno di un magico profumo la casa e il vostro palato ringrazierà vivamente. Per il condimento potete scegliere il classico burro e salvia, o aggiungere come ho fatto io Pistacchio di Bronte ed erbette aromatiche del mio balcone, creando un condimento delicato ma allo stesso tempo ricco di sapore che non copre minimamente il sapore dei tortelli di zucca ma anzi li accompagna divinamente. E vi assicuro che stuzzicherete anche il palato di chi fino a poche ore prima ha detto “noooooooo, io la zucca non la mangio!”

tortelli zucca pistacchio (7)b

Ingredienti per 4 persone

  • Per il ripieno

1kg di zucca rossa
3 cucchiai di pecorino grattugiato
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 tuorlo medio bio
pangrattato fine
pepe nero macinato
noce moscata grattugiata
salvia macinata
sale marino iodato fine

  • Per la sfoglia

200g semola rimacinata
2 uova medie allevate a terra

  • Per il condimento

2 noci burro
4 cucchiai granella di pistacchio di Bronte
4 foglie salvia fresca
2 rametti maggiorana
2 rametti timo
1 spicchio d’aglio italiano
noce moscata grattugiata
pepe nero macinato
sale marino iodato finetortelli zucca pistacchio (21)b

  • Preparare il ripieno dei tortelli

Pulite la zucca eliminando i semi e le parti rovinate con un coltello affilato. Tagliatela in fette spesse e disponetela sulla leccarda del forno, rivestita di carta forno, cospargetele con un pizzico di sale. Cuocete la zucca in forno a 180°C per il tempo necessario a farla diventare tenera, controllate al durezza della polpa con uno spiedino o con una forchetta. La cottura varierà in base allo spessore delle fette.

Lasciate raffreddare la zucca e con una forchetta raschiatela via dalla buccia, raccoglietela in una scodella e schiacciatela con la forchetta fino ad ottenere una purea, aspettate che si raffreddi completamente. Unite nella scodella i restanti ingredienti e salate secondo vostro gusto; mescolate fino ad ottenere un composto dalla trama uniforme, aggiungete pangrattato se necessario fino ad ottenere un composto sodo ma non troppo duro e asciutto.

tortelli zucca (10)b

  • Preparare la sfoglia per i tortelli

Versate in una scodella la semola o se preferite usate la spianatoia, fate un vulcano con il forno al centro e versate dentro le uova, con la forchetta iniziate a sbattere prima le uova e poco per volta incorporate la semola ai bordi, procedete cosi fino a quando il composto di uova sarà ben sodo e non più lavorabile, riboccatevi le maniche iniziate ad impastare a mano energicamente sul tagliere di legno, fino ad ottenere una palla liscia e omogenea (Bimby vel 4 20 secondi). Disponete la pasta in una scodella o ricopritela con la pellicola per alimenti, lasciatela riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.tortelli zucca (16)bCon il mattarello o con la sfogliatrice stendete l’impasto in strati sottili (Marcato Atlas 150 spessore n.9). Disponetela la sfoglia su un tagliere capiente e ben infarinato disponete piccoli pezzetti di impasto di zucca sulla pasta, con un pennello o con la punta delle dita inumidite l’impasto con acqua cosi da renderlo appiccicoso e con l’apposito attrezzo formate i tortelli.

Disponete i tortelli a riposare su un canovaccio infarinato con la semola rimacinata o su un tagliere di legno, facendoli seccare per qualche ora cosi da non appiccicarsi tra loro durante la cottura.tortelli zucca (23)b

  • Preparare il condimento

In una padella capiente bassa e larga, sciogliete il burro aggiungete l’aglio in camicia e le foglie di erbe aromatiche, lasciando qualche fogliolina la vostra erbetta aromatica preferita per la guarnizione. Insaporite con sale e pepe e quando l’aglio inizierà a rilasciare il profumo spegnete il fuoco cosi da non farlo bruciare, cospargete con 3/4 del pistacchio di Bronte in granella e una grattugiata di noce moscata secondo il vostro gusto personale. Se necessario potete rendere più fluido il composto allungandolo con latte tiepido o con l’acqua di cottura della pasta.tortelli zucca pistacchio (12)b

  • Cottura dei tortelli di zucca

Portate a bollore sufficiente acqua salata, immergete i tortelli e lasciateli cuocere per il tempo necessario a farli diventare teneri, il tempo di cottura varia in base allo spessore della sfoglia.

Con una schiumarola prelevate i tortelli e conditeli con il burro al pistacchio, mescolando delicatamente per evitare che i tortelli si rompano, se necessario aggiungete pochi cucchiai di acqua di cottura della pasta per rendere il composto più fluido. Serviteli caldissimi cosparsi di granella d pistacchio di Bronte e l’erba aromatica scelta.tortelli zucca pistacchio (20)b

  • Conservazione

- in frigo: i tortelli asciutti possono stare in frigo uno o due giorni prima di essere consumati.

- in frizzer: disponete i tortelli ben distanziati su dei vassoi e lasciateli indurire per circa 24h, trascorso questo tempo staccateli dai vassoio e metteteli in buste per surgelati secondo le vostre esigenze.

Share on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on FacebookShare on TumblrEmail this to someone

Un pensiero su “Tortelli con Zucca e Pecorino al Pistacchio di Bronte e Erbette Aromatiche

  1. Pingback: Tagliatelle con Speck e Pistacchi di Bronte | Food Blog |Profumo di Sicilia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>